venerdì 28 gennaio 2011

Train de vie



Una caratteristica della Seconda Guerra Mondiale è la pazzia: uccidere quasi sei milioni di persone senza motivo, solo per razzismo ed odio, è da pazzi; odiare quasi sei milioni di persone -e più- senza motivo, solo per seguire le ideologie di un pazzo è da pazzi; cercare di risolvere problemi inesistenti in qualsiasi modo anche a costo di annullare la propria coscienza è da pazzi! Come sopravvivere a tale pazzia? Semplice, basta affidarsi alle idee di un pazzo!
E così un intero villaggio decide di scappare per evitare di essere catturati con un finto convoglio travestendosi da deportati e da ufficiali nazisti! Durante il lungo viaggio non mancheranno problemi quali incontri con veri tedeschi, ebrei comunisti, ebrei nazisti comunisti, ebrei nazisti comunisti fascisti (sto esagerando), deportati evasi dalla locomotiva e tanto altro! Riusciranno a raggiungere la Palestina ed essere così liberi? Lascio a voi la risposta o, meglio ancora, la visione nel caso non abbiate visto questo piccolo capolavoro!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...