mercoledì 12 settembre 2012

Un po' di "sana" pubblicità

Si sa, le pubblicità sollevano dubbi esistenziali a cui è impossibile dare risposta, molti saggi hanno scelto la vita da eremita per riuscire a rispondere a questi quesiti nella pace e nella tranquillità che può offrire il silenzio. Ecco, iniziamo proprio stupidamente il post... ma non vi preoccupate, questa volta è voluto per mantenermi agli stessi livelli delle pubblicità in questione.
E iniziamo con...


... la nuova pubblicità dei Flauti e con una delle bambine più odiose e spocchiose di tutte le pubblicità; "Non lo mangio perché è buono, lo mangio perché è sano", a parte il fatto che quale bambino direbbe qualcosa del genere a meno che non abbia seri problemi mentali o dei pessimi genitori, ma guardate la faccia del bambino dopo aver sentito la risposta della futura Miss Italia: persino lui pare alquanto dubbioso sulla sua intelligenza. Vi prego, rideteci la bimba che dice "Fa la dieta, vuole fare la mo-del-LA".

E continuamo splendidamente con la seconda e ultima pubblicità di oggi:



La pubblicità ambientata in banca della Zalando. Suppongo che le ragazze siano tutte clienti della banca oppure c'è un mix di clienti ed impiegate, ma in qualsiasi caso perché delle donne dovrebbero farsi spedire i propri pacchi in banca!! In banca! Cos'è, vivono tutte lì? Posso capire un pacco che arriva in posta e poi spedito al destinatario, ma in banca?!? E poi il fattorino ha cinque pacchi, si vedono chiaramente, sono cinque... perché tutte ma proprio tutte corrono verso di lui? Cercano di rubare i vestiti alla reale destinataria? Ma perché in banca? Lo so, l'ho già chiesto, ma non riesco proprio a capirlo!

2 commenti:

  1. Anch'io sono rimasta colpita dall'assurdità di queste pubblicità!
    Persino un bambino sa che una merendina non rientrerà mai e poi mai nella categoria "cibi sani"!!

    E non c'è motivo al mondo perchè arrivino in banca dei pacchi di zalando! Al massimo alla posta, ma quello non sembra un ufficio postale. Una banca/posta piena di modelle (tra clienti e impiegate) è forse il sogno di ogni uomo, ma del tutto irreale. Non era meglio mettere donne di ogni età e dimensione?
    Aveva più senso lo spot con il fidanzato disperato per l'invasione di scarpe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' incredibile come non sopporti una pubblicità (la vecchia Zalando con l'invasione di scarpe) per poi rimpiangerla (nuova Zalando). E la famiglia felice della Mulino Bianco che fine ha fatto, quelli che si alzano la mattina con il sorriso, ben pettinate e le donne già truccate? Ridatemele!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...