venerdì 20 maggio 2011

Pregiudizi musicali



Ooooo listen to the music oooo listen to the music all the tiiiiiiime!!! Oh ciao ragazzi, bentornati sul mio blog, sono sempre io che scrive, Sailor Fede, un nome una garanzia... ok ok, non inizio con le fesserie ma arrivo subito al dunque!

Recentemente mi sono resa conto di avere dei pregiudizi su quel che riguarda il rapporto musica-persone:

pregiudizio n. 1) Se una persona tende ad ascoltare musica classica non ci sono problemi, se tende ascoltare metal va bene, se tende ad ascoltare rock, pop, raggae, rap va sempre bene, persino se ascolta 24 ore su 24 Radio Italia va sostanzialmente bene (un po' meno bene ma critico meno).... ma se è un fan di Laura Pausini, Tiziano Ferro, Gigi D'Alessio, Alessandra Amoroso, Biagio Antonacci, Marco Carta & compagnia brutta ritengo la persona musicalmente ignorante... e magari non lo è perché ascolta anche Battisti o De Andrè, ma nella mia mente non riesco ad avere un'opinione diversa se scopro che ama alla follia quel genere di canzoni!! Va bene che il rapporto con la musica nasce dal cuore e dai propri gusti, ma secondo me i fan della Pausini (una a caso) non conoscono la musica o si limitano alle canzoni troppo commerciali altrimenti capirebbero che ci sono cantanti e gruppi capaci di trasmettere le stesse emozioni in maniera migliore!

pregiudizio n. 2) Se una persona ascolta solo classica, se ascolta solo rock, solo metal, solo rap o comunque solo uno specifico genere giudicando a prescindere me**a tutto il resto, io la considero una persona mentalmente chiusa. Ci tengo a sottolineare che la situazione è diversa se questa persona ha provato ad ascoltare il rap o il metal o la classica o chennesoio ma proprio non riesce a capirla o a piacergli, ma almeno ha provato ad avvicinarsi a quel mondo!

Voi come la pensate? Qual è il vostro rapporto con la musica?

5 commenti:

  1. A me piace il detto " de gustibus non disputandum est...ma il gustibus è insentibile"

    Ok che i gusti son gusti, ma se paolo meneguzzi sfonda, vuol dire che un rutto è poesia???

    Io prima di giudicare ascolto, ma secondo me si dovrebbe fare uno studio accurato sull'udito più che sul gusto :P

    p.s. scusa la mia latitanza paranormale, è un periodo di confusione totale :)

    RispondiElimina
  2. i gusti sono gusti ma a tutto c'è un limite...
    io sono uno che ascolta di tutto, ovviamente ho le mie preferenze ma alcuni cantanti proprio non li digerisco...
    per me la musica perfetta è quella che sa donarmi emozioni... e certi cantanti l'unica cosa che mi ispirano è la fan****ione diretta :)

    ps: visto? mi sono censurato... non so se qui c'è il "rutto libero" sino ad oggi ho sempre detto le cose come me le sentivo ahahahaha

    RispondiElimina
  3. @Mery: per alcuni anche una scoreggia è poesia

    @mbj: "per me la musica perfetta è quella che sa donarmi emozioni." ecco, i fan di certi cantanti ti potrebbero rispondere allo stesso modo "oooh Valerio Scanu a me mi fa troppo impazzire, solo lui parla dell'ammmmore vero, io lo lovvo troppo!!!"... ah, puoi ruttare come preferisci :)

    RispondiElimina
  4. Io credo che i "gusti siano gusti" ovviamente ma se la persona si "atteggia" e si veste per far sfoggio di quella passione tendo ad ignorarla, perchè chi ostenta non ama secondo me.
    Un saluto

    RispondiElimina
  5. Ciao Marcello e grazie per il tuo contributo, ogni pensiero è prezioso.
    Sull'abbigliamento credo che si potrebbe aprire un altro dibattito: spesso ci si veste in un determinato modo perché così facendo si crede di far parte di un gruppo, di una comunità, ci si crede accettati e chissà quanti altri motivi psicologici ci sono dietro! C'è chi esagera, ahimé, ma alcuni credo che non lo facciano per ostentare... o almeno così voglio sperare, non conosco nessuno che si veste in base alla musica :P

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...