martedì 16 ottobre 2012

I sette peccati capitali della mia collezione di fumetti

Ieri ho trovato un particolare post sul blog di Acalia, ossia associare alcuni volumi della propria collezione di fumetti ai sette vizi capitali. Mi è sembrato un post simpatico e quindi ho pensato di "rubarglielo" e inserire la mia lista di fumetti capitali. Pronti? Via!

1) Avarizia: la serie di fumetti più economica o beccata usata a un prezzo ridicolo.


Il grande Diabolik del 2003, ossia Eva Kant. Quando Diabolik non c'era, poche copie in giro e a partire dai 10 euro in su (il prezzo originario era 4,5). Ma forse un venditore del Lucca Comics non era a conoscenza dell'attuale "valore di mercato" e l'ho acquistato in buone condizioni, con tanto di bustina, a 4 euro.


2) Ira: con quale serie di fumetti hai un rapporto amore/odio?


3x3 occhi. Mi è sostanzialmente piaciuto ma ho solo i primi 11 volumi, spesso ho voluto continuare la serie ma ho sempre trovato scuse per non farlo e chissà se continuerò mai perché temo che il seguito (Trinetra) sia eccessivamente stupido e quindi odioso.


3) Gola: quale serie di fumetti hai desiderato ardentemente la prima volta che l'hai vista?



Julia, le avventura di una criminologa. Ho scoperto questa serie grazie a mio fratello che iniziò ad acquistare i primi volumi (io avevo tredici anni, ancora non badavo molto ai fumetti) ma poi lui smise di acquistarlo. Ci rimasi male, ma pazienza, non ci badai. Ma cinque anni dopo vidi la copertina del numero 59 in edicola e ho provato il forte desiderio di comprarlo, più guardavo la copertina più mi attirava, doveva essere mia!! E così fu e ogni mese continuo a presentarmi in edicola e ho recuperato grazie al Lucca Comics i numeri mancanti (nonché aggiunto autografi su alcuni determinati albi).


4) Accidia: quale serie di fumetti hai acquistato e non ti sei ancora deciso/a a leggere?



Le spade di vetro vol. 2. Ma devo farlo a breve perché a Lucca Comics sarà presente Laura Zuccheri, la disegnatrice, e mi sembra giusto farle i complimenti (o eventuali critiche, ma dubito che ce ne saranno) con cognizione di causa e non solo limitatamente al numero 1.


5) Superbia: quale serie di fumetti tira fuori il/la collezionista spocchioso/a che è in te e ti rende orgoglioso/a di possederla?



La prima edizione di Pollon, pubblicata dalla Lexy Production -ormai fallita- e non reperibile da nessuna parte, penso sia introvabile perché non la vedo da nessuna parte, nelle fiere c'è sempre l'ultima edizione della Magic Press.


6) Lussuria: qual'è la serie di fumetti che possiedi e che... magari non è il caso che tua mamma se ne accorga?



Non possiedo niente di cui "vergognarmi" se mia madre dovesse accorgersi, sono un'anima innocente io, però è meglio che non sappia che ho letto qualcosa di Milo Manara, come per esempio Gulliveriana (alla faccia dell'anima innocente :D )


7) Invidia: quale serie di fumetti non possiedi, non trovi da nessuna parte a un prezzo accettabile e rosichi ogni volta che qualcuno dice di averla?



Da questo punto di vista sono fortunata perché conosco pochissime persone che collezionano fumetti, però quanto mi piacerebbe avere tutti i volumi di The complete Peanuts!

2 commenti:

  1. Una domanda:
    Com'è il manga di Pollon?
    Anche io rosico tanto per la mega raccolta di Charlie Brown....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima lettura è stata un po' così così perché il manga di Pollon ha tempi diversi rispetto all'anime, però poi è diventato piacevole. L'anime ha qualcosina in più (ad esempio "sembra talco ma non è" e la raccolta dei soldi per diventare dea), nel manga è ugualmente combinaguai :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...