martedì 29 gennaio 2013

Arriva il nuovo digitale terrestre



Ho appena letto questa notizia e non posso non condividerla con voi: nel 2015 arriverà il DVB-T2, ossia l'evoluzione dell'attuale digitale terrestre. Per maggiori info, clicca qui e quo e qua. Suppongo che anche voi, come me, abbiate assunto la stessa espressione del lemure nel video. Ma vi rendete conto che tra qualche anno probabilmente bisognerà di nuovo cambiare tutto?!?!?!?!?!?

Flight



La trama. Whip Whitaker è un primo pilota di una compagnia aerea con il vizio dell'alcol, perfino prima di un volo non riesce a restare sobrio e si dedica ad alcool, droga e giovani hostess. Ma durante il volo c'è un guasto tecnico, ma con incredibili manovre Whip riesce a salvare novantasei persone, ma subito il comandante viene accusato di essere ubriaco a lavoro...

Parere personale. Sapete una cosa? Non ho capito se questo film mi è piaciuto o meno. E' un bel film, tecnicamente pare ben fatto (ma non ho mai studiato cinema quindi preferisco far parlare chi se ne intende davvero), il cast interpreta bene il proprio ruolo, però gli manca qualcosa per dire che mi è piaciuto. Cosa mi impedisce di apprezzarlo a dovere? E' presto detto ma partiamo dai pregi:

- la sequenza iniziale è adrenalinica, sembra che anche lo spettatore si trovi nella cabina con i piloti e si ritrova ad aggrapparsi ai braccioli della poltrona in cui si è seduti;
- a dispetto del titolo, il film non parla di catastrofi aeree; a dispetto della trama, il film non parla di processi. Il film parla di alcolismo e difficoltà di uscire da un vizio che si pensa di tenere sotto controllo, ma è l'alcool che tiene sotto controllo la tua vita (cavoli che frase da pubblicità progresso!);
- Denzel Washington è un attore per me indifferente, mi sembra tipo più da film d'azione che da film drammatici, ma qui si è comportato abbastanza bene, è riuscito a rendere vero Whip, i suoi difetti e anche i suoi (pochi) pregi;
- la colonna sonora è immensa.

Cosa invece non mi è piaciuto? E' presto detto anche questo:
- la durata, in alcune scene stavo per sbadigliare;
- non ho ben capito se la voce di Francesco Pannofino fosse adatta a Denzel Washington;
- il protagonista ha talmente tanti difetti ed è talmente orgoglioso che ad un certo punto ho pensato "ma sì, un po' di prigione non può che fargli bene";
- alcune scene sono state inserire a caso per dare un senso alla storia. Per esempio [spoiler, se non hai visto il film passa direttamente al voto] avete presente quando Whip si ritrova nella camera d'albergo il giorno prima dell'udienza? Beeeene. Sicuramente ricorderete anche il momento in cui Whip si ubriaca. Ancora beeeeene. Ma come è possibile che (1) l'addetto alla camera vuota abbia lasciato la finestra aperta (2) l'addetto alla camera vuota abbia lasciata aperta la porta comunicante con la stanza di Whip (3) la porta comunicante di Whip non fosse chiusa a chiave (4) gli addetti dell'albergo non abbiano comunicato che la camera in cui si trova Whip è comunicante con un'altra.

Voto. 2,5/5.


Domani, invece, andrò a vedere [clicca qui per saperlo] :)

domenica 27 gennaio 2013

Indovinate i film presenti in questo video



Io ho riconosciuto solo Melancholia (espiazione su di me), chi mi sa dire quali sono gli altri film? Nessun premio in palio, ma la mia riconoscenza per aver soddisfatto la mia curiosità e un applauso per la vostra conoscenza cinematografica.

Un "quartet" di film

In teoria avrei dovuto inserire "La classifica non è acqua", ma ahimé è un periodo in cui ho troppi impegni e posso scrivere questo post adesso o mai più. Ed ecco dunque un breve parere personale su quattro film che ho recentemente visto al cinema:

Django unchained. Quentin Tarantino non ha deluso le aspettative e finalmente un western che può piacere anche ai non amanti del genere: simpatico, adrenalinico, ricco di suspance, emozionante, dialoghi geniali e tanto sangue. Applausi a Christoph Waltz, la miglior recitazione è la sua (applausi ovviamente anche a Leonardo DiCaprio).

A royal weekend. Film abbastanza inutile e senza pathos, solo re Giorgio VI riesce ad attirare le mie simpatie. Evitabile.

Frankenweenie. Finalmente Tim Burton è tornato ai suoi splendori. Non ho visto il cortometraggio dello stesso Burton da cui è tratto l'intero film, ma il risultato è veramente delizioso.

Quartet. Carino, non eccezionale ma carino e piacevole, merito soprattutto della colonna sonora, di un ottimo cast (come scrissi in Marigold Hotel, spero che donino a Maggie Smith il siero dell'immortalità) e una casa di riposo che speri possa essere casa tua perché i paesaggi sono veramente rilassanti. Alcune scene le ho trovate inutili (come ad esempio la scuola di musica in cui si parla dell'opera e del rap, scena in cui un ragazzo si cimenta con il rap in una canzone che in italiano fa veramente pena), altre scene sono state allungate, ma nel complesso un film vedibile.

martedì 22 gennaio 2013

Vent'anni e due giorni fa...



Vent'anni fa e due giorni fa è scomparsa Audrey Hepburn, una delle migliori attrici e donne che il Novecento ci ha fatto conoscere. Si può sentire la nostalgia di qualcuno senza aver mai conosciuto questa persona? E' quel che mi succede con te, cara Audrey. Mi manchi.
 

sabato 19 gennaio 2013

Dubbio musicale n. 101



Salve internauti e benvenuti ad una nuova puntata del dubbio musicale! Nel precendete quesito è stato indovinato soltanto uno dei tre plagi a disposizione: il nostro fantasmagorico CineBlaBla ha, infatti, indovinato la somiglianza tra Porca l'oca di Zucchero e We will rock you dei Queen, ma nessuno è riuscito a dirmi che Il ballo del cavallo è uguale a Kataricammello e -questa era più difficile- Losing grip di Avril Lavigne è simile a Thank you di Dido. E mentre CineBlaBla si fa una grossa grassa risata greca per essere stato l'unico premiato e aver raggiunto il quarto posto, gli altri si chiedono come mai, ma chi sarai per fare questo a me. Tutto questo solo su Componente instabile!

Ma passiamo al dubbio musicale di oggi e in gara abbiamo...



... Davide De Marinis con Cosa cambia. Anche se non capisco cosa cambia da questa canzone ad altre tre, una è netta e -anche a giudicare dal video- suppongo si tratti di un omaggio ad un grande artista italiano, ma quando l'ascolto mi viene spontaneo cantarne altre due. Quali? Anche oggi tre punti da assegnare, ma a chi? A voi la risposta e buon ascolto!

giovedì 17 gennaio 2013

I videogiochi della mia infanzia (3/3)



Ed ecco gli ultimi dieci titoli (anche questi rigorosamente in ordine alfabetico) di questo meraviglioso elenco dei videogiochi ms-dos degli anni Novanta che allietavano i miei momenti post-compiti e gli oscuri pomeriggi invernali.

11) Ninja gaiden II the dark sword of chaos: però con vita ed armi infinite, altrimenti è impossibile vincere.



12) Oil's well: una sorta di Pac-man versione petrolifera, non ho mai capito la presenza del dinosauro però ogni volta mi faceva sorridere.



13) Populous: giocabile solo se si ha infinita pazienza e tanto tempo a disposizione! Due dei/dii (qual'è la parola giusta?) si scontrano, scopo del gioco è uccidere il popolo avversario e distruggere le abitazioni. Come? Non in prima persona ma aiutando la propria fazione aggiungendo zolle di terre o togliendo rocce/alberi e magari qualche terremotino o naugragio agli avversari. La guerra di Troia non è nulla in confronto a questa!



14) Prehistorik 1: aiutare un uomo preistorico a tornare a casa affrontando mille insidie, pericoli, animali pericolosi ed evitando di morire di fame. Facile? Nì, però il divertimento è assicurato.



15) Prince of Persia: il mio preferito, conosco a memoria tutti i livelli e ancora adesso ci gioco volentieri (soltanto il primo avversario dell'ottavo livello non riesco a sconfiggere facilmente).



16) Rick dangerous 2: non so com'è il primo capitolo, ma Rick dangerous 2 è appassionante, se ricordo bene ci sono appena quattro livelli ma molto intrigante, in più non c'è un unico modo per raggiungere il traguardo, si possono scegliere varie strade.



17) Stellar 7: un'avventura fantascientifica di cui non ricordo l'obiettivo se non quello di distruggere le forze nemiche dei vari pianeti. Non ricordo se eravamo noi a voler conquistare i pianeti o a difenderci da qualche super cattivo (forse la seconda), comunque l'ideatore ne aveva di fantasia!



18)  Td2 & Td3: ossia "test drive 2" e "test drive 3", il terzo capitolo era una sorta di sfida tra me e il computer a chi raggiungeva prima un punto prestabilito.




 19) The Simpsons: Bart vs. space mutants: vi giuro mai finito, arrivati al quadro di Homer mi bloccavo sempre. Un appello a chi ci ha giocato: come finisce?


 
20) Winter challenge: molti giochi invernali (discesa libera, slalom gigante, pattinaggio, bob, salto con gli sci, sci di fondo, ecc.) in modalità training e torneo.






E adesso tocca a voi: quali erano i vostri videogiochi preferiti della vostra infanzia? E quali quelli attuali? Putroppo attualmente non videogioco, sia per mancanza di tempo e consolle, sia perché corro il rischio di appassionarmi troppo e buttare davvero tutta la mia vita sociale, c'è solo un'eccezione ed è questa. Cosa mi dite di voi? Fatemi sapere.

mercoledì 16 gennaio 2013

I videogiochi della mia infanzia (2/3)



Ed ecco venti dei miei videogiochi ms-dos che maggiormente preferisco e che mi divertivano/divertono, oggi elencherò i primi dieci rigorosamente in ordine alfabetico e domani ci sarà la terza ed ultima parte di questo viaggio nel pixeloso mondo del computer.

1) Alley cat: quanto adoravo quel gatto nero, e quanto odiavo quella micetta bianca e le sue gelosissime ed acidissime compagne di fine livello!



2) Back to the future part III: diviso in varie avventure molto simpatiche, aveva però il difetto di non poter scegliere il livello di difficoltà.



3) Baby Jo in Going home: Altro videogioco molto simpatico, bisogna fare in modo che il piccolo Jo torni a casa ma non senza abbuffarsi di dolci, lecca lecca, gelati ma soprattutto latte e occhio al pannolino.



4) Blues brothers jukebox adventure: non eccessivamente complicato ma neppure semplicissimo, il giusto per divertirsi ma allo stesso tempo impegnarsi a non commettere errori stupidi!



5) Dangerous Dave: se ricordo bene non l'ho mai finito (o forse ho dimenticato il finale, ma è più probabile la prima opzione), però caspita quanto erano complicati alcuni livelli!



6) Ducktales: the quest for gold: uno dei miei preferiti e uno ai quali giocavo più spesso e volentieri.



7) F29 retaliator: non ho mai imparato ad atterare, però ho risolto parecchie missioni (dopo tantissime e tantissime prove).



8) Golden axe: come personaggio sceglievo sempre il nano (perché è il più forte) e la ragazza (perché ha il potere più figo).



9) Motocross (aka Suzuki's RM250 Motocross): il più grande difetto erano i tempi d'attesa, ma il gioco in sè non era malvagio.



10) Moktar: ahimé anche questo mai finito ma molto divertente.



Ci vediamo domani per l'ultima parte di questa meravigliosa avventura.

martedì 15 gennaio 2013

I videogiochi della mia infanzia (1/3)



Come ho scritto ieri, per prepararmi degnamente alla visione di Ralph Spaccatutto ho voluto ricordare i giochi anni 80 e 90 grazie ai quali ho trascorso buona parte dei freddi pomeriggi d'inverno dopo i compiti (niente bambole, mai piaciute). Oggi e nei prossimi due giorni, quindi, leggerete quelli che sono stati i miei giochi preferiti tra quelli meno classici -quindi non saranno elencati Tetris, Street fighter, Outrun, Pac-man, Chessmaster (mai battuto il computer), qualcosa di calcio, Super Mario, Arkanoid, Bubble bobble, Donkey Kong, ecc.-, oggi troverete i "fuori classifica", ossia quei giochi a cui, per motivi vari, non mi sono particolarmente affezionata (troppo difficile, tenuto troppo poco tempo, non particolarmente entusiasmante o altro). In ordine alfabetico troviamo:

1) Altered beast: finito svariate volte ma non mi ha mai fatto veramente impazzire di gioia, ma una bambina farebbe di tutto pur di sconfiggere la noia!





2) Gods: aaaaargh quanto è difficile, ma c'è qualcuno che è riuscito a finirlo tutto a partire dal primo livello?




3) Grand Prix 500 2: questo invece è troppo facile, anche la modalità "difficile" non è particolarmente deprimente come il precedente Gods .






4) Maniac mansion: mai finito, ho dovuto guardare un walkthough su Youtube per capire come accidenti si finisse questo gioco maniacale!





5) Qbasic gorillas: troppo divertente nella sua semplicità, peccato che è stato involontariamente disinstallato e quindi dopo poco tempo ho dovuto dirgli addio. In questa posizione aggiungo anche Nibbles, il miglior snake a cui abbia mai giocato.





6) Rastan: un Conan il Barbaro versione pezzente, ma anche questo ahimé mai finito.





7) The Amazing Spider-Man: l'idiozia fatta ragno, con misteri ancora insoluti e un finale di cacca!





8) Utopia: molto carino, peccato che non ero per niente brava (i miei "cittadini" erano sempre in sciopero!)





9) Xenon 2: mai superato il terzo livello, però il gioco è molto carino.





10) Zool: Sugar rush non è l'unico gioco caramelloso, ma cos'altro ci si può aspettare da un gioco ideato da Chupa Chups?



lunedì 14 gennaio 2013

Ralph spaccatutto

Avviso: questa prima parte della settimana sarà dedicata all'old gaming, in particolare ai giochi della mia infanzia dell'MS-DOS perché per preparami alla visione di Ralph Spaccatutto ho fatto un piccolo tuffo dove i pixel sono più blu. 
Oggi ci sarà il mio parere personale sul film (e ci aggiungo un finalmente perché sono andata al cinema il 4 gennaio) e iniziamo dal trailer:



La trama. Ralph è il cattivo del gioco "Felix aggiustatutto" ma è stanco di essere trascurato da tutti, vorrebbe farsi notare: decide che vuole conquistare una medaglia, una di quelle che vincono i buoni a fine partita come premio. Per conquistarla entra in un altro gioco, ma non tutto va come lui aveva previsto...

Parere personale. Dopo Toy Story, la Disney ci regala un'altra saga in cui i veri protagonisti sono i vecchi giochi: siamo passati da peluchi, soldatini, bambole e pupazzi vari ai primi videogiochi. Certo, non siamo ai livelli di Toy story, ma anche qui la lacrimuccia è sempre in agguato...
Ma parliamo di questo notevole film in cui le psicologie dei personaggi sono fondamentali e vengono messi in discussione i ruoli di "buono" e "cattivo". Viene in mente la nota frase di Jessica Rabbit: "Io non sono cattiva, è che mi disegnano così", in tal caso potrebbe diventare "io non sono cattivo, è che mi programmano così": Ralph non è un attaccabriga, non cerca la rissa e non è un insensibile, non gli piace la solitudine e spera di essere considerato dai suoi "compagni di gioco", ma tutti gli voltano le spalle, incluso Felix Aggiustatutto. Ma se dovesse vincere una medaglia le cose potrebbero cambiare? Ralph decide di sostituirsi ad un soldato del gioco "Hero's duty", un gioco decisamente più moderno e violento rispetto al suo e non arcade ma fps, ma alla fin fine riesce ad ottenere la sua medaglia e... ed è qui che iniziano i guai per lui (a proposito, ma l'alieno non vi ricorda vagamente quello di Alien?): finisce in un altro gioco, nel caramelloso e gommosissimo Sugar Rush, gioco di corsa con ragazze pilota kawai, e qui incontro Vanellope Von Qualcosa che gli ruba la medaglia per poter partecipare alle selezioni delle migliori piloti di Sugar Rush. Ma il re di questo gioco è contrario alla sua partecipazione (non vi dico il perché, a voi scoprirlo guardando il film).
Ralph è un tenero cattivo, impossibile non volergli bene, e il film è decisamente orientato a noi trentenni (o quasi trentenni come nel mio caso) che abbiamo trascorso la nostra infanzia anche con i primi videogiochi quali Pac-man, Sonic, SuperMario, Street fighter e tanti altri (qui una lista dei personaggi apparsi). Ma Ralph Spaccatutto non è solo questo, ci sono tratti malinconici e temi quali il non essere accettati, la solitudine ma soprattutto bisogna capire che è bello essere se stessi ("Non vorrei essere nessun altro a parte me").
Un difetto: Felix si meraviglia per l'alta risoluzione del sergente Calhoun... peccato che sia i giochi pixelosi quali Pac-man sia i giochi più recenti sono stati disegnati tutti in alta definizione e praticamente questo dettaglio è veramente irrilevante! 

Voto. 4/5.

p.s. sul sito della Disney si può giocare a Felix Aggiustatutto (e mi sto divertendo ^_^ )

domenica 13 gennaio 2013

La classifica non è acqua #13

E rieccoci finalmente con la classifica dei dieci video della settimana più visti su Youtube Italia e Youtube USA. Per nostra fortuna non ci sono i video di Berlusconi perché solo venerdì sono stati pubblicati i filmati di Servizio pubblico e non ha raggiunto le cifre necessarie (ma risultano tra i video odierni più visti), incredibilmente la classifica italiana è abbastanza varia e iniziamo proprio dalla nostra penisola con il:

10° POSTO: Direttastadio 7Gold - Juve-Milan 2-1) Con 145.921 visualizzazioni, 854 mi piace e 51 non mi piace. Solo decimo? Incredilmente sì, però il numero delle visualizzazione è costante. "E la rete si gonfia! Si gonfia! Si gonfia!!!!" A quanto pare non sono l'unica a non aver mangiato troppo durante le festività natalizie ^_^

9° POSTO: 2 elements - air and water) Con 160.526 visualizzazioni, 2.570 mi piace e 16 non mi piace. Un video per sensibilizzare su quanto sia importante rispettare la natura, le foreste e gli oceani offrono esperienze sensazionali e noi dovremmo lottare per esse.

8° POSTO: Sara Tommasi e Flycat in "Cacciamo i mercanti dal tempio") Con 165.156 visualizzazioni, votazioni disattivate. Forse temevano i numeri del non mi piace perché questo video non è penoso, di più! Mi spiegate la presenza di Sara Tommasi?

7° POSTO: Z zegna hangout) Con 180.406 visualizzazioni, 12 mi piace e 9 non mi piace. Paul Surridge annuncia non so cosa (sorry) per oggi 13 gennaio, sarà qualcosa di importante nel mondo della moda?

6° POSTO: Che tempo che fa - Luciana Littizzetto 06/01/'13) Con 198.000 visualizzazioni, 703 mi piace e 51 non mi piace. Spero che Luciana Littizzetto sia libera di parlare anche al festival di Sanremo e che non le impongano di restare calma!

5° POSTO: Top prodotti parte 2 occhi e smalti) Con 212.099 visualizzazioni, 1.694 mi piace e 79 non mi piace. Non so perché, ma quando Clio ha detto "vi faccio vedere i miei top occhi" ho immaginato che prendesse un barattolo stracolmo di occhi umani! E  brrrr quanto odio i piegaciglia, non li userò MAI!

4° POSTO: E' quasi magia Jonathan inter udinese epic fail) Con 217.345 visualizzazioni, 475 mi piace e 19 non mi piace. Ahahahahah la canzone di Cristina D'Avena, ma come ha fatto a sbagliare così clamorosamente? Aveva anche stoppato la palla e aveva il tempo di piegare decentemente il piede per la giusta traiettoria!

3° POSTO: Party rock anthem tradotta con Google Translate) Con 231.005 visualizzazioni, 5.160 mi piace e 61 non mi piace. Se ci fosse davvero il partito roccia, lo voterei, mi sembra quello con cui sia più facile discutere.

2° POSTO: Recensione film - AlbaKiara) Con 273.509 visualizzazioni, 12.586 mi piace e 89 non mi piace. Primo video del 2013 di Yotobi che parte alla grande, ma che film è Albakiara?!?? Non lo vedrò mai, mi basta questa recensione!

1° POSTO: Ballarò - Maurizio Crozza 08/01/'13) Con 377.176 visualizzazioni, 1.060 mi piace e 107 non mi piace. Ma Berlusconi è già andato a Ballarò? Chissà cosa gli direbbe Crozza!



Ed ecco adesso la classifica americana:


10° POSTO: Announcers lose it) Con 3.126.340 visualizzazioni, 1.504 mi piace e 186 non mi piace. Ahahahahah il cameraman ha inquadrato la ragazza di un giocatore per più di venti secondi, era così noiosa la partita che bisognava rallegrare gli animi degli spettatori? :)

9° POSTO: 2012 Fifa world player of the year: adidas celebrates Messi) Con 3.173.258 visualizzazioni, 7.380 mi piace e 263 non mi piace. Quarto pallone d'oro consecutivo per Messi che ormai avrà la bacheca stracolma di premi.

8° POSTO: Worlds best sign flipper) Con 3.258.031 visualizzazioni, 27.027 mi piace e 779 non mi piace. O_O ma come caspita fanno? Sono bravissimi!

7° POSTO: Justin Timberlake - I'm ready) Con 4.052.095 visualizzazioni, 18.354 mi piace e 1.531 non mi piace. Non ho capito niente, però sono curiosa di sentire il prossimo singolo di Justin Timberlake.

6° POSTO: Super junior - M: break down) Con 4.637.368 visualizzazioni, 105.954 mi piace e 4.235 non mi piace. Wtf?!? Per favore, fermate i coreani -sono coreani, vero?-.

5° POSTO: Alex Jones Piers Morgan part 1...) Con 5.617.574 visualizzazioni, 18.097 mi piace e 2.730 non mi piace. Di nuovo sorry, ma ho difficoltà con l'inglese parlato :(

4° POSTO: Beauty and a beast - Justin Bieber cover) Con 6.493.862 visualizzazioni, 67.251 mi piace e 2.680 non mi piace. Una canzone brutta rimane una canzone brutta? In questo caso sì.

3° POSTO: My wedding speech) Con 6.885.764 visualizzazioni, 90.424 mi piace e 1.149 non mi piace. Forse un po' troppo lunghetto ma quasi quasi linko questo video al mio fidanzato...

2° POSTO: Family guy - Breaking bad (and the wire)) Con 6.985.343 visualizzazioni, 9.146 mi piace e 2.752 non mi piace. Ma con Breaking bad funziona davvero così? :D

1° POSTO: Drive trhu invisible driver prank) Con 20.497.128 visualizzazioni, 141.363 mi piace e 2.223 non mi piace. Come dice la pubblicità "succede solo da MacDonald's", persino che le macchine non abbiano l'autista... Scherzo simpaticissimo, soprattutto al minuto 2.37 :D

sabato 12 gennaio 2013

Dubbio musicale n. 100



Salve internauti e benvenuti alla centesima puntata del dubbio musicale!






Cento! Cento! Cento!

Addirittura tutti questi ospiti per l'evento, ma grazie!! E anche loro gridano "Cento! Cento! Cento", sono commossa! (un punto onore a chi di voi ha ascoltato tutti i dieci minuti del video di Ok il prezzo è giusto senza danni cerebrali permanenti). Un po' di storia: il dubbio musicale nasce il 28 agosto 2010 con l'intento iniziale di confrontare canzoni tra loro simili (vuoi per plagio, vuoi per omaggio, vuoi per campionamento, vuoi per coincidenza voluta o no) e inserire una rubrica che rendesse partecipi voi lettori, ma vi assicuro che mai mi sarei aspettata di arrivare al numero cento e di coinvolgere così tante persone. Grazie, anzi l'esclamazione che mi viene in mente è Porca l'oca!!



Toh, una canzone di Zucchero (grande fonte di ispirazione quando non si sa cosa inserire) ma... ehi, ma questa mi ricorda qualcosa? Sì, ma cosa? E mentre siete intenti a pensare e a rispondere, vai con i festeggiamenti e iniziamo con qualche piccolo ballo:



Ehi, ma anche questa mi ricorda qualcos'altro. Ma cosa? A voi la risposta!




Vabbè, ormai vi siete gasati e non mi ascoltate più.
Ma prima di concludere voglio ancora ringraziarvi per tutto il sostegno che mi date, come avrete immaginato per l'evento ci sono in palio ben due punti. Avrete anche notato che in alto ho inserito la pagina del dubbio musicale contenente tutti le somiglianze finora indovinate ma soprattutto la classifica generale aggiornata in tempo quasi reale (se siete pigri, ogni dieci dubbi musicali sarà inserita anche nel post).

Cos'altro dire se non Thank you!



Ehi, ma la strofa di Thank you di Dido non vi ricorda lievemente qualcosa di Avril Lavigne? Ma sì, abbondiamo: terzo punto in gara.

venerdì 11 gennaio 2013

My FlopTen (2/2): Le più brutte canzoni del 2012


Posso saltare questo post? L'idea di inserire determinati brani mi innervosisce, mi sento come Silvio Berlusconi quando gli porgono domande serie (a proposito, avete visto ieri Servizio pubblico? Io sì e ho riso, tanto, ad un certo punto Santoro e Berlusconi sembravano Gianni e Pinotto -sarebbe stato meglio se fosse andata Sabina Guzzanti vestita da Berlusconi, è molto più credibile-, sinceramente mi aspettavo qualcosina di più e non tanti argomenti buttati a casaccio per colpire l'ex-ex presidente del consiglio). 
Politica a parte, argomento che non c'entra niente con questo post, ecco le prime dieci posizione di questa flop Twenty sulle canzoni che considero le più brutte ed irritanti del 2012.

10° POSTO: Biagio Antonacci - Ti dedico tutto) Anche un rutto? E non dimentichiamo di Non vivo più senza te.





9° POSTO: Jennifer Lopez ft. Pitbull - Dance again) Ma a voi vien voglia di ballare ascoltando questo brano? A me personalmente no.




8° POSTO: Negramaro - Ti è mai successo?) Di cambiare canale durante un vostro brano sì, spesso... non sempre, ma spesso sì, praticamente quasi sempre.




7° POSTO: Marco Carta - Necessità lunatica) Mamma mia che testo banale, e quanto è stonato Marco Carta? Ha preso lezioni da Fausto Leali?... forse avrei dovuto inserirlo al primo posto!





6° POSTO: Tacabro - Tacatà) Non solo la canzone è penosa, ma sono rimasta doppiamente sconvolta quando ho visto che alcune persone lo fanno a ballo di gruppo, ma stiamo scherzando? Ridatemi la macarena!





5° POSTO: Alexia - A volte sì a volte no) Cosa rischi salendo sul pullman e non aver ancor preso il proprio lettore mp3? Semplice, di ascoltare canzoni che avresti volentieri evitato, A volte sì a volte no è una di quelle. Suggerisco alla signora Alexia di sfruttare meglio la sua voce ma soprattutto di cambiare parrucchiere.





4° POSTO: Michel Telò - Bara bara bere bere) Dopo aver sentito questa canzone, io e il mio fidanzato abbiamo deciso di scrivere una canzone intitolata "gnammignù gnammignà" e il successo è assicurato.




3° POSTO: Laura Pausini - Bastava) Incredibilmente non è al primo posto, c'è chi è riuscito a fare di peggio di lei, il che è tutto dire. Certo che bisogna essere proprio depressi dentro per apprezzare la Pausini.


qualcosa mi dice che sta urlando


2° POSTO: Eros Ramazzotti - Un angelo disteso al cielo) "Tu chiedi libertà", e già qui sei morto stecchito in una bara bara bere bere. Povere le mie orecchie!



perfino lui è sconvolto


1° POSTO: Radio Globo - Il Pulcino Pio) E chi se no? Ma sapete la cosa più sconvolgente che ho appena scoperto? Ho dovuto cercare il video per inserire il link sull'immagine e... e... non ci crederete ma c'è il gioco del Pulcino Pio!!!! Forse i Maya non avevano sbagliato del tutto...



giovedì 10 gennaio 2013

My FlopTen (1/2): Le più brutte canzoni del 2012


Anche quest'anno non sono riuscita a stilare la classifica dei venti brani del 2012 che maggiormente mi sono piaciuti perché ho abbondantemente superato la soglia: Lana Del Rey, Emeli Sandè, Mark Knopfler, Alanis Morissette, Florence + the machine, Young the giant, Kasabian, Rebecca Ferguson, Adele, Fun., Bruce Springsteen, Erica Mou, Elisa, Nina Zilli, incredibilmente Arisa, Garbage, Katie Melua, Norah Jones, Patti Smith, Marina Rei, Blur, Regina Spektor, Offspring, John Mayer, Goran Bregovic, Band of horses, Nickelback e molti altri di cui devo ringraziare voi blogger (menzione speciale al Cannibale).

Scrivere la FlotTwenty è stato invece molto più semplice perché riconoscere i brani tremendi è facile, ma è molto più difficile evitarli perché vengono trasmessi ventiquattr'ore su ventiquattro su qualsiasi strumento tecnologico (tv, computer, cellulari, radio, supermercati, negozi vari, ecc.), ed ecco quindi le venti canzoni che hanno quasi provocato un danno permanente alle mie orecchie (se sei coraggioso, clicca sull'immagine per ascoltare la canzone):

20° POSTO: Cesare Cremonini - Una come te) Già la voce di Cesare Cremonini è noiosa e poco melodica, se poi canta certe canzoni è impossibile non sbadigliare!





19° POSTO: Coldplay - Princess of China) Già mi sono chiesta come mai i Coldplay abbiano toppato così tanto con questo cd (anche se ho canticchiato qualche volta para-para-paradise), ma un duetto con Rihanna è per me uno strazio, in più la canzone non trasmette niente, neppure noia, e questo forse è persino peggio per un cantante. Il video è più entusiasmante del brano.






18° POSTO: Flo Rida - Whistle) La versione 2012 della Danza Kuduro? Tamarro l'uno, tamarro l'altro.





17° POSTO: Madonna - Give me all your luvin') E vabbè, cosa mi aspettavo da Madonna? La collana con la croce è tamarra quanto il video di Flo Rida.





16° POSTO: Vasco Rossi - Albachiara 2012) Mi pare giusto: Vasco Rossi scrive una canzone decente e va dunque rovinata nel peggior modo possibile.








15° POSTO: Tiziano Ferro - Per dirti ciao) Dì ciao a 'sta persona e basta, serviva scrivere una canzone? Oltretutto canti ciao in una maniera così antipatica che sentire il rumore del gesso sulla lavagna è più piacevole!







14° POSTO: Gustavvo Lima - Balada boa) Probabilmente avrei dovuto inserirlo più in basso, però mi sembrava banale e l'ho sentita meno volte del dovuto. Mi spiegate la presenza del tizio sul palco? Ha il microfono in mano ma non canta mai, per tutto il tempo salta, ride e si nota l'imbarazzo di chi pensa "ma io qui che c***o ci sto a fare?"





13° POSTO: Muse - Survival) Cari Muse, ma cosa mi combiate? Se con il tempo ho imparato ad apprezzare Madness, questa continua ad essere inspiegabile: come è possibile che sia stata scelta come inno delle Olimpiadi 2012? Non mi dite per il testo altrimenti sarebbe risultata accettabile anche la sigla italiana di Naruto cantata da Giorgio Vanni (il che è tutto dire)!




12° POSTO: Bianca Atzei ft. Modà - La gelosia) Basta con queste canzone di pseudo amore dannato e triste e disperato e terribilmente urlato! Ma ogni tanto un lieto fine no?





11° POSTO: Jovanotti - Tensione evolutiva) Jovanotti si dà alla dance? Oooookei (se l'ha fatto Franco Battiato perché lui no?), vuoi fare il jovanotto ma sarebbe meglio qualche anno di pausa.






Se siete sopravvissuti fin qui, vi aspetto domani per la prova del coraggio: le prime dieci posizioni!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...