martedì 4 dicembre 2012

Di nuovo in gioco



La trama. Con l'avanzare dell'età, un anziano scopritore di talenti del baseball perde la capacità di riconoscere le nuove promesse. Insieme alla figlia, si mette in viaggio per la sua ultima missione, direzione Atlanta, per visionare un giovane futuro campione. [Oggi sono pigra e ho copiato la trama da Trovacinema].

Parere personale. Film bello. Non eccezionale, non capolavoro, ma bello e godibile. Saggia la scelta di Clint Eastwood di tornare davanti la cinepresa, attori come lui sono un toccasana perché riescono ad esprimersi con uno sguardo e hanno sempre la battuta giusta (credo che Clint preferisca interpretare i personaggi che gli assomigliano anche caratterialmente). 
Di cosa parla il film? Della vecchiaia di Gus? Di baseball? Di come le tecnologie non possono sostituire l'esperienza di un bravo scopritore di talenti? Anche, ma si parla soprattutto del rapporto padre-figlia, di un padre che non si è rassegnato alla morte della moglie e che ha dovuto crescere per un anno da solo una bambina di sei anni, si parla di una bambina che non ha mai capito perché il padre l'avesse affidata agli zii dopo un anno della morte della madre, pensando che fosse colpa sua e di qualche suo comportamento sbagliato, si parla di una figlia che non è mai riuscita ad instaurare un vero rapporto con nessuno. Non continuo altrimenti spoilero troppo, non che ci siano particolari colpi di scena tranne uno (quando finalmente il padre decide di parlare davvero con la figlia), per il resto il film è abbastanza prevedibile.
Applausi ad Amy Adams, qualche fischiatina a Justin Timberlake, ma non per colpa sua, il rapporto che si crea tra Mickey e Flanagan è stato gestito in maniera un tantino superficiale e troppo veloce: Mickey cambia la sua opinione grazie ad una nuotata? Non potevate aggiungere dieci minuti in più su questa coppia? 
Molto bella anche la colonna sonora, contraddistinta dalla bellissima You are my sunshine.

Voto. 3-/5.

4 commenti:

  1. Direi che è MOLTO prevedibile... fin dalla prima inquadratura. Non si può dire che è brutto, semmai superfluo. Bella davvero la colonna sonora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' l'ideale per trascorrere due ore tranquille senza pensare a nulla.

      Elimina
  2. Me ne esco con una cosa che non c'entra niente.
    C'è un piccolo premio da ritirare a fondo pagina ;)
    http://giocomagazzino.blogspot.it/2012/12/premio-unia-un-altro-inutile-meme-piu.html

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...