giovedì 17 settembre 2009

La custode di mia sorella



TRAMA: Anna ha una sorella malata, Kate. La ragazzina crede che i suoi genitori l'abbiano fatta nascere per essere donatrice della sorella Kate, colpita dalla leucemia. Anna si sacrifica donando sangue, midollo e cellule staminali, ma quando le viene richiesto un rene decide di fare causa ai genitori.

Film che non ha molte pretese se non quella di mostrare un aspetto etico e morale quale l'accanimento terapeutico da parte di una madre che non accetta la malattia della propria figlia. Pellicola che mette alla prova le coscienze di tutti quanti: cosa faremmo noi al posto di Sara? Come ci si può comportare contro una malattia che lentamente uccide una figlia? Faremmo di tutto, anche a costo di far nascere un altro bambino tramite provetta solo per poter avere organi compatibili e mettere così a repentaglio la sua salute?
Film molto triste e intenso, ma da vedere... vi sconsiglio di dimenticare i fazzoletti a casa se avete la lacrima facile!
Buona prova per Cameron Diaz: ha dimostrato di non essere solo una romantica svampita ma di riuscire ad interpretare anche ruoli drammatici!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...