martedì 17 novembre 2009

La battaglia dei tre regni/Parnassus



TRAMA: Nel 208 dopo Cristo, durante la Dinastia Han, malgrado la presenza dell'Imperatore Han Xiandi, la Cina è suddivisa in molti stati in guerra fra loro. L'ambizioso Primo Ministro Cao Cao, manovrando l'Imperatore come un pupazzo, dichiara guerra a Xu, un regno dell'ovest dominato da Liu Bei, zio dell'Imperatore stesso. L'intenzione di Cao Cao è di eliminare tutti i regni esistenti ed insediarsi come unico imperatore di una Cina unificata. Liu Bei spedisce il suo consigliere militare Zhuge Liang, in qualità di inviato, al Regno Wu, nel sud, nel tentativo di convincere il suo regnante, Sun Quan ad unire le forze. Là Zhunge conosce il Vicerè di Wu, Zhou Yu e i due diventano amici in questa non facile alleanza. Infuriato dall'apprendere che i due reami si sono alleati, Cao Cao invia un esercito di ottocentomila soldati e duemila navi a sud, nella speranza di prendere due piccioni con una fava. L'esercito di Cao Cao si accampa nella Foresta Crow, sulla sponda opposta di Red Cliff (Le Scogliere Rosse), sul Fiume Yangtze, dove gli alleati hanno stabilito la loro base.

Con due settimane di ritardo, mi ritrovo a commentare questi due film visti nel giro di tre giorni. Per quanto riguarda "La battaglia dei tre regni", non sono un'amante dei film di guerra, ma la cultura orientale ha quel qualcosa di misterioso e magico che rende il film interessante e degno di (almeno) una visione... e poi c'è anche una bella spiegazione sulla preparazione del tè!




TRAMA: Parnassus è un uomo con uno straordinario dono, quello di riuscire a realizzare i sogni del pubblico del suo piccolo spettacolo itinerante chiamato l'Imaginarium. Questo dono così speciale gli è stato fatto centinaia di anni fa da Mr. Nick, un uomo divertente e scanzonato che altri non è se non il Diavolo in persona e che in cambio di questo prodigioso potere chiede che, se mai avrà una figlia, Parnassus ne consegni a lui l'anima al compimento del sedicesimo anno d'età. Valentina, la figlia del Dr. Parnassus ha quasi 16 anni e Mr. Nick è pronto a riscuotere il premio. Naturalmente Parnassus che conosce il Diavolo come le sue tasche, è convinto di riuscire a ingannarlo coinvolgendolo in un'altra scommessa con una posta ancora più alta. Il Diavolo sembra essere in vantaggio, ma Parnassus ha un asso nella manica in Tony, un giovane seducente e dal passato un po' misterioso che innamoratosi della bella Valentina sarà decisivo per riuscire a far vincere la scommessa allo scaltro Parnassus e porre rimedio una volta per tutte agli errori compiuti in passato.

"Parnassus, l'uomo che voleva ingannare il diavolo" è un film non brutto, ma neppure capolavoro come definito nel trailer! Ho bisogno di una seconda visione per poter scrivere un'opinione decente, di primo impatto l'ho trovato interessante ma un po' deludente, esclusi gli effetti visivi: meravigliosi!!!
In questo film, Heath Ledger conferma il suo grande talento, con la sua morte è scomparso un attore che avrebbe potuto dare tanto al cinema.
Altra cosa certa di questa pellicola: in quale altro film posso ritrovare tanti attori così belli e bravi?

1 commento:

  1. Anche io ho visto Parnassus, molto bravi gli attori, stupendo Heath Ledger, che peccato! :-(
    Un pò alla fine mi sono perso e non sono riuscito a ricucire la trama cmq molto carino come film!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...