lunedì 8 giugno 2009

Dove sono andati gli elettori del PDL?



Ecco i risultati delle tanto attese elezioni europee 2009: http://www.repubblica.it/speciale/2009/elezioni/europee/italia.html

Ed ecco le mie immancabili considerazioni sulle europee:

- Ma il 40% degli elettori del PDL è andato al mare? Non era previsto il 75% dei voti secondo i sondaggi di Berlusconi? Oppure quando Silvio diceva che il 75% degli italiani era con lui intendeva dire fisicamente al mare, nella villa in Sardegna (magari nudi), in compagnia di Papi, ecc.? Certo che il popolo di destra di internet comunque si dimostra degno di esserlo smentendo le dichiarazioni di Berlusconi sui sondaggi, sono proprio degli allievi diligenti

- I partiti al Governo sono in minoranza: PDL + Lega hanno il 45% dei voti, il restante 55% ha votato per le opposizioni... gli italiani stanno finalmente iniziando a capire che evitare processi, sistemare i propri conti, candidare veline e frequentare minorenni non è il bene del Paese?

- Vendola in Puglia ha raggiunto il 7% con Sinistra e Libertà, ma grazie al potere mediatico della tv nella quale si dedicavano speciali su speciali solo a un determinato rappresentante che inizia con B e finisce per Erlusconi pochi erano a conoscenza dell'esistenza della lista e quindi ci si è dovuti accontentare di un 3% nazionale. Un mio parente ha fatto da rappresentante di lista e ha constatato che alcune volte si è data la preferenza a Vendola però barrando il simbolo del partito comunista, non sapendo che l'attuale presidente della Puglia ha creato una sua lista alla quale il PRC e PDCI non hanno voluto partecipare... ecco cosa succede quando la tv chiarisce le idee e informa seriamente

"Il risultato di Sinistra e Libertà alle elezioni europee fotografa una storia che è ricominciata, un cantiere che è partito, una mobilitazione che significa accumulo di energie intellettuali e di passioni civili. Soprattutto tra le giovani generazioni, cioè tra i veri protagonisti della nostra campagna elettorale.
Un soggetto politico neonato, spesso oscurato mediaticamente, con un rodaggio di poche settimane, ha raggiunto quel 3.1% che è un risultato importante, segno di una domanda di sinistra che vive, sia pure dispersa e frustrata, nel nostro Paese. Il risultato è ancora più incoraggiante se lo si legge con le lenti del nostro Mezzogiorno, dove la proposta di Sinistra e Libertà ha avuto affermazioni persino straordinarie. Nel Sud si è cominciato ad avvertire il segno reale della politica economica e sociale delle destre, si è cominciato a intendere quanto la “questione settentrionale” sia una minaccia per l’universalità dei diritti e per l’unità del Paese.
[...] Si ricomincia quindi, da parole d’ordine chiare: la questione sociale, la difesa della laicità dello Stato, il rilancio della scuola pubblica, la centralità della sicurezza del lavoro e sul lavoro, la tutela dell’ambiente e poi i diritti civili, sociali e umani.
Col nostro 3,1 abbiamo inaugurato il cantiere della nuova sinistra italiana. Noi quel cantiere non lo chiuderemo."
Nichi Vendola [fonte: http://www.nichivendola.it/sito/mcc/informazione/un-cantiere-aperto.html dove è possibile leggere l'intervento completo]

Adesso sono in attesa dei risultati definitivi delle provinciali (al momento le notizie non sono buone) e che inizino a scrutinare le schede comunali di Bari... il mio cuore teme ma continua a sperare! Vai Emiliano, hai migliorato Bari in pochi anni: hai tolto l'amianto dalla spiaggia "Pane e pomodoro", hai distrutto punta Perotti e costruito al suo posto un parco, hai reso Japigia e Mungivacca due quartieri migliori costruendo alloggi popolari, hai fatto la rotonda a San Girolamo in un punto prima molto pericoloso, hai permesso insieme a Vendola e Divella di ricostruire il Petruzzelli (in 10 anni Simeone Di Cagno Abbrescia non ha mosso un dito per il teatro barese, peccato che si vuole comunque prendere il merito inaugurandolo), hai aperto una linea metropolitana (quando Emiliano è stato eletto sindaco nel 2004 il cantiere era totalmente bloccato), si è costruita la pista ciclabile che collega il centro Bari con il parco due giugno, molti Park & Ride, bonifico dell'area ex Fibronit dove c'era una discarica di amianto e dove si era inaugurata la spiaggia Torre Quetta, ecc.ecc.

Ehm, forse mi sono lasciata prendere troppo la mano, però mi chiedo come Bari possa votare un sindaco che in 10 anni ha migliorato solo il centro favorendo i commercianti e lasciando nel degrado la periferia (unico provvedimento veramente buono è stato solo aver migliorato piazza Mercantile) e non una persona che si è veramente data da fare per la propria città... vabbè potrei estendere questo ragionamento all'intera Italia: qual è la motivazione per cui una famiglia che vive con 1000 euro al mese decide di votare a destra?

Ok ok, mi fermo qui, il post è già abbastanza lungo!
Alla prossima, ciaooooooooo

2 commenti:

  1. voglio andà al mare anche iooooo......

    RispondiElimina
  2. Non puoi, solo i berlusconer vanno al mare il giorno delle elezioni

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...