lunedì 21 maggio 2012

Young adult



La trama. Mavis, una sorta di ghostwriter e scrive libri creati da un'altra scrittrice delle categoria "Young adult", decide di ritornare nel paese dove è cresciuta dopo aver saputo della nascita della figlia di Buddy, un suo ex-ragazzo sposatosi con Beth. Convinta che lui non sia felice perché la vita di marito e padre non può che logorarlo, è decisa a far di tutto pur di riconquistarlo.

Parere personale. Evviva, ci son voluti due mesi ma Young adult è arrivato anche nelle sale pugliesi. Un'unica copia per due sale, per essere precisi. Ma sono contenta di non essermelo lasciato sfuggire. 
Mavis (interpretato da una bravissima Charlize Theron) è un'eterna liceale, incapace di avere relazioni vere e stabili -forse ci riesce solo con il suo cane, ma non ne sarei così sicura vedendo che lo tratta come un peluche vivente-, ritorna nel suo paese solo per tentare di riconquistare il suo ex-ragazzo perché secondo lei non può essere felice con una moglie e una figlia appena nata, troppo stress e troppa noia, lui ha bisogno di divertirsi con lei, di continuare la vita che hanno lasciato esattamente come la vivevano prima.
Young adult parte in maniera lenta, ad un certo punto guardi l'orologio chiedendoti il motivo per cui hai scelto proprio questo film, ma un attimo dopo cambi idea e inizi ad interessarti a Mavis e anche a Matt, ex compagno di scuola di Mavis che non ha mai considerato nonostante fosse il suo vicino di armadietto. Il film fa sorridere e riflettere -in realtà più riflettere che sorridere- e vediamo le vicende di una ragazza che nella realtà definiremmo una str***a oppure... bast***a oppure... ok, nel trailer viene data la definizione giusta, e probabilmente nella realtà ne esistono di persone così, motivo per cui è facile immaginare che la storia diretta da Jason Reitman (già visto alla regia in Juno e Tra le nuvole) non sia semplice frutto di fantasia ma con spunti presi dalla vita di tutti i giorni o guardando Studio Aperto. C'è una sola differenza con la vita fuori dagli schermi cinematografici: in Young adult alla fin fine un po' si fa il tifo per Mavis, nella realtà non credo.

Voto. 3/5.

2 commenti:

  1. Il giovane Reitman racconta storie che mi interessano, e lo fa bene. Brava Charlize Theron, e coraggiosa ad accettare un ruolo così spinoso.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...