giovedì 5 agosto 2010

Come sono nati i nomi dei mesi



Questo sito indica motivazioni totalmente sbagliate sul perché i nomi dei mesi sono quelli che conosciamo: perché, ad esempio, settembre si chiama così nonostante sia il mese numero nove?
Ma quel sito è in errore, adesso vi spiego io da dove derivano i nomi dei mesi:

Era l'anno tal dei tali e la gente non aveva la banché minima idea su come segnare gli appuntamenti sull'agenda, il caos regnava sovrano: nessuno aveva pensato a come suddividere l'agenda in modo tale da avere un nome univoco per ogni data, finché il più noto linguista di quel periodo non decise di risolvere quel problema e annunciò: "Io dividerò l'anno in dodici mesi perché ho solo dodici pagine sulla mia agenda!!!!". Chiamò il suo diletto scriba e iniziò a pensare ai nomi che questi mesi potessero avere.

Gennaio: il nostro linguista e il suo scrivano Gennaro erano nel loro ufficio, tante erano le idee ma nessuna buona! Dopo aver scartato i nomi "mesusprimus", "one", "onis", "firstaio" e "vattelapesca", si accese la lampadina nel linguista che subito, rivolgendosi allo scriba, esclamò: "Genn... ahio", colpendo con il mignolo del piede esattamente lo spigolo del tavolo e Gennaro scrisse appunto "gennaio".

Febbraio: il giorno dopo il linguista e Gennaro si incontrano per stabilire il nome del secondo mese ma il nostro amico era debole, aveva il volto pallido, traballava e lo scriba, preoccupato, gli chiese "Maestro, non si sente bene? Che cosa ha?" "La febbr...ahio" Questa volta girandosi ha sbattuto il gomito allo spigolo del tavolino. Ecco come è nato "febbraio".

Marzo: il nostro amico linguista, una volta guarito, si concesse finalmente un po' di meritato riposo e decise, sempre con il suo compagno scriba, di andare al mare! E chi incontrò qui? Niente popodimeno che il suo grande amico d'infanzia Marzio, quante avventure ha trascorso con lui alla ricerca di nuovi anagrammi, nuovi giochi di parole, nuovi cruciverba... E in onore di Marzio è nato "marzo" (detto fra noi, secondo me il nostro linguista era semplicemente un fan di Sailor Moon ma si vergognava di farlo sapere in giro).

Aprile: Il nostro amico linguista finalmente tornò a casa dedicandosi alla sua seconda passione: la musica!! Prese il suo cd preferito e fece partire l'album "Aaaaaah, questa voce sublime mi ispira!! Gennaro, tu che sei bravo e conosci il mondo, sai come si traduce il nome di questa musa?" "Il suo nome è Avril, nella nostra lingua diventa Aprile"... ed ecco come nasce il nome del quarto mese, "aprile"... diciamocelo, era un po' svogliato questo linguista!!

Maggio: Il nostro amico linguista è tornato al lavoro, bisognava stabilire il nome del quinto mese e le idee sono molto poche (si è notato da aprile), non riesciva proprio a trovare la giusta carica, neppure mangiando i Pocket Coffee... all'improvviso, dopo una lunghissima riflessione, esclamò "Gennà, ho finalmente pensato il nome giusto per il quinto mese, e poi dicono che sono pigro!!! Scrivi esattamente quel che ti dico", ma proprio in quel momento entra sua moglie Giorgia detta Jo, come sempre arrabbiata col marito "e tu non mi aiuti mai, pensi sempre al lavoro, non andiamo mai in vacanza, questa casa non è un albergo, io lavo lavo lavo e tu sporchi sporchi sporchi, io cucino cucino cucino e tu mangi mangi mangi... guarda là che pancia ti è cresciuta!!" E il nostro amico "Ma.. Jo..." Lo scriba, attento a seguire gli ordine del suo capo, scrive esattamente "Maggio". Ecco come è nato il quinto mese!

Giugno: Il nostro amico linguista a cui ci siamo tanti affezionati ha fame, molta fame, troppa fame, secondo fonti autorevoli il rumore dello stomaco si sentiva in tutto il villaggio!! Entrò sua moglie Jo con il pranzo "Caro, è pronto il pranzo!" "Oh, finalmente, sto morendo di fame!! Gennaro, oggi sei mio ospite" "Ma veramente..." "No no, non ti preoccupare, non ci crei fastidio... ma avrai sete, dimmi pure, cosa vuoi da bere?" "Brodo di giuggole" "Brodo di giug.... noooooo!!" Il nostro scriba ha ormai imparato i ragionamenti del suo maestro ed ecco nato il sesto mese, "Giugno".

Luglio: "Gennaro, stiamo diventando gli zimbelli del villaggio ma voglio terminare questo importante lavoro sulla scelta del nome dei mesi!!!" "Maestro, anch'io, ma non è semplice" "Lo so, inoltre vorrei finire prima che inizi il campionato, non ho ancora deciso chi acquistare al Fantacalcio, quindi sbrighiamoci!!! A che mese siamo arrivati?" "A giugno, maestro..." "Giugno? E quando lo abbiamo deciso?" "Ieri a pranzo" "Ah... vabbè, non lo diciamo in giro" "Ufficialmente giugno si chiama così perché dedicato a Giunone" "Ma sì, facciamo credere queste stupidaggini, il popolino non è contento se non sente grandi storie!!" "Ha ragione, grande Maestro, la sua saggezza è grande" "Proprio perché sono saggio non perdiamo tempo, tra un po' inizia pure Beautiful... senti, scrivi luglio e facciamola finita" "Luglio? Ma si vede che è giugno storpiato!!" "Non ti preoccupare, diremo che questo mese si chiama così perché dedicato a Giulio Cesare... e poi lo dicono anche gli anziani: luglio col bene che ti voglio... suvvia, non essere polemico!!" "Va bene"... e nacque così luglio!

Agosto: Il nostro amico linguista è al lavoro per l'ottavo mese, il più importante perché il numero otto girato indica l'infinito -anche il linguista ha visto Hachiko al cinema- e l'infinito rigirato indica tutta la sua limitatezza, ma rigirato indica un grande giramento di testa!! "Insomma Gennaro, è importante questo mese, non possiamo fare i vagabondi come nella canzone di... di... come si chiama il cantante dei Nomadi?" "Augusto Daolio, Maestro" "Aaaaah, quanto mi piace quella canzone, la canto sempre sotto la doccia, tanta poesia va premiata!! Questo mese sarà dedicata ad Augusto dei Nomadi e quindi si chiamerà Agosto!!!" E nacque così agosto, non di certo dedicato all'imperatore come quel sito erroneamente ha riportato.

Settembre, ottobre, novembre, dicembre: Sono trascorsi anni ed anni da quando il nostro amico linguista e il suo fidato scriba Gennaro hanno iniziato a scrivere i nomi dei mesi e la gente del villaggio inizia a lamentarsi e a considerarli dei cialtroni. "Gennaro, la mia reputazione non è mai scesa così in basso, dobbiamo completare il nostro lavoro, a che mese siamo arrivati? "Ad agosto, maestro" "Ed agosto è il mese numero...? "Sei, maestro" Cercate di capirli, hanno studiato lingue non matematica!! "E cosa viene dopo il sei?" "Forse il sette, non so, potrei chiedere al mio amico Archimede" "Non c'è tempo!!! Scrivi settembre, ottobre, novembre e dieciembre!!!" "Dieciembre? Ma che brutto nome, Maestro!! Sua moglie si lamenterà... e sa come è fatta" "Dici?" "Dico dico, anzi lei dice!!" "Gennà, sei un genio, ho appena avuto la giusta ispirazione!! Scrivi dicembre... e adesso andiamo a mangiare una pizza per festeggiare!!"

E finalmente le agende furono divise in dodici sezioni, successivamente ogni sezione fu divisa in circa trenta sottosezioni chiamate giorni dei mesi.

E' tutto chiaro? Spero di sì!

p.s. mi sono talmente divertita nell'inventare queste fesserie che mi è venuto in mente un altro invitato alla festa del blog... di chi si tratta? Rileggete l'intervento per scoprirlo ^_^

5 commenti:

  1. Finalmente una spiegazione sensata sui nomi dei mesi! :D
    E brava Fede!!!

    RispondiElimina
  2. hai invitato pure i Nomadi? hihihi
    Comunque con questo post ti sei superata, magnifica!

    RispondiElimina
  3. Nei giorni passati ero molto ispirata ed ecco il risultato :)

    @Momo: Ahahaha no, non mi riferisco ai Nomadi... rileggi il post della festa e noterai un nome in più ;)

    RispondiElimina
  4. Sailor Moon o Archimede? XD

    RispondiElimina
  5. Nessuno dei due, ho aggiunto Marcello Lippi :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...