martedì 2 ottobre 2012

Resident evil/Reality



La trama. La Umbrella viene infettata da un misterioro virus che uccide tutti e un gruppo di poliziotti, insieme ad una coppia che ha perso la memoria e pare abbia lavorato per la Umbrella, devono recarsi lì per controllare la situazione. Ma le persone non sono morte, si sono trasformate in zombi...

Parere personale. Ho visto questo film perché intenzionata a recuperare tutti gli episodi della saga e poter poi vedere Retribution al cinema, ma la mia avventura delle versioni cinematografiche della saga finisce qui; il film sa intrattenere ma quanto ho odiato i personaggi, dal primo all'ultimo, speravo che alla fine morissero tutti, io tifavo per la Umbrella e gli zombi! Cosa non mi è piaciuto del film? Primo fra tutti, non me ne fregava niente delle persone tanto erano irritanti, soprattutto i poliziotti, e poi i dialoghi: "Restiamo contatti" e poi si dividono, ma siete stupidi?!?!? Meritate di essere trasformati in zombi!! Altro aspetto che non mi è piaciuto è stata la computer grafica: il film è del 2002 ma sembra realizzato negli anni '90 oppure dalla Asylum o tutti e due! E quanto non sopporto Michelle Rodriguez: perché è sempre arrabbiata? E perché muore in tutti i film? Misteri che non saranno mai svelati.


Voto. 2,5/5.





La trama. I sogni, le speranze e le illusioni di un italiano medio.

Parere personale. Il Grande Fratello è la nuova malattia del secolo e colpisce il soggetto lentamente ed insesorabilmente. La cura? Non esiste. Detto così sembra un cross-over con Resident Evil, ma per fortuna putroppo non lo è.
Perché per fortuna? Perché in Reality i caratteri dei personaggi sono ben definiti, in Resident Evil no: Luciano partecipa ai provini della nuova edizione del Grande Fratello, non lo fa per sè ma per accontentare l'odiosa figli fissata con il programma (spero che i miei figli non siano mai così), ma da quel momento è talmente convinto che la sua storia abbia colpito gli addetti al casting che secondo lui hanno iniziato a spiarlo per verificare i suoi comportamenti e Matteo Garrone ci mostra quanto la psiche umana sia fragile quando si tratta di notorietà, visibilità e facile successo.
Perché purtroppo? Due ore sono troppe e certe scene sembrano allungate, ad un certo punto mi stavo annoiando a vedere la vita e le scelte di un idiota fissato con la tv, se il film fosse durato mezz'ora in meno sarebbe stato l'ideale.

Voto. 3,5/5.

4 commenti:

  1. Ho visto l'ulimo di Resident Evil al cinema (avendo saltato il penultimo e il terzultimo ma la trama si capisce benissimo comunque). Devo dire che alla fine è stato quello che mi aspettavo: un videgiocone portato sullo schermo. Forse avrei apprezzato qualche zombie "normale" in più ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sono gli zombi in questo episodio?

      Elimina
    2. Quelli normali troppo pochi e in troppe poche scene. Fighissimi quelli grossi con l'ascia e il cappuccio di sacco (non me vogliano gli estimatori del videogioco ma non so come si chiamano) e pessimi quelli dell'armata rossa (originali della Seconda Guerra Mondiale, color blu puffo) e armati di mitragliatori ^^

      Elimina
    3. Forse questi zombi hanno visto "La terra dei morti viventi" :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...