lunedì 31 maggio 2010

Draquila - L'Italia che trema



TRAMA: Trema l'Italia. Per i privilegi di pochi, per le leggi ad personam, per l'appropriazione indebita dei fondi pubblici, per la corruzione, per le caste, per i servizi negati ai cittadini, per la speculazione edilizia. Trema e si sgretola lentamente. Non restare a guardare. Dai una scossa al cambiamento. Il diritto di espressione è il cemento della democrazia.

Sono appena tornata dal cinema e sono arrabbiata, molto arrabbiata, per come si giochi con la vita umana solo per soldi e potere. Sono arrabbiata per come l'egoismo umano di poche persone possa cambiare un'intera nazione in peggio. Sono arrabbiata per come ci prendono in giro tramite un oggettino quadrato o rettangolare -dipende dal modello- di indefiniti pollici con uno schermo che mostra assurdi spettacoli su ormai assurdi canali. Sono arrabbiata per come i potenti vogliano nascondere i loro giochetti e quindi la mancanza di libera informazione. Sono arrabbiata, indignata ma anche con un grande senso di impotenza.
Questo film è un onore per l'Italia, altro che offesa: non parla di destra o di sinistra, ma racconta fatti e dà voce a persone che nessuno ha voluto ascoltare. Solo grazie alla tv Berlusconi è riuscito a fare il miracolo tanto annunciato perché solo in tv L'Aquila è tornata a vivere come se nulla fosse successo. Questo film documentario dovrebbe essere trasmesso in prima serata, anzi no nei tg dato che una comica ha svolto il compito di giornalisti (costretti -la maggiorparte- a seguire gli ordini del loro capo... e chi comanda le due reti più viste in Italia ossia Rai e Mediaset?). All'uscita del cinema avrete voglia di manisfestare in piazza gridando "Vergognaaaaa". Film assolutamente da vedere.

2 commenti:

  1. ....da uomo di sinistra sono parecchio incazzato, il governo vara la manovra finanziaria tagliando gli stipendi agli statali e agli enti culturali, l'opposizione non fa il suo dovere, Bersani va a farsi un viaggetto in Cina, se condividere le idee del mio presidente Nichi Vendola fa di me un comunista allora sì sono COMUNISTA!!!!

    RispondiElimina
  2. Bravo Marco, ottimo discorso, ti quoto in tutto!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...