giovedì 21 maggio 2009

Il touch screen: un beneficio per tutti?



La tecnologia ha migliorato le vite di tutti quanti, dalla rivoluzione industriale ad oggi; ad  es. si sono evolute le forme di comunicazione: oltre al face-to-face e alla classica lettera da spedire (tramite piccione, segnali di fumo, messaggero, posta) si sono aggiunti i telefoni, gli sms, le mail, le chat, ..., riducendo sempre più i rischi e i tempi (sia di ricezione che di risposta).

In tempi recentissimi si sta facilitando l'uso dei mezzi attraverso il touch screen (sempre più telefoni cellulari sfruttano questa tecnologia), dotata di un'interfaccia semplice e abbastanza intuitiva grazie alla quale basta una leggera pressione sullo schermo per far partire l'evento desiderato.
Problema: si sta perdendo l'accessibilità in quanto il touch screen non è utilizzabile da chiunque ma solo dai normodotati e dai non normodotati vedenti, i ciechi sono totalmente esclusi: come possono sapere dove si trova il bottone da premere?

Finalmente si sta pensando anche a loro: si sta sviluppando un sistema di vibrazioni dello schermo che suggeriscano l'azione del pulsante (per maggiori informazioni clicca qui). Purtroppo se per i normodotati basta l'intuizione per usare un touch screen, i non vedenti devono imparare un nuovo linguaggio perché attualmente il sistema usa un alfabeto diverso dal Braille, ma lo considero comunque un inizio.

C'è un vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti
-Henry Ford-

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...