martedì 17 aprile 2012

Il diavolo veste Prada


La trama. Andy Sachs, una tranquilla ragazza trasferitasi a New York con fidanzato nella speranza di diventare giornalista, riesce ad essere assunta come seconda assistente presso la rivista di moda Runway, diretto da Miranda, la più grande personalità nel suo campo. Riuscirà una ragazza non appassionata di moda a cavarsela in un mondo che non conosce?

Parere personale. Un commento sintetico: film simpatico ma inutile; la prima parte è molto buona, ma poi la vicenda diventa troppo statica e ti domandi perché non interrompi la visione e svolgi qualche attività più interessante, come ad esempio contare gli strappi di un rotolo di carta igienica. Qualche piccola riflessione sul mondo della moda c'è, come ad esempio Emily, la prima assistente di Miranda, che fa di tutto per dimagrire ed è contenta se le si dice "Sei dimagrita" oppure inizialmente Andy viene malgiudicata da tutti per il suo modo di vestire, e casualmente questi dettagli si trovano tutti nella prima parte; da poco prima del viaggio a Parigi in poi diventa un mezzo strazio, per diventare strazio totale durante la trasferta parigina.
Ho la sensazione che ultimamente stia diventando molto polemica nei confronti dei film: o sto trascorrendo un periodo brutto nella vita in cui cerco di criticare tutto per trovare conforto oppure sto scegliendo film così così. Propendo per la seconda opzione.

Voto. 3-/5 (merito della prima parte).

16 commenti:

  1. Non è piaciuto nemmeno a me. Abbastanza sciapo per i miei gusti.
    Ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ben contenta di non essere l'unica ragazza a cui non è piaciuto, e leggendo anche i commenti qui sotto siamo un bel gruppetto :)

      Elimina
  2. Come sempre, più se ne parla e più alta sarà la delusione. Meryl e Anne funzionano, manca qualcosa nella trama.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, le attrici sono molto brave nei loro ruoli, soprattutto Meryl Streep. Il problema della trama è uniformarsi alle solite commedie americane, se avesse seguito il corso dei suoi eventi senza pensare al target ne avrebbe giovato.

      Elimina
  3. Approvo il giudizio. Non che il film non mi sia piaciuto ma l'ho trovato vuotissimo nella seconda parte. Alla fine lei si fa assorbire da un mondo che non approva, arrivando anche a dimagrire (perchè lì tutte devono essere magrissime) XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si fa assorbire in un mondo che non approva con una facilità incredibile e [SPOILER] ne esce altrettanto facilmente. C'è qualcosa che non va...

      Elimina
  4. La seconda che hai detto. Però la Streep è eccellente nel ruolo della carogna; e bravo Tucci, lo avevo visto poco prima in Amabili resti, in un ruolo completamente diverso, e si dimostra credibile in entrambi. La Hathaway non mi ha detto niente (mille volte meglio in Amore e altri rimedi), ma darei la colpa al ruolo, più che all'attrice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ennesimo film che conferma la mia teoria: non servono buoni attori per realizzare buoni film, ci vogliono anche buone trame.

      Elimina
  5. concordo: film inutile ma simpatico
    considerazione amara: se invece che a NYC la storia avvenisse nella nostra rancorosa penisola COL CAVOLO che Miranda darebbe simili referenze positive (temo che farebbe di tutto per stroncare la carriera di Andy)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che nel nostro Paese non possa esistere una Miranda.

      Elimina
    2. al posto di Miranda mettici Marina B. (al posto di Vogue la Mondadori...)

      Elimina
  6. Ne ho sentito tanto parlare ma non l'ho mai guardato, e vista la tua recensione e i commenti qui sopra penso che dedicherò tempo ad altre visioni. Che poi già di mio il mondo della moda non è che mi esalti, se il film non è un capolavoro vuol dire che proprio non fa per me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, direi proprio che non fa per te :)

      Elimina
  7. E io che l'ho registrato? Posso considerarlo non una commedia, non un film con quel tema e quell'ambientazione, ma un'altro capolavoro CON Meryl Streep e la meravigliosa Anne Hathaway? Mi pare che l'abbia trasmesso Canale 5, quindi capisci ormai come sono i canali generalisti, che mandano in onda sempre meno film e di qualità, o di gradimento del pubblico non eccelsi. E c'è spazio per la pubblicità. Ogni volta che registro cose del genere da quei canali mi viene l'ansia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che capolavoro, consideralo un altro film CON Meryl Streep e la meravigliosa Anne Hathaway :)
      Per quanto riguarda i canali generalisti, l'unico baluardo rimasto pare essere Rai3 che qualche giorno fa ha trasmesso "L'uomo nell'ombra" di Polanski.

      Elimina
  8. In effetti Rai 3 fa come cavolo gli pare, un pò come La7, ma una c'ha Chi l'ha visto, mentre l'altra si è presa entrambe le Parodi, ma una ci cucina dentro, mentre l'altra spero vada sotto Mentana.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...