giovedì 11 febbraio 2010

Il riccio



TRAMA: Liberamente tratto da « L’eleganza del riccio » di Muriel Barbery. Renée è una portinaia di cinquantaquattro anni, grassa e sciatta ma in realtà la sua apparenza inganna. Renée è una donna colta che "recita" lo stereotipo della portinaia in un palazzo borghese parigino. In quello stesso palazzo vive anche Paloma, 11 anni, figlia dei signori Josse con una passione per il suicidio. L'arrivo di un nuovo inquilino giapponese, l'erudito signor Kakuro Ozu, metterà in crisi gli equilibri del palazzo.

Film inconsueto e divertente, Paloma è una ragazzina adorabile seppure i suoi ragionamenti sembrino quelli di un adulto, Renée ti insegna che non bisogna fermarsi all'apparenza per giudicare una persona... non ho letto il libro ma, dopo aver visto questa pellicola, spero di colmare tale lacuna.
Infine adoro gli interni dei film francesi, ti fa venire quasi voglia di trasferirti in Francia.

p.s. per la terza o quarta volta ho visto il trailer di "Amabili resti" al cinema... e per la terza o quarta volta ho avuto i brividi: belle le musiche, belli i colori, bello tutto! Già da venerdì dovrebbe essere in programmazione al cinema, andrò sicuramente a vederlo la prossima settimana.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...