mercoledì 31 marzo 2010

Con te partirò... ma anche no!



Forse questo intervento indica mancanza di rispetto (anche se non credo che la persona interessata si lamenterà), comunque oggi sono uscita e camminando ho trovato una marcia funebre con tanto di banda: va bene accontentare la persona cara, va bene inserire una canzone che piace, va bene non far sentire Chopin, va bene qualsiasi cosa... ma non si può far suonare alla banda "Con te partirò" di Bocelli, viene naturale fare corna!!!

p.s. approfitto dell'intervento per dire pubblicamente ai miei futuri nipoti che il giorno del mio funerale vorrò Moon river, qualcosa di Goran Bregovic dall'album Ederlezi e Any other name di Thomas Newman.

martedì 30 marzo 2010

La Puglia va avanti con Vendola!



Abbiamo vintoooooooooooo!! Nichi Vendola è stato riconfermato presidente della regione Puglia con il 49% dei voti; speravo che riuscisse a superare il 50%, ma l'importante è stato riconfermarlo per i prossimi cinque anni. Oggi sono veramente euforica, mi sento ben più felice della vittoria dell'Italia ai mondiali 2006! E' palese che nessuno può sostituire Vendola! ^_^
E osservando i risultati delle altre regioni sono doppiamente fiera di essere pugliese: il Lazio alla Polverini -ma daaaaaai, Emma Bonino mi sembra ben più competente della paninara-, il Piemonte a Cota -ma daaaaaaai-, la Campania a Caldoro -ha vinto la monnezza-, in Veneto era invece prevedibile la vittoria di Zaia -povero Veneto, adesso al posto di coltivare frutta semineranno McDonald's!!!

Buon lavoro Nichi, sei l'orgoglio della Puglia, continuiamo a costruire una Puglia migliore!

domenica 28 marzo 2010

Fumerletta n. 36


Avvocato:- Vengo da una dinastia di legali! Ho una tradizione da difendere! Mio padre era avvocato! Mio nonno! E il padre di mio nonno!
Enrico:- E' questo il guaio con gli avvocati! Si riproducono!!

(da LUPO ALBERTO - La parola alla difesa)

venerdì 26 marzo 2010

Di nuovo Santoro in tv



Ieri ho visto, in diretta, Raiperunanotte... e finalmente una trasmissione decente in "tv" (io l'ho visto grazie all'emittente locale del mio paese): mi mancano la satira politica e la libera informazione, mi mancano quelle trasmissioni quali Annozero in cui viene data voce a chi non viene considerato nei tg, mi manca la realtà dei fatti (perché ultimamente non si parla più di crisi nei tg?) e mi mancavano anche Travaglio e Vauro sempre in tv!
Spero che questa ennesima censura a programmi che non piacciono al nostro duce e relativa manifestazione mediatica sia l'inizio della fine dell'era Berlusconi, spero che la gente inizi a svegliarsi e a rendersi conto che stiamo continuando a scavare perché già arrivati in fondo, in qualsiasi altro Paese europeo ci sarebbero state le dimissioni del premier dopo gli scandali, in Italia invece no, tutto è concesso! E un po' di colpa la dò anche a noi italiani: la truffa, l'inganno, la furbizia sembrano ormai così radicati e così normali che non ci si ribella più... la gente è veramente pronta a cambiare?

p.s. oggi al tg5 delle 13 non hanno parlato di Santoro (me l'aspettavo) ma neppure della multa che deve pagare insieme al tg1 per aver violato la parcondicio... in compenso hanno dedicato ben cinque minuti per un servizio che parlava del giochino Farmville su Facebook! Viva l'informazione libera!!

giovedì 25 marzo 2010

Auguri Mina!



La maggiorparte della musica italiana di qualsiasi età non ha il mio gradimento soprattutto anni '60, ma Mina è una grande eccezione! Oggi "la tigre di Cremona" compie 70 anni! Auguri Mina!

p.s. adoro "Se telefonando", per me la miglior canzone di Mina.

Shutter island




TRAMA: Dal best-seller di Dennis Lehane. Nel 1954, all'apice della Guerra Fredda, il capo della polizia locale Teddy Daniels e il suo nuovo partner Chuck Aule vengono convocati a Shutter Island per indagare sull'inverosimile scomparsa di una pluriomicida che sarebbe riuscita a fuggire da una cella blindata dell'impenetrabile ospedale di Ashecliffe. Circondati da psichiatri inquisitori e da pazienti psicopatici e pericolosi confinati sull'isola remota e battuta dal vento, i due poliziotti si trovano immersi in un'atmosfera imprevedibile dove nulla è come appare.

Solo un regista dalla bravura di Martin Scorsese poteva dirigere questo film ed è diretto in maniera perfetta perché ogni persona dà una propria interpretazione, ma chi ha ragione? Ogni opinione sembra esatta eppure allo stesso tempo sbagliata perché chi afferma il contrario potrebbe aver dato un'interpretazione corretta... Io ho una mia opinione sul finale, ma ancora adesso non sono sicura dei miei pensieri! Non voglio scrivere niente per non spoilerare, vi dico solo: film assolutamente da vedere!

mercoledì 24 marzo 2010

Nichi Nichi Nichi!!



Lunedì, nel mio paese, c'è stato un comizio elettorale di Nichi Vendola... inutile scrivere che io ho partecipato! Ed è stato un tripudio per occhi e cuore vedere la piazza gremita di gente nonostante la pioggia: piazza Garibaldi piena, la strada che affianca la piazza piena, il sagrato della chiesa pieno, dietro il palco altra gente! La presenza di Nichi credo abbia dato forza a molta gente ed entusiasmato tutti, me per prima!

Venceremos adelante, o victoria o muerte!

martedì 23 marzo 2010

La prima linea



TRAMA: Liberamente ispirato al libro di Sergio Segio 'Miccia corta'.
3 gennaio 1982. Sergio è a Venezia, dove ha messo insieme un gruppo per attaccare il carcere di Rovigo e far evadere quattro detenute tra le quali Susanna, la donna che ama e con cui ha condiviso idee e scelte politiche. Mentre il gruppo si avvicina al carcere, Sergio ricorda gli inizi della clandestinità, il passaggio alle armi e l'incontro con Susanna. Intanto la giornata del 3 gennaio volge al culmine: il gruppo è arrivato a Rovigo, all'interno del carcere Susanna e le altre attendono l'ora fissata...

Film interessante anche se troppo sussurato per i miei gusti: ero così concentrata a intendere le parole da non capire tutti i discorsi!! Non conosco bene la storia di quel periodo, se ricordo bene chiamato "gli anni di piombo", e quindi non so quanto la pellicola sia fedele alla realtà, però gli ideali che spingono i protagonisti a compiere certi atti -incluso l'omicidio- sono profondi anche se non si può certo giustificarli e persino lo stesso film sembra condannare le azioni dei protagonisti! Per maggiori info, vi consiglio di cliccare qui.

p.s. se vi capita l'occasione, vi consiglio di guardare anche Cacciatore di teste, film del 2005 diretto da Costa-Gravas, drammaticamente ironico sulla nostra società.

lunedì 22 marzo 2010

Cupido alias Berlusconi nella manifestazione dell'ammmmmore



Ecco il famoso milione di manifestanti presenti -e pagati- per la manifestazione del pdl. Vedendo le immagini si può notare come in piazza non ci sia questo fantomatico milione di persone dichiarato da Berlusconi (al concerto del 1° maggio erano in 800.000 in una piazza San Giovanni veramente stracolma in cui la gente ha imparato cosa prova un'acciuga nella scatola, non c'era tutto quello spazio tra una persona e l'altra come è successo il 20) ma sembrano molto meno. Io non capirò mai il popolo del pdl: come ci si può fidare della cifra detta da uno convinto che 5x10=100?

Nell'immagine: il nostro premier al lavoro (perdonami Pollon)

domenica 21 marzo 2010

Fumerletta n. 35

Alan:- Adesso che facciamo, signor conte?
Conte:- Un po' di ginnastica, che diamine. Non ti hanno mai insegnato la salita alla pertica, alla fune e il salto in alto?
Alan:- No, sono autodidatta, ho imparato solo il salto del pasto.

(da ALAN FORD - Il numero uno)

sabato 20 marzo 2010

Marina Rei - Primavera



"Respiriamo l'aria, è la primaveraaaaaaaaaa!" dice Marina Rei all'inizio del suo brano e io ci aggiungo un "Finalmente è arrivata la primavera", la mia stagione preferita, e per fortuna oggi c'è il sole (altrimenti avrei iniziato il post con "La pioggia di marzo" di Mina ^_^). Quando il sole splende mi vien sempre da pensare che non tutto andrà storto nella giornata, non può essere tutto negativo quando hai davanti il sole e possibilmente un po' di verde, insomma oggi mi sento ottimista e in più questa canzone (sebbene non la mia preferita della Rei) dà la carica e l'energia giusta meglio di un Pocket Coffee... spero che anche voi oggi trascorriate una bellissima giornata!
Ma secondo voi Piero Angela starà cantando "Respiriamo l'aria, è l'equinozioooooo!"? XD

Primavera
Respiriamo l'aria
E' la primavera
E' la primavera
E' la primavera

Sabato mattina ancora a scuola
L'ora è ormai finita e la mia mente va
Una settimana intera e oggi la vedrò
Dio come mi manca, giuro non lo lascerò

Un'uscita con l'amica Isa D.
Lettere nascoste di segreti
E gli appuntamenti alle quattro sotto al bar
Con il motorino fino al centro giù in città

Respiriamo l'aria e viviamo
Aspettando primavera
Siamo come i fiori prima di vedere il sole a primavera
Ci sentiamo prigioniere della nostra età
Con i cuori in catene di felicità
Sì respiriamo nuovi amori
Aspettando che sia primavera

Mano nella mano a camminare
Occhi nei tuoi occhi amore, amore
Cuori grandi sopra i muri disegnati
Con i nostri nomi scritti e innamorati

Mari di promesse fatte insieme
Vedrai
Ti aspetterò finché vorrai
Un arrivederci dove e quando non si sa
Stesso posto, stessa ora al centro giù in città

Respiriamo l'aria e viviamo
Aspettando primavera
Siamo come i fiori prima di vedere il sole a primavera
Respiriamo l'aria e viviamo
Aspettando primavera
Siamo come i fiori prima di vedere il sole a primavera

Ci sentiamo prigioniere della nostra età
Con i cuori in catene di felicità
Respiriamo nuovi amori
Aspettando che sia primavera

Respiriamo l'aria e viviamo
Aspettando primavera
Siamo come i fiori prima di vedere il sole a primavera

Tu dimmi che mi vuoi ancora
Dimmi che mi vuoi
Tu dimmi non mi lascerai
Io non ti lascerò
Tu dimmi che mi vuoi ancora
Dimmi che mi vuoi
Tu dimmi non mi lascerai
Io non ti lascerò
Tu dimmi che mi vuoi ancora
Dimmi che mi vuoi
Tu dimmi non mi lascerai
Io non ti lascerò

p.s. giusto per la cronaca, segnalo la presenza di Margherita Buy nel video.

venerdì 19 marzo 2010

Rispettare i giudici a Bari come a Trani come dappertutto




Continuo a pensare che Nichi Vendola sia un signore della politica, si è visto quando ci fu lo scandalo sanità con Tedesco (che ricordo fu assolto dal suo incarico di assessore già dalla prima indiscrezione e dunque prima che uscisse lo scandalo -per maggiori info guarda il video di questo intervento-) e anche adesso Vendola sull'arresto di Frisullo non parla come un disco rotto di "toghe nere", "toghe fasciste", "la Puglia perseguitata", "la giustizia è da cambiare", "non mi fanno lavorare" e tutte le battute scritte nel Manuale dei Giovani e Rifatti Premier di Berlusconi!
E a proposito di Berlusconi, ne avrei di cose da scrivere, mi limito solo a una delle sue ultime dichiarazioni: "Se dovesse venir fuori che mi registrano e  diffondono le intercettezioni, io lascio questo Paese" [fonte: Youtube]... Silvio, impossibile, solo qui in Italia ti permettono di essere il dittatore presidente del Consiglio, negli altri Paesi verresti subito arrestato! E rispondendo alla domanda del video di Youtube di Silvio sulla sicurezza, ossia "chi di voi quando prende il telefonino si sente sicuro di non essere intercettato?" io rispondo: io mi sento sicura proprio perché intercettata e come vengo intercettata io, signor presidente, anche i delinquenti come lei!

giovedì 18 marzo 2010

Il lavoro di Usagi



Come finisce l'anime di Sailor Moon? Usagi/Bunny sconfigge Galaxia e torna la pace sul pianeta Terra e nell'universo. Punto. Finale molto aperto in cui ognuno può immaginare qualsiasi cosa sul dopo: matrimonio, incoronazione, altri nemici, tutto quel che volete. Ma adesso grazie alla pubblicità della Pompea abbiamo scoperto che Usagi ha trovato lavoro... ma non ha perso il vizio delle trasformazioni!

mercoledì 17 marzo 2010

It's only a movie... only a movie... only a movie...



"It's only a movie... only a movie... only a movie"... anch'io lo ripeto nella mente quando leggo le notizie... "It's only a movie... only a movie... only a movie"...ma ahimé poi mi rendo conto che non si tratta di un film... "It's only a movie... only a movie... only a movie"... ma della realtà... "It's only a movie... only a movie... only a movie"...spero sempre che la notizia letta sia inventata... "It's only a movie... only a movie... only a movie"... con un pessimo sceneggiatore che ripete sempre le stesse battute... "It's only a movie... only a movie... only a movie"... che persino lo sceMeggiatore di Beautiful è un genio a suo confronto... "It's only a movie... only a movie... only a movie"... purtroppo sbaglio... "It's only a movie... only a movie... only a movie"...non è only a movie!

p.s. il trailer del video è secondo me il peggiore nella storia del cinema, però mi fa ridere! It's only a movie, only a movie, only a movie!! ^_^

martedì 16 marzo 2010

Una possibile origine delle mie fesserie


Ok, ora so come riesco a pensare certe fesserie: le sogno la notte, non ho (quasi) più dubbi!
Qualche notte fa ho sognato che nel mio paese si era organizzata, per la festa patronale, una sfilata a tema però in chiave umoristica; il tema scelto è stato "le scoperte dell'uomo" e, tra le varie maschere, c'era qualcosa di simile all'immagine pubblicata sopra.
Secondo voi, quale scoperta dell'uomo rappresenta il fotomontaggio qui sopra? A voi la risposta!

lunedì 15 marzo 2010

La solitudine dei numeri primi


TRAMA: Alice ha sette anni e odia la scuola di sci, ma suo padre la obbliga ad andarci. E' una mattina di nebbia fitta, lei ha freddo e il latte della colazione le pesa sullo stomaco. In cima alla seggiovia si separa dai compagni e, nascosta nella nebbia, se la fa addosso. Per la vergogna decide di scendere a valla da sola, ma finisce fuori pista, spezzandosi una gamba. Resta sola, incapace di muoversi, al fondo di un canalone innevato, a domandarsi se i lupi ci sono anche in inverno.
Mattia è un ragazzino intelligente con una gemella ritardata, Michela. La presenza costante della sorella umilia Mattia di fronte ai suoi coetanei. Per questo, la prima volta che un compagno di classe li invita entrambi alla sua festa, Mattia decide di lasciare Michela nel parco, con la promessa che tornerà presto da lei.
Questi due episodi iniziali, con le loro conseguenze irreversibili, saranno il marchio impresso a fuoco nelle vite di Alice e Mattia, adolescenti, giovani e infine adulti. Le loro esistenze, così profondamente segnate, si incroceranno e i due protagonisti si scopriranno strettamente uniti eppure invincibilmente divisi. Come quei numeri speciali, che i matematici chiamano primi gemelli: due numeri primi separati da un solo numero pari, vicini ma mai abbastanza per toccarsi davvero.
Questo romanzo è la storia dolorosa e commovente di Alice e di Mattia, e dei personaggi che li affiancano nel loro percorso. Paolo Giordano tocca con sguardo lucido e profondo, con una scrittura di sorprendente fermezza e maturità, una materia che brucia le sue implicazioni emotive. E regala ai lettori un romanzo capace di scuotere per come alterna momenti di durezza e di spietata tensione a scene più rarefatte e di trattenuta emozione, piene di sconsolata tenerezza e di tenace speranza. [fonte: risvolto libro]

Cosa mi è piaciuto di questo romanzo? Un po' tutto, a partire dalle similitudini legate al mondo della matematica: Paolo Giordano non scrive "Mattia pensava che Alice fosse bella come una rosa che sboccia", bensì "Mattia pensava che lui e Alice erano così, due primi gemelli, soli e perduti, vicini ma non abbastanza per sfiorarsi davvero". La trama può sembrare banale e forse lo è, ma la scrittura è scorrevole e piacevole, non ho avuto problemi nell'immaginare i personaggi e le loro azioni nella mia mente, come se stessi creando io stessa il film e ne fossi la regista; in più Giordano è riuscito a sottolineare l'estraneità alla vita dei personaggi che non riescono a prendere decisioni ma sembra che siano gli altri a decidere per loro nonostante vogliano realizzare altro (per esempio si pensi ad Alice e Fabio), ma in realtà il tormento del loro passato è così grande che sono incapaci di decidere autonomamente, è più grande di qualsiasi forza.

domenica 14 marzo 2010

Fumerletta n. 34


Regista:- Come ti senti, Pippo?
Pippo:- Mi sento benissimo, specie se parlo forte!

(da PAPERINO E L'INSOLITO REMAKE)

sabato 13 marzo 2010

Emiliana Torrini - Jungle drum



Emiliana Torrini, islandese praticamente sconosciuta in Italia nonostante le sue origini italiane (il padre è un nostro connazionale, invece la madre è islandese) e nonostante la sua bravura... ah già, è brava quindi poco considerata come sempre più spesso capita in Italia da quando i cantanti che hanno successo non vengono scelti in base alla qualità della voce/musica ma dal successo dei reality.
Jungle drum è allegra (anzi, per ammissione della stessa Emiliana Torrini, è una "folle canzone d'amore") e vivace, il suo "Rakatungtungtungtungtung" entra subito in testa e lì rimane! Vi auguro un buon ascolto e vi consiglio di ascoltare la discografia completa di questa ragazza perché merita.

Jungle drum Tamburo della giungla
Hey, I'm in love
My fingers keep on clicking to the beating of my heart
Hey, I can't stop my feet
Ebony and Ivory and dancin' in the street
Hey, it's cause of you
The world is in a crazy hazy hue

My heart is beating like a jungle drum
Rakatungtungtungtungtung
My heart is beating like a jungle drum
Rakatungtungrakatungtungtung
My heart is beating like a jungle drum

Man you got me burnin'
I'm the moment between the striking and the fire
Hey, read my lips
Cause all they say is kiss kiss kiss kiss kiss
No, it won't ever stop
My hands are in the air, yes I'm in love

My heart is beating like a jungle drum
Rakatungtungtungtungtung
My heart is beating like a jungle drum
Rakatungtungtungtungtung
My heart is beating like a jungle drum
Rakatungtungtungtungtung
My heart is beating like a jungle drum

rakatungtungrakatungonburubummbummbumm
rakatungtungrakatungonburubummbummbumm
rakatungtungrakatungonburubummbummbumm
rakatungtungrakatungonburubummbummbumm
rakatungtungrakatungonburubummbummbumm
rakatungtungrakatungonburubummbummbumm
rakatungtungrakatungonburubummbummbumm
rakatungtungrakatungonburubummbummbumm

My heart is beating like a jungle drum
My heart is beating like a jungle drum
My heart is beating like a jungle drum
My heart is beating like a jungle,
Rakatungtungrakatungonburubummbummbumm
Hey, sono innamorata
Le mie dita schioccano a tempo col battito del mio cuore
Hey, non posso fermare i miei piedi,
Ebano e avorio ballano in strada.
Hey, è a causa tua,
Il mondo è una folle confuso colore.

Il mio cuore sta battendo come un tamburo della giungla
Rakatungtungtungtungtung
Il mio cuore sta battendo come un tamburo della giungla
Rakatungtungtungtungtung
Il mio cuore sta battendo come un tamburo della giungla

Uomo, mi fai bruciare
Sono nel momento tra il suggestivo e il fuoco.
Ehi, leggi le mie labbra,
perchè tutto quel che dicono è bacia bacia bacia
No, non smetterai mai,
Le mie mani sono in aria, sì io sono innamorata

Il mio cuore sta battendo come un tamburo della giungla
Rakatungtungtungtungtung
Il mio cuore sta battendo come un tamburo della giungla
Rakatungtungtungtungtung
Il mio cuore sta battendo come un tamburo della giungla
Rakatungtungtungtungtung
Il mio cuore sta battendo come un tamburo della giungla

Rakatungtungtungtungtungbummbummbumm
Rakatungtungtungtungtungbummbummbumm
Rakatungtungtungtungtungbummbummbumm
Rakatungtungtungtungtungbummbummbumm
Rakatungtungtungtungtungbummbummbumm
Rakatungtungtungtungtungbummbummbumm
Rakatungtungtungtungtungbummbummbumm
Rakatungtungtungtungtungbummbummbumm

Il mio cuore sta battendo come un tamburo della giungla
Il mio cuore sta battendo come un tamburo della giungla
Il mio cuore sta battendo come un tamburo della giungla
Il mio cuore sta battendo come un tamburo
Rakatungtungtungtungtungbummbummbumm

venerdì 12 marzo 2010

Buon compleanno, Sailor Fede!



Il buon non compleanno si riferisce a Componente Instabile perché oggi non è il suo compleanno ma bensì è il mio compleanno!! Fate gli auguri alla vostra paladina della legge preferita per il suo compleanno! (è chiaro che oggi è il mio compleanno?) ^_^
E comunque ho deciso che da quest'anno inizio a mentire sull'età, quindi oggi festeggio 22 anni!! AUGURIIIIIIIIIIIIIII!!!


15 marzo, h. 11.30: aggiornamento sui regalo ricevuti, anche questa volta in ordine di ricezione:
- "L'eleganza del riccio" di Muriel Barbery dai miei genitori;
- una borsa da Angela G.;
- orologio da tavolo o da muro o come preferite chiamarlo con un'immagine di Audrey Hepburn da parte degli amici con questa immagine, per essere precisi:


- orologio da polso da parte dei genitori di Andrea;
- asciugamano di Ariel da Andrea.

E' stato un ottimo compleanno!

giovedì 11 marzo 2010

Intervento uno e trino



Uno e trino perché in un unico intervento tratterò di tre temi: le falsità di ieri del nostro premier, il decreto salvaliste e di La Russa... semplice, no?

Al solito, il nostro premier parla parla parla parla parla sul niente, il solito vittimismo e le solite parole di accusa e odio verso la sinistra: ma non era il partito dell'amore?
Sullo scandalo della mancata presentazione delle liste nel Lazio ha assolto i suoi dirigenti accusando, come sa far bene, giudici ed esponenti di sinistra... ma non si stancherà di dire le solite parole a vanvera? Articoli di Repubblica: qui e qui.
Ma il primo marzo non era stato lo stesso Silvio a dare dei dilettanti ai suoi? [fonte: Repubblica.it]

Dal blog di Vittorio Zucconi (sulla sconfitta del Milan in Champions League contro il Manchester United):
Allo studio da parte del Consiglio dei Ministri, convocato nella notte a Palazzo Grazioli per lanci di pizzette in faccia, un decreto interpretativo per il bagno preso dal Milan a Manchester. Secondo il ricorso di Alfano e Ghedini, il Berlusconi Team si era presentato regolarmente in campo, ma i radicali di Ferguson, notoriamente antidemocratci, gli hanno impedito di giocare a palline.

E dopo il comportamento di ieri con Carlomagno, La Russa sarà chiamato sicuramente come buttafuori nelle migliori discoteche d'Italia! ^_^

mercoledì 10 marzo 2010

Alice in Wonderland



TRAMA: La versione di Tim Burton del romanzo di Lewis Carroll. Alice è una diciannovenne che per fuggire da una festa dove si è chiesta la sua mano, finisce in un mondo molto strano popolato da personaggi singolari. Lo ha già visitato dieci anni fa ma non se ne ricorda. Lì troverà il coniglio bianco sempre in ritardo, il cappellaio matto, la regina bianca e quella rossa.

Mi è piaciuto? Sì, mi è piaciuto.
Lo rivedrei? Non subito ma lo rivedrei.
E' un grande film? Non il migliore di Tim Burton, ma molto carino e la trama è scorrevole.

Alice è una fiaba gotica e molto fantasy come ci si aspetta da Tim Burton, però forse troppo Disneyzzata. Il suo tocco malinconico c'è: nel Cappellaio Matto è evidente, ma anche la Regina Rossa con la sua voglia di affetto fa leggermente tenerezza... ma dove è finita la follia che contraddistingue i film di Burton?
Personalmente continuo a preferire il lungometraggio Disney di Alice nel Paese delle Meraviglie, ben più visionario, ma come sequel promuovo questo film di cui mi hanno turbato solo la danza finale del Cappellaio Matto e la canzone di Avril Lavigne nei titoli di coda, il resto è da ammirare.

11 marzo, h. 22.25: cosa ho scritto all'inizio? Ah sì, lo rivedrei ma non subito... ed eccomi smentita dopo tre giorni dalla visione del film: con la scusa di accompagnare mia madre, ho rivisto Alice in Wonderland e l'ho trovato delizioso e non noioso nonostante siano passati così pochi giorni e sapessi già cosa sarebbe successo nella scena successiva.

martedì 9 marzo 2010

Cosa succede se rispetti la legge?



No, non è un angolo di Federica ma questa volta la risposta è l'amara verità: una denuncia! E' quel che è successo al giudice Anna Argento.

Tratto dal blog de L'alternativo:
Cosa succede in Italia se rispetti la legge? Ti premiamo? No, ti puniscono. E' quello che è successo ad Anna Argento, presidente prima commissione Corte di assise di Roma, che è stata denunciata per abuso di ufficio. Il giudice ha avuto il torto di applicare la legge elettorale. Anna Argento ha spiegato che nessuna lista era stata presentata in cancelleria e la successiva richiesta di integrazione del PDL per il Lazion non poteva essere accettata "in quanto non si può integrare qualcosa che non esiste". Prima il decreto interpretativo incostituzionale e poi la denuncia a chi ha applicato la legge senza interpretarla per il partito di governo. Ormai in Italia chi rispetta la legge è un delinquente e chi non lo fa detiene il potere per cambiare tutte le leggi a proprio favore, infischiandosi della legalità. Siamo giunti alle spedizioni punitive tipiche del fasciscmo. Semplicemente assurdo e inaccettabile.

lunedì 8 marzo 2010

Oggi, festa della donna...?



Auguri a tutte le donne, almeno per un giorno la società fingerà di rispettarci e di trattarci come esseri umani e non oggetti commerciali!
Faccio un appello a tutte le donne: stasera evitate di andare a quelle stupide feste con annesso spogliarello, è un modo per dare ragione alla società mercificatrice di corpi femminili, dove è andato a finire il nostro orgoglio?

Comunicazione di servizio nella comunicazione di servizio: ho aggiornato l'intervento sugli Oscar 2010 con i vincitori di quest'anno, clicca qui per accedervi.

domenica 7 marzo 2010

Fumerletta n. 33


Mafalda:- Tu credi che starsene in casa a far pulizia tutto il giorno sia vivere,Susanita?
Susanita:- E perché no? La mia bisnonna non ha mai fatto altro e ha ottantré anni. Che te ne pare?
Mafalda:- Che se vivere vuol dire durare, preferisco un 45 giri dei Beatles a un Long Playing di Orietta Berti.

(dalla striscia n. 1058 del 1968 di MAFALDA)

sabato 6 marzo 2010

SalvaLista Beghelli



Non si sa ancora chi vincerà nella regione Lazio che già si potrebbe dire che la Polverini ha avuto il suo primo decreto nel Lazio: il salva liste! Ma che brava Renata, ottimo inizio!! E io, nel frattempo, faccio un po' di satira:

SalvaLista Beghelli è il nuovo dispositivo per il telesoccorso sicuro ed efficace, di grande utilità per i politici che arrivano tardi alla presentazione delle liste che in qualsiasi momento possono aver voglia di un panino. Facile da usare e da installare, è costituito da un combinatore telefonico e da un radiocomando per l'attivazione a distanza delle richieste di soccorso. Sul combinatore possono essere memorizzati fino a quattro numeri telefonici più il numero di Silvio a disposizione di tutti gli apparecchi a cui verranno inviate le richieste di soccorso con messaggio preregistrato. Il funzionamento di SalvaListe Beghelli è garantito anche in caso di desiderio di lasagne grazie alla batterie ricaricabili incorporate. Il radiocomando, studiato per essere appeso al collo, al polso o comunque sempre a portata di mano, è alimentato da una comune batteria a stilo 12 Volt. Il sistema è attivabile anche attraverso il pulsante rosso posto sul combinatore. Il dispositivo è stato approvato dal Governo in data 6 marzo 2010 con firma del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

SalvaLista Beghelli... te la salva la lista!

venerdì 5 marzo 2010

Invictus



TRAMA: Il presidente del Sud Africa Nelson Mandela protagonista di un'avventura straordinaria per riunificare il suo paese diviso da anni di apartheid e violenza sociale. Sarà lui ad incoraggiare la squadra di rugby Springbok guidata dal capitano Francois Pienaar a vincere il campionato del mondo nel 1995.

Non mi piace il rugby, non conosco né capisco le regole: quando si è commesso un fallo? E quando l'azione e tutto quel placcaggio è invece regolare? Si danno sempre tre punti o, come per il basket, dipende da dove segni? Boh, non credo che imparerò le regole! Ma per fortuna Invictus non è un film sul rugby ma un pezzo di storia su Nelson Mandela nel tentativo di ricostruire la storia del Sud Africa cercando di annullare le violenze e l'odio tra bianchi e neri a partire da uno sport (ma in fin dei conti, non è questa una delle funzioni dello sport? Nel calcio moderno però viene dimenticato, sembra che crei diversità e odio soprattutto tra i tifosi) perché se si è uniti, se qualcuno crede in te, si ha la forza per andare avanti e superare gli ostacoli: questo vale sia per le nazioni che per le singole persone.
Non il miglior film di Clint Eastwood -ad esempio Gran Torino è stato molto più emozionante-, ma sicuramente da vedere con gli occhi e con il cuore.

mercoledì 3 marzo 2010

Bruno Coulais - Exploration



Ho già parlato di Coraline ben due volte in questo blog (sia per il film che per il libro), questo film e Wall-e sono i migliori film d'animazione del decennio 2001-2010. Aver visto Coraline e la porta magica al cinema, sempre in 3D, nove mesi dopo la sua uscita è stato fantastico: le atmosfere magiche e leggermente dark, gli inquietanti bottoni al posto degli occhi, film originale e da gustare, giustamente il Ciak dice "Raffinatissimo come sanno essere le migliori fiabe horror, lavorato con magnifica cura artigianale, abilmente potenziata dal 3D, Coraline è un film da cui non si vorrebbe mai più uscire". 
E cosa dire della colonna sonora? Meravigliosa e anch'essa magica: Exploration, End credits, Dreaming, Installation, ..., rappresentano un viaggio nella fantasia da ascoltare e riascoltare!

Exploration
Suli au len
Le je le fanilé jenti
Amen zun don

Antwo daltan
Felice se li mue.

Ovinue le
Enderi me suva
Ovinue le
Enderi me sutrim

Twee de da da, de dada twee da twee
Da de du da, de twee da

Suli au len
Le je le fanilé jencli
Amen zin don

Antwo daltan (twee de da da...)
Felice se li mue
Wilo samwe (twee de da da...)
Melindaatje li mue.

martedì 2 marzo 2010

Genitori & figli :) Agitare bene prima dell'uso



TRAMA: Quando una mattina il professore di Nina assegna alla classe un tema del titolo 'Genitori e Figli: istruzioni per l'uso' per lei è l'occasione di parlare per la prima volta a cuore aperto del suo rapporto con i due genitori, del fratellino di otto anni, di una misteriosa nonna che ricompare all'improvviso dopo vent'anni. Ma soprattutto Nina racconta di sè: delle sue amiche, della prima tragicomica serata in discoteca, delle uscite con i ragazzi più grandi, del suo primo innamoramento.

Film molto scorrevole, finalmente la ragazza protagonista non sembra solo una svampita che si lascia trasportare da quel che impone la società (non posso dire la stessa cosa per il figlio della coppia Buy-Placido che, per fortuna, non compare molto ma ahimé anche la stessa Margherita Buy -a mio parere una delle migliori attrici italiane in circolazione se non la migliore- ha un piccolo ruolo)... il tema trattato non sarà nuovo, ma almeno è raccontato in maniera gradevole. Buona prova per Luciana Littizzetto nel ruolo di madre.

p.s. stasera (precisamente alle 21.45) vado al cinema a rivedere Coraline e la porta magica... non vedo l'ora, quel film è un capolavoro!

Independence day



Ieri in TV, su Italia 1, hanno trasmesso Independence Day, film del 1996 di Roland Emmerich con Will Smith, Bill Pullman, Jeff Goldbrum e qualcun altro... per trama e altre notizie, clicca qui.

Attenzione: sto per spoilerare il finale, se non avete visto il film vi sconsiglio di continuare la lettura.

Dato che state continuando la lettura, avete sicuramente visto il film e quindi è inutile raccontare gli eventi dalle prime scene. Dopo vari tentativi andati a vuoto di sconfiggere gli ET cattivi, David ha una grande idea: "Gli alieni mostruosi che farebbero bella figura solo se avessero Bigazzi al loro fianco usano come sistema operativo un Windows e per di più crackato, quindi basta un semplice virus per fermare quegli Alien taroccati!" E infatti lui e Steve riescono, con una navetta aliena recuperata quarant'anni prima e presa da quel che sembra un'area 51, a intrufolarsi nella navicella madre (quella che comunica con le navicelle figlie e nipoti) e non ho capito bene come (tramite wireless? Telepatia? Cavi invisibili? L'aiuto di Wonder Woman?) riescono a infettare il sistema centrale, nel frattempo sulla Terra gli americani riescono a distruggere una nave spaziale di quelle cattive cattive, bla bla bla, baci e abbracci, bla bla bla, festeggiamento, altri baci e abbracci, bla bla bla, il resto del mondo sconfigge le altre navicelle, bla bla bla, baci e abbracci, fine.

lunedì 1 marzo 2010

Amore o odio?



Come si fa a provare sentimenti in questo mondo pieno di odio? Essere indifferenti è impossibile, solo i morti sono in grado di farlo perché cosa importa loro di quel che succede nel mondo? Perché dovrebbero preoccuparsi di un qualcosa che non li riguarda più, di un qualcosa che non li considera più? E quindi se c'è una guerra, se c'è una carestia, un tornado, un terremoto, un incidente, bel tempo, pace, serenità, ..., a loro non importa, restano indifferenti e immobili di fronte a tutto. Perché dovrebbero preoccuparsi?
E noi vivi? Cosa possiamo fare noi vivi? Odiare o amare, non ci sono alternative né mezze misure, possiamo solo scegliere quale strada percorrere e in base ad esso andrà avanti la nostra vita, la nostra fottutissima vita; è falso credere il contrario: non è in base agli eventi che la vita ci pone davanti che si sceglie la strada, ma a seconda della nostra scelta che riusciremo a fronteggiare gli ostacoli e ad uscirne a testa alta... o bassa, dipende da noi. Una cosa ritengo certa: è molto più semplice odiare che amare, odiare è il sentimento più facile che possa esistere e forse è anche da codardi... amare, invece, quello sì che è difficile!
Sarò una sognatrice, sarò una stupida, sarò un'ingenua, sarò una che non sa assolutamente niente della vita, sarò una povera fessa che crede che una soluzione si trova sempre, sarò una testarda, sarò un'eterna bambina, sarò qualsiasi cosa voi vogliate, ma al momento non riesco ad odiare nessuno!

p.s.le Olimpiadi sono finite, avrei voluto dedicare un intervento ma il medagliere dell'Italia è così misero (solo cinque mediaglie: un oro, un argento e tre bronzi) che ho preferito lasciar perdere... speriamo di rifarci in Sochi 2014!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...