lunedì 30 maggio 2011

Notturno bus



TRAMA: Leila è una ragazza senza radici che vive di espedienti e piccole truffe, una splendida solitaria, in perenne lotta per la vita e in fuga dalle emozioni sincere, che rendono fragili. Franz è uno che pensa molto e agisce poco. Ha lasciato l'università ad un passo dalla laurea, fa l'autista di autobus, chiuso in una vita sonnacchiosa. Le uniche emozioni le prova al tavolo da poker, dove perde regolarmente. La misteriosa geometria del caso spinge Leila e Franz al centro di una lotta spietata per un microchip che può rovinare la carriera di un personaggio molto potente.

E qui si che posso dire "Brava, Giovanna, brava", a differenza di qualche post fa
Noi italiani siamo ancora in grado di fare buon cinema, persino dei thriller paragonabili a quelli americani... perché invece continuano a pubblicizzare sempre le solite commedie penose o semi-penose (il 2007 fu anche l'anno di Ho voglia di te, Manuale d'amore 2 e Come tu mi vuoi, ricordo che tappezzarono le città di cartelloni... brrrr, brividi!!)? Per me resta e resterà un mistero!
Ottima prova per tutto il cast, Giovanna Mezzogiorno si conferma una delle migliori attrici viventi italiane, giusta suspance e curiosità per la trama, battute inserite nei momenti giusti per non rallentare il ritmo... mi spiace non aver visto questo gioiellino al cinema, merita di avere successo! Film consigliatissimo!

Una scena che unisce commedia e thriller:


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...