giovedì 4 febbraio 2010

Ci risiamo con il nucleare



Il Governo continua a credere che il nucleare sia l'unica risorsa energetica adatta all'Italia e vorrebbe intervenire sulle leggi regionali di Puglia, Basilicata e Calabria che impediscono la costruzione delle suddette centrali nel territorio regionale [fonte: Repubblica.it]. Ma perché costruire centrali in territori dove esportiamo energia alle altre regioni? Ma leggete anche le dichiarazioni chi risultano su Il Giornale: "il ritorno al nucleare è un punto fondamentale del programma del governo Berlusconi, indispensabile per garantire la sicurezza energetica, ridurre i costi dell'energia per le famiglie e per le imprese, combattere il cambiamento climatico riducendo le emissioni di gas serra secondo gli impegni presi in ambito europeo" Scusi ministro Scajola, ma da quando l'energia solare ed eolica inquinano?? Non sono le centrali nucleari a creare problemi con scorie e problemi di continua manutenzione? Perché non puntare sul fotovoltaico per ridurre effettivamente l'inquinamento?"

Ovviamente non tengono nessun conto del referendum del 1987 in cui il popolo italiano aveva dichiarato no al nucleare in Italia. Ecco i risultati delle tre schede del referendun sul nucleare, in tutti e tre i casi vinse il Sì all'abrogazione:

1- Referendum per l'abolizione della procedura per la localizzazione delle centrali elettronucleari
Elettori 45.869.897
Votanti 29.862.376
% Votanti 65,1
Astenuti 16.007.521
% sugli Elettori 34,9
Voti Validi RISPOSTA AFFERMATIVA 20.984.110
% 80,6
RISPOSTA NEGATIVA 5.059.819
% 19,4
Totale 26.043.929
Voti non Validi Totale 3.818.447
% sui Votanti 12,8
Schede Bianche 2.536.648
% sui Votanti 8,5


2 - Referendum per l'abolizione dei contributi a regioni e comuni sedi di impianti elettronucleari
Elettori 45.870.230
Votanti 29.871.570
% Votanti 65,1
Astenuti 15.998.660
% sugli Elettori 34,9
Voti Validi RISPOSTA AFFERMATIVA 20.618.624
% 79,7
RISPOSTA NEGATIVA 5.247.887
% 20,3
Totale 25.866.511
Voti non Validi Totale 4.005.059
% sui Votanti 13,4
Schede Bianche 2.654.572
% sui Votanti 8,


3 - Referendum per l'abolizione della partecipazione dell' Enel alla realizzazione di impianti elettronucleari all'estero
Elettori 45.849.287
Votanti 29.855.604
% Votanti 65,1
Astenuti 15.993.683

% sugli Elettori 34,5
Voti Validi RISPOSTA AFFERMATIVA 18.795.852
% 71,9
RISPOSTA NEGATIVA 7.361.666
% 28,1
Totale 26.157.518
Voti non Validi Totale 3.698.086
% sui Votanti 12,4
Schede Bianche 2.388.117
% sui Votanti 8,0
[fonte: Zonanucleare.com]

Divorzio e aborto sono avvertiti!

Aggiornamento: videolettera di Nichi Vendola sul nucleare: http://www.youtube.com/watch?v=-jZrMpKkivc

2 commenti:

  1. povera la mia bella puglia, e che dire della piattaforma petrolifera che vogliono fare a largo di Brindisi? Questo governo mi preoccupa, la mia terra la vogliono trasformare in un inferno, spero che Nichi riesca ad essere rieletto perché non deve permettere che questa avvenga con Berlusconi al governo

    RispondiElimina
  2. Non sapevo della petrolifera, adesso ho un motivo in più per votare Nichi Vendola a marzo!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...