lunedì 20 febbraio 2012

Giudice chiude sito sul Vajont + Canone Rai

Due notizie appena lette che vorrei condividere con voi. Pronti? Via!

1) Un giudice chiude il sito sul Vajont. Il motivo? "Offese agli onorevoli Domenico Scilipoti e Maurizo Paniz" e così viene chiuso il portale dedicato alla strage del Vajont. Per tutte le info necessarie, clicca qui. Ed ecco che un po' alla volta viene limitata la libertà di parola sul web perché è bastata una semplice denuncia per oscurare un sito senza che ci sia stato un processo e si è creato così troppo semplicemente un precedente a cui chiunque può appellarsi! Spero che non sia l'inizio della fine!

2) Canone Rai, questa tanto tanto odiata, e lo sarà sempre di più! A febbraio 2012, questo mese, numerose aziende hanno ricevuto dalla Rai una missiva in cui si chiedeva di pagare il canone. Perché? Perché dotate di pc o di dispositivi multimediali con connessione ad Internet perché sul sito della Rai c'è il servizio di broadcast. Quindi in futuro potreste anche fare a meno di radio e tv, vi basta un cellulare come ad esempio l'iPhone per pagare il canone, o anche una consolle! Ma sapete cosa mi fa ridere? Questo (faccio copia-incolla da qui):
"Ove tale approfondimento sia giunto a termine - si legge nel testo - quali apparecchi sottoelencati presuppongono il pagamento del canone di abbonamento: videoregistratore, registratore dvd, computer senza scheda tv con connessione ad Internet, computer senza scheda tv e senza connessione Internet, videofonino, tvfonino, iPod e apparecchi mp3-mp4 provvisti di schermo, monitor a se stante (senza computer annesso), monitor del citofono, modem, decoder, videocamera, macchina fotografica digitale".
Computer senza connessione Internet? Apparecchi mp3 provvisti di schermo? Monitor a se stante senza computer annesso? MONITOR DEL CITOFONO?!?!?!? Ma stiamo scherzando?!?!? Praticamente nessuno è esonerato dal pagare il canone Rai!

Martedì 21 febbraio, h. 18.03, aggiornamento: La Rai rinuncia al canone su pc, tablet e smartphone.

10 commenti:

  1. ahahahah è vero ormai il canone rai lo si può far pagare per qualsiasi cosa...
    chiudere il sito del Vajont mi sembra una cosa sbagliata... soprattutto per motivazioni addotte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma soprattutto il come è stato chiuso: è bastata una semplice segnalazione nonostante il Parlamento abbia votato no per l'ACTA.

      Elimina
  2. Ma non è una novità... Io avevo fatto già due anni fa richiesta per disattivare il canone e mi hanno risposto che non potevo perchè pur non possedendo un televisore bisogna pagare il segnale di ricezione che comprende pc, radio ecc..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma è normale inserire tra gli apparecchi il pc senza connessione Internet? Se io a casa non avessi né tv né radio né connessione Internet, come potrei ricevere il segnale rai? Dovrei pagare per un servizio che non usufruisco?

      Elimina
    2. Non è l'accessibilità della linea che paghi, ma il possesso di uno strumento che potrebbe farti vedere o sentire i programmi radio/tv.
      Stessa cosa era prevista per i tablet e gli shartphone.
      Dovresti sigillare tutto ed ovviamente non saresti tu a farlo ma verrebbero loro a sigillarti qualsiasi apparecchio.

      Elimina
    3. Ah ecco, mi mancava questo passaggio, credevo che il canone fosse limitato a radio e tv.

      Elimina
  3. ma, che roba.... :(
    comunque, è assurdo pagare per un servizio di cui uno non possiede appunto l'oggetto con cui dovrebbe usufruirne...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti, la penso come te: è assurdo!!

      Elimina
  4. Non so dove l'ho letto, ma si pensava di far pagare il canone anche ai nostri occhi, in cui si riflette almeno il logo della Rai. Sempre al passo con i tempi direi, ma con la zappa sui piedi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma anche i ciechi dovrebbero pagare il canone?

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...