giovedì 21 febbraio 2013

Zero dark thirty



La trama. Dall'11 settembre 2001 c'è la caccia all'uomo, obiettivo: Osama Bin Laden. Gli americani sono disposti a tutti pur di trovarlo, anche con la tortura. In più c'è Maya, un'agente della CIA, il cui obiettivo è la cattura di Bin Laden per poter finalmente fermare la scia di morti che questa guerra sta creando.

Parere personale. Film quasi documentaristico sulle vicende legate alla ricerca ed alla cattura di Osama Bin Laden. L'America è ancora scossa dal crollo delle Torri Gemelle e cerca vendetta sui responsabili dell'attentato: si inizia con delle scene di tortura e, seguendo i ragionamenti di Maya, seguiamo tutta la vicenda fino all'uccisione di Bin Laden. Quel che colpisce di questo film è la ricerca della verità e la determinazione di Maya nel cercare la giusta pista, niente può fermarla, neppure un mondo in cui le donne vengono considerate deboli; lontana da tutti, sola e testarda, è lei ad avere la giusta intuizione sul nascondiglio che permette a Bin Laden di poter comunicare con il mondo per organizzare la prossima strage. 
Io non so se Zero dark thirty racconta tutta la verità o solo una parte, però Kathryn Bigelow è riuscita a mescolare bene la parte documentaristica a scene in cui si resta con il fiato sospeso senza mostrare inutilmente patriottismi e celebrazioni sulla superiorità del popolo americano. E come non nominare la bravissima Jessica Chastain, perfetta nel ruolo.

Voto. 3,5/5.

20 commenti:

  1. Brava Jessica e brava Kathryn! E bando ai patriottismi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quoto, se il patriottismo è esagarato tendo a non fidarmi del film perché potrebbe aver omesso volontariamente dei dettagli.

      Elimina
    2. dei dettagli che avrebbero leso all'immagine del Paese.

      Elimina
  2. Contro questi film ho molto pregiudizio.
    Nel senso, che non amo per niente il patriottismo americano.
    Però, credo che questa volta ci darò un occhiata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dagli un'occhiata, non fosse per ammirare la bravura di Jessica Chastain.

      Elimina
  3. Grande, grande film. Equilibrato, tecnicamente incredibile, storicamente accurato. E niente patriottismi gratuiti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A questo punto c'è da chiedersi: quanti Oscar riuscirà a vincere "Zero dark thirty"?

      Elimina
  4. Risposte
    1. Non so se vincerà l'Oscar come miglior film (in quella categoria ci sono "Django Unchained" e "Argo" tra i film che ho visto), ma miglior attrice spero di sì.

      Elimina
  5. Jessica Chastain è straordinaria, è rarissimo trovare non solo un'attrice ma anche un ruolo così bello e importante per una donna nella Hollywod di oggi. Prima di vedere 'Zero Dark Thirty' facevo il tifo per Jennifer Lawrence, ma ora dico che se Jessica perdesse l'oscar sarebbe una vera ingiustizia. Il film , poi, ha la possibilità di vincere il premio per la sceneggiatura... anche se temo non sarà facile, in quanto in patria è stato tutt'altro che un successo (per ovvie ragioni).

    p.s. ho pubblicato un post con i miei pronostici sugli oscar: se vi va darci un'occhiata e magari parlarne fateci pure una visitina...

    http://solaris-film.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho visto il film con Jennifer Lawrence, al momento dunque tifo per Jessica Chastain.

      Elimina
    2. Kelvin, confermo che nel tuo blog non so come lasciare un commento.

      Elimina
  6. A me è piaciuto, ma non così tanto. E più ci ripenso e più mi aumentano le perplessità. Smetterò di pensarci ;)

    Però continuo a pensare che il lato positivo di aver tenuto una impostazione quasi-documentaristica sia quello di aver evitato gli eccessi trionfalisti/nazionalisti che ci si sarebbe potuto aspettare da una produzione di questo tipo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo post su Zero Dark Thirty è del tutto condivisibile perché hai scritto le motivazioni per cui non ti ha convinto del tutto.

      Elimina
  7. Devo ancora capire se mi piace o meno, ma quello che mette in luce è che le torture erano un sistema messo in piedi dalla Cia, e non solo il gioco perverso di mele marce. Tecnicamente impeccabile, ma ... non so. Lo devo rivedere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capita anche a me di vedere film di cui non riesco a capire se effettivamente mi sia piaciuto o meno, quindi la risposta alla tua domanda è "sì, magari non subito ma un'altra visione ci vorrebbe per togliere tutti i dubbi".

      Elimina
  8. un film bomba, in assoluto uno dei migliori dell'anno per quanto mi riguarda

    RispondiElimina
  9. anche te un blog di cinema? figo! ti addo tra i mie followers, passa a fare un salto dalle mie parti, ti aspetto! ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...