giovedì 30 maggio 2013

Disney : mondo = PaniniComics : Italia


Ho sempre sostenuto che l'intenzione della Disney sia quella di conquistare il mondo (tra i tanti: Marvel, LucasFilm, Touchstone pictures, I Muppets, la rete televisiva ABC, eccetera).

Uno dei motti Disney è "If you can dream, you can do it". E la Panini ha imparato bene la lezione. Infatti pare che voglia acquistare i diritti per la produzione e la pubblicazione delle storie Disney in Italia, togliendo dunque la Disney Italia che finora si è occupata del noto settimanale Topolino. E dunque il fumetto italiano continua ad essere dominato anche dalla Panini che, tra i tanti, pubblica storie Marvel, storie di Leo Ortolani, Planet Manga, pubblicazione di alcuni fumetti Bonelli in fumetteria ma soprattutto all'estero e chissà quante cose che non ricordo.

Vi lascio con una domanda: secondo voi tutto questo "potere" fa bene all'editoria? Sergio Bonelli Editore e Panini Comics paiono comandare nel mercato fumettistico italiano, questo potrebbe significare che le vendite faranno da padrone e alcuni fumetti di nicchia finirebbero nella mani di case editrici che guardano spesso al bilancio perché è difficile renderlo positivo (vedi Goen, vedi unione GP Publishing e JPOP).

Ci rileggiamo a partire dal 3 giugno, mi prendo un piccolo periodo di ferie. Fate i bravi e non twittate troppo.

martedì 28 maggio 2013

Una pubblicità... più bella di quanto credi + Il grande Gatsby



Venerdì vidi al cinema Il grande Gatsby (scriverò a fine post cosa ne penso) e, come raramente capita, sono rimasta positivamente impressionata per una pubblicità come non mi capita da molto tempo. Mi riferisco al nuovo spot Dove il cui motto è "You are more beautiful than you think". Sei più bella di quanto pensi. E' una pubblicità capace di far tornare l'ottimismo, di far vedere se stessi per come si è realmente, di capire che gli aspetti positivi sono molto più di quelli negativi, bisogna saper vedere i pro e non solo i contro (questo vale in tutti gli ambiti). E per di più il marchio Dove compare solo alla fine ed è stata una mossa intelligente perché per tutto lo spot rimani incantanto e quindi associ la colomba e la parola Dove a qualcosa di positivo. Bravi, applausi per voi.



Qualche applauso in meno per Baz Vattelapesca Luhrmann e il suo Il grande Gatsby: film bello per scenografie, colonna sonora (ma non doveva partecipare anche Florence? Mi aspettavo anche la sua voce... però non ho visto tutti i titoli di coda perché mi scappava la pipì dovevo uscire urgentemente dalla sala, la sua canzone è nei titoli o solo nel trailer? Fatemi sapere), costumi, attori, fotografia, colori (l'ho visto in 2D)... ma nonostante ciò non mi ha del tutto convinta, ad un certo punto mi stavo annoiando. 
Voto trailer: 10/10. Voto film: 7/10.

domenica 26 maggio 2013

Dubbio musicale n. 115



Salve internauti e benvenuti ad una nuova puntata del dubbio musicale! Nel quesito precedente il nostro primo classificato Marco ci ha fatto sentire il suo ruggito e ha indovinato la somiglianza tra Follow dei Bang gang con la ben più nota The power of love dei Frankies goes to Hollywood. Ed ecco che il nostro Marco dedica una splendida canzone ai suoi avversari: e adesso andate via, voglio restare solo. Riuscirà a restare solo o la sua posizione è minacciata? Lo scoprirete solo su Componente instabile.

E adesso nuova canzone in gara, è il turno di...



... Amy Winehouse. La sua Tears dry on their own non vi ricorda una canzone del passato cantata in duetto? A quale mi riferisco? A voi la risposta e buon ascolto!

martedì 21 maggio 2013

Paranoia 5 stelle?



Ieri, sul canale Rai di Youtube, ho visto la puntata di Report dedicata al finanziamento dei partiti. Puntata che vi consiglio di guardare (ho incorporato il video così non potete dire "Sailor Fede, che noia, io non c'ho voglia di cercarlo") perché vengono presi in considerazione tutti i principali partiti e molte fondazioni: destra, sinistra e movimento 5 stelle.
Sapete che considero il pdl un partito poco serio e non credibile (come ad esempio il serissimo ministro dell'intero Angelino Alfano, nonché vicepremier, che decide di manifestare contro la magistratura a Brescia per il processo di Silvio Berlusconi. Bravo Angelino, questo sì che rappresentare tutta l'Italia e capire quali sono i reali problemi del Paese).
Sapete che considero il pd un partito poco serio che si è reso abbastanza ridicolo durante le elezioni per il Presidente della Repubblica.
Sapete che considero il Movimento 5 stelle fintamente rivoluzionario. E presuntuoso. Adesso ci aggiungo la paranoia. Non sapete quanto mi sono divertita ieri a leggere alcuni commenti (non tutti, ma abbastanza sì). Fino a domenica pomeriggio Milena Gabanelli era da loro considerata seria, affidabile, al di sopra delle parti, tanto da candidarla come presidente della Repubblica prima di Rodotà. E invece adesso la giornalista è una traditrice, un'ingrata, una venduta, una al servizio del pd, una che è nel libro paga del pdl; fino a domenica pomeriggio Report era uno dei migliori programmi televisivi, adesso è diventato un programma di merda, "io non guarderò più quel programma" o berlusconianamente qualcuno ha scritto "la Rai dovrebbe diventare privata, non si possono finanziare con i soldi pubblici certi programmi". Oppure la solita risposta tutta cinque stelle, ossia rispondere alla domanda con "e tu?", infatti qualcuno scrive "E la Gabanelli quanto guadagna?". Tutto questo (salvo cancellazioni dei commenti) si può trovare su Repubblica.it, Il fatto quotidiano, Corriere della Sera, eccetera. Insomma su qualsiasi testata.
Alcuni scrivono "il blog è privato, è di Beppe Grillo". Ok, ma se Beppe Grillo non rompesse ogni cinque secondi con "LA TRASPARENZAAA" (pensiero che condivido, nell'ambito pubblico i cittadini hanno il diritto di sapere come vengono usati i soldi) forse questo scandalo non ci sarebbe stato. E voglio anche ricordare che, per quanto il blog di Grillo sia privato come loro dicono, cosa risulta nel simbolo del Movimento 5 Stelle?



Esatto, l'url del blog di Beppe Grillo. Sicuri sicuri che possa essere considerato del tutto privato?

C'è un altro dettaglio che non capisco: perché i movimentisti si stanno lamentando così tanto? Solo perché la Gabanelli ha osato parlare del movimento e porre alcune domande? Proprio vero, se c'è una cosa che non si può fare in Italia è porre delle domande.

Aggiornamento: ho appena trovato la notizia della risposta di Grillo alle domande poste durante la puntata di Report (tra le varie fonti, cito IlSole24Ore). Mi chiedo: se la Gabanelli non avesse posto queste domande, Grillo avrebbe mai informato su queste cose? E come è possibile che un blog talmente visitato come quello di Beppe Grillo sia in perdita? Ok ok, forse sto esagerando e vedo complotti dappertutto.

lunedì 20 maggio 2013

Altre 10 cose che odio nella vita



Per chi l'avesse perso, 10 cose che odio nella vita.

Altri dieci punti non inseriti nella precedente lista e in ordine sparso:

1) Qualsiasi tipo di sigarette, anche quelle elettroniche
2) Gli spot Wind
3) Gli estremismi (qualsiasi estremismo)
4) Il karaoke e si crede convinto di essere il miglior cantante nel mondo (puntualmente chiede Mina e sbaglia, le coppie puntualmente chiedono "Vivo per lei" di Bocelli e Giorgia e puntualmente steccano)
5) Le canzoni stupide come "Il Pulcino Pio"
6) Chi butta le cartacce a terra
7) Chi mangia con la bocca aperta
8) Chi maltratta gli animali
9) Chi guida con il neonato/bambino sulle proprie gambe
10) Chi dice "non per farmi i fatti tuoi" e poi cerca di farsi i fatti miei

sabato 18 maggio 2013

Dubbio musicale n. 114



Salve internauti e benvenuti ad una nuova puntata del dubbio musicale. Nel precedente quesito nessuno vi giuro nessuno, neppure il destino ha indovinato la proposta di MikiMoz supervisionata dalla nobile giuria di formiche cinesi lavoratrici schiavizzate: si trattava di Farewell degli Avantasia il cui ritornello è molto simile a Stilly e lo specchio magico dei Cavalieri del Re. Nessuno vi giuro nessuno, neppure il destino si aggiudica il punto e quindi la classifica rimane invariata: Marco è al primo posto, Marco è al secondo posto, CineBlaBla al terzo (se anche lui dovesse chiamarsi Marco, è l'enplein).

Ma torniamo alle mie proposte, in questo modo potreste insultare me e non gli altri blogger. Se volete potete insultare anche gli altri, tanto sarei comunque io a beccarmi le denunce, come è successo al blog di Beppe Grillo: questa volta va difeso, per quanto lui non si tira indietro quando c'è da insultare e di certo non è un simpatizzante di Napolitano, va punito chi ha scritto i commenti. Tra l'altro è successo qualcosa di simile anche ad un altro blogger che nel post parlava di altro e poi sono arrivati insulti nei commenti (l'ho ascoltato su Breaking Italy, ma non ricordo quale puntata, sorry) . Comunque non prendetemi alla lettera, niente insulti bitches! :)



Il concorrente di oggi è un gruppo sconosciuto ai più, si tratta dei Bang Gang la cui loro Follow (usata nel telefilm O.C.) ricorda tanto ma tanto un brano molto più noto del 1984. Non vi do indizi perché è possibile indovinare facilmente dal primo ascolto, quindi non mi resta che augurarvi buon ascolto!

giovedì 16 maggio 2013

I Kiss ed Hello Kitty insieme in un cartone animato


Ebbene sì, ennesimo post dedicato alla micetta più mostruosa del mondo. In genere le foto dei gattini sono carini, ma Hello Kitty ha qualcosa di demoniaco che mi fa star male. E mi fa venire il prurito intimo che spesso le pubblicità per donne tendono a sottolineare ("come mai sei arrivata così tardi?" "Scusate, colpa del prurito intimo" "Provo 'sto cazzo di prodotto e tutto passerà **smile+trollface**"). 

Comunque il titolo è abbastanza chiaro: ai bambini è stato dedicato un cartone animato i cui protagonisti saranno Hello Kitty e i Kiss. Sì, proprio il gruppo rock. So cosa vi state chiedendo: come è possibile? E quale sarà la trama? Io spero in: i Kiss sono in concerto, distruggono la chitarra su Hello Kitty, Hello Kitty muore. E nessun bambino subirà il trauma della micetta più sgradevole del mondo. 

Secondo voi, quale sarà il risultato? Io penso questo:


Per maggiori info clicca qui.


mercoledì 15 maggio 2013

Dragonero (romanzo a fumetti, non serie)


A seguito della notizia del nuovo mensile della Sergio Bonelli Editore, Dragonero, ho deciso di leggere il romanzo a fumetti pubblicato nel lontano giugno 2007 per capire se val la pena iniziare questa nuova serie oppure posso lasciar perdere. 

Dragonero (romanzo) è un fantasy all'inizio molto avvincente, i personaggi vengono presentati ma rimane un alone di mistero, ad esempio: perché Ian e Myrva -fratello e sorella- hanno questo rapporto così unito ma anche così distaccato? Cosa è successo in passato? Viene lievemente accennato da Myrva, ma si limita a dire che è successo qualcosa ma non si sa cosa. Perché l'orco Gmor abbandona i suoi simili per vivere insieme a Ian? Qual è il vero motivo per cui Ian lascia l'esercito imperiale? Possibile che nel 2007 avevano già pensato ad una serie? Forse sì perché altrimenti sarebbero buchi di sceneggiatura troppo grandi. 

Come ho scritto nel precedente paragrafo, l'inizio di Dragonero è interessante: sappiamo che ci sono maghi e tecnocrati, questi ultimi credono più nella tecnologia che nella magia. Ci viene spiegata la situazione di pericolo. Ci sono fumetti d'azione molto ben disegnati. Vediamo i rapporti tra la gente del villaggio e gli imperiali. Vediamo il viaggio di questa allegra compagnia dell'anello, formata da un mago, un umano, una tecnocrate, un orco, un'elfa e una suora ninja monaca guerriera. Anche la parte centrale è molto interessante in cui il gruppo si divide per cercare gli elementi necessari a contrastare un nemico potente creduto morto che è riuscito a distruggere l'antico divieto creato in seguito alla minaccia di un'orda demoniaca di invadere il mondo. Invece il finale secondo me è molto debole: questo mago sembra potentissimo tanto da preoccupare tutti quanti e impiegano pochissime vignette per sconfiggere lui e il potentissimo drago a lui connesso. E poi molte scene richiamano troppo Il signore degli anelli, tanto da pensare ad un semiplagio.

E dunque alla fin fine comprerò questa nuova serie? No. Ma probabilmente lo farà mio fratello quindi potrò tranquillamente leggerlo.

Voto. 3/5.

lunedì 13 maggio 2013

E poi leggi certe notizie e il lunedì cambia sapore



Il lunedì è considerata una giornata strana e stancante: riprende la scuola, riprende il lavoro, finisce il riposo e si spera che il prossimo fine settimana arrivi in fretta. Dopo interminabili giorni arriva il weekend che finisce subito, due giorni che sembrano venti minuti. E ritorna il lunedì che è considerata una giornata strana e stancante: riprende la scuola, riprende il lavoro, finisce il riposo e si spera che il prossimo fine settimana arrivi in fretta. Dopo interminabili giorni arriva il weekend che finisce subito, due giorni che sembrano venti minuti. E ritorna il lunedì...

Ma capita che leggi certe notizie e il lunedì cambia, da giornata stancante diventa giornata "Anvedi come balla Nando" e non si può non sorridere, non si può non ringraziare il lunedì per questo splendido momento. Parliamo di Lollipop. Chi le ricorda? Sì, quelle di Down down down e altri incredibili successi che nessuno ricorda. Nessuno dotato di udito ricorda. Nessun vivo ricorda perché l'ascolto provoca morte. Siete pronti a tanti grandiosi successi e a video molto osè? Perché le Lollipop sono tornate più svestite di prima.

Per maggiori info (servono maggiori info?): Repubblica e Fanpage

sabato 11 maggio 2013

Dubbio musicale n. 113 (e chiacchiere varie)



Salve internauti e benvenuti ad una nuova puntata del dubbio musicale. Ma prima un po' di "ma davvero?" e fumetti. Iniziamo dal "ma davvero è possibile pronunciare simili orrori?", ma neppure da Checco Zalone sentirei qualcosa di simile!!! Ieri. Pullman. Quando viaggio io ascolto sempre la musica per avere compagnia durante il lungo tragitto (mio paese-Bari: 1 ora), ma capita che tra un brano e l'altro ci siano alcuni secondi di silenzio che mi obbligano ad ascoltare coloro che chiacchierano ad alta voce e ieri ho avuto il """piacere""" di sentire una ragazza: "Tu a me ci conosci". Brano successivo, per favore.
Passiamo ai fumetti: ieri sono andata in fumetteria e ho acquistato:
- Watchmen n. 9 
- Zerocalcare - Ogni maledetto lunedì su due
ma soprattutto
- Devilman Ultimate Edition n. 1!!!! J-pop, mi raccomando, uscite mensili e non a muzzo.

Altra notizia: ma perché fà così caldo? Che fretta c'era, maledetta primavera, mantieni le tue temperature primaverili. E per fortuna non soffro il caldo, altrimenti avrei già tentato il suicidio. Ma ci vuole la pioggia, io quest'estate non voglio rischi siccità, voglio mangiare pasta cotta e voglio lavarmi, grazie.

Basta chiacchiere e ritorniamo al dubbio musicale. Nel quesito precedente Pio è riuscito ad indovinare per primo la somiglianza tra I wish it would rain down di Phil Collins con Wish you were here dei Pink Floyd, lasciando a bocca asciutta MikiMoz e Cecilia.

A proposito di MikiMoz, il prossimo dubbio musicale è stato dai lui proposto e da me approvato.



Il brano di oggi è Farewell degli Avantasia, il cui ritornello assomiglia ad un noto brano del mondo dei cartoni animati. Ma chi? Ma quale? Buon ascolto. Approfitto per ringraziare Miki per la canzone, non la conoscevo. 

venerdì 10 maggio 2013

Cos'avrà voluto cercare? #7

SIGLA!!



Secondo appuntamento del 2013 con le ricerche più strane per raggiungere il mio neo-quattroenne blog (si può dire quattroenne o è quattrenne? Oppure ho scritto una fesseria?). Quali sono le dieci ricerche più assurde? Quanta fantasia hanno gli utenti? Ma soprattutto perché Hello Kitty continua a perseguitarmi?

Clara Serina canta male... anche no, come osi arrivare qui e parlar male di quel mito di donna? Chiedi scusa e pussa via!!

lines assorbenti parole... dammi tre parole, è è è, prendere o lasciare eccetera eccetera;

Cosa né pens... guard, io non so cosa dirt, second me dovrest chieder a Cattivik;

cacca nel piatto... e che schifo, a tal punto meglio la cucina di Benedetta Parodi;

amelie jane come fare filmporn con lei... prendi una bambola gonfiabile. Fatto? Non hai la bambola? Prendi un canotto. Fatto? Prendi un'immagine che ritragga il volto di Amelie Jane. Fatto? Incolla l'immagine sul volto della bambola o sul davanti del canotto. Fatto? Prendi una  videocamera. Fatto? Inizia a filmare. Fatto? Riprendi la tua folle notte d'amore con la bambola ed ecco il film con lei. Questo, signori e signore, è un porn attack di scarsa qualità!

- telefonino hello kitty e126 quanto costa... dipende dall'uso che vuoi farne: per usarlo come telefono costa 200 euro, per spaccarlo a terra è gratis;

di cacca di laura pausini... c'è qualche differenza tra cacca e canzoni di Laura Pausini?

i se i ma i forse... ognuno ha i propri problemi e i le proprie crisi esistenziali, un consulto al libro delle risposte e passa tutto.

arrestato per troppa cacca... la mamma era stanca di pulire il cesso ultraintasato?

hello kitty genio... questa non l'accetto.

giovedì 9 maggio 2013

QUATTRO anni di instabilità (Hansel & Gretel inside)



Tanti blogauguri a te, tanti blogauguri a te, tanti blogauguri Componente Instabile, tanti blogauguri a teeeee!!!! [soffio sulle candeline] [ne rimane una accesa] [seconda soffiata] [magari ti spegni] [terza soffiata] [m'hanno soffiato il portafogli] [maledetti, neppure su Internet si può stare tranquilli] [era uno scherzo degli invitati, riecco il portafogli] [grazie, la prossima volta non vi invito] [bazinga]

Quattro anni, non ci posso credere, sono già trascorsi quattro anni dal giorno in cui ho creato un account Google per scrivere cosa? Niente di rilevante, ma perlomeno niente di bimbominkiesco. E solo per questo motivo mi merito non uno ma dieci cento mille applausi. Per festeggiare l'evento prendo spunto dalla Toei ed il suo modo di festeggiare i trent'anni di Versailles no bara/Lady Oscar: annunciano un film, ma non lo realizzano. Esattamente come me oggi: annuncio il festeggiamento del compleblog, ma non farò niente. Olè!

Per non lasciarvi soli e sconsolati e per dare un minimo di senso a questo post celebrativo, ecco la mia opinione su un film che ho visto ieri al cinema: Hansel & Gretel - Cacciatori di streghe. Ma forse dovrei dire Hansel & Gretel - Inquisitori. Ma forse ho sbagliato prima a scrivere "dare un minimo di senso" e dopo "Hansel & Gretel". Ma vediamo il trailer.



La trama. I piccoli Hansel & Gretel vengono abbandonati dal padre nel bosco e trovano una casa di marzapane. All'interno c'è una brutta strega che vuole mangiarli, ma i due riescono ad ucciderla e a bruciarla. Capiscono che il loro destino è diventare cacciatori di streghe.

Parere personale. Cosa aspettarsi da questo film? Assolutamente niente. E fate male, perché bisogna sempre aspettarsi il peggio. La trama? Banale! Le situazioni? Banali. I colpi di scena? Banali! I dialoghi? Che ve lo scrivo a fare, sono banalissimi! Le stronzate? Persino quelle sono banali! Tanto che questa recensione sarà banalissima. Iniziamo dai pregi, anzi dal pregio: la computer grafica. Molto funzionale e visivamente grandiosa, i combattimenti sono stati realizzati molto bene e le scene splatter sono davvero splatter, qualsiasi combattimento finiva con teste distrutte, gambe spezzate, corpi spezzati, viscere all'aria, sangue dappertutto. Neppure Tarantino tende ad esagerare così tanto. Ma perlomeno sapevano come realizzarli e ci sono riusciti egregiamente. I difetti invece sono tanti, ma mi limiterò a quattro punti cruciali:

- i dialoghi. Ma quanto sono banali i dialoghi, una volta ho perfino anticipato il film. Hansel: siamo pronti a combattere, adesso Io: scateniamo l'inferno. Hansel: Scateniamo l'inferno. Basta dire "scateniamo l'inferno", è troppo banale! Cari i miei sceneggiatori, la prossima volta che scrivete nel copione "scateniamo l'inferno" sappiate che perderete l'uso della ragione e la vista. Vi ho avvisati.

- le armi. A giudicare dagli abiti, dalle case, dai villaggi, dallo stile di vita, la storia sembra svolgersi durante il Medioevo. Ok. Mi spiegate allora perché le armi di Hansel e Gretel sono moderne? Perfino più moderne delle armi a noi odierne. Tra l'altro c'è un attrezzo simile ad un taser, uno storditore elettrico. Ma cari i miei sceneggiatori, se c'è uno storditore elettrico, significa che nell'epoca in cui vivono Hansel e Gretel esiste l'elettricità. Se esiste l'elettricità, perché nei villaggi si usano ancora le torce a fuoco?!?!?!? Ma scherziamo?!?!?

- scheletro di adamantio. E' l'unica spiegazione possibile: Hansel e Gretel hanno subito un processo simile a quello di Wolverine e anche loro hanno uno scheletro di adamantio. Questi due cadono da alberi altissimi, subiscono scontri terrificanti in cui vengono lanciati all'aria e sbattuti ad ogni dove, tanto da distruggere muri (e ripeto muri), ricevono calci fortissimi sui fianchi, e non si fanno niente, neppure una costola leggermente inclinata, neppure un lividino, solo qualche graffio e basta. So cosa state pensando: si tratta di una favola, di un film fantastico, cosa ti aspetti? Potrei darvi ragione, ma è ugualmente fastidioso.

- le reazioni umane. Se potrei minimamenente (anche no) accettare i primi tre punti, questo no. Questo no. Le reazioni umane non possono essere scritte -uso un termine tecnico- a cazzo. No, non ci sto. E' ridicolo e patetico. E anche banale. Per esempio: è notte, il vostro capo vi costringe a cercare una pericolosa strega in mezzo al bosco; siete nel bosco e siete armati, vi si avvicina una donna. Voi cosa fareste? Io inizierei a puntarle il fucile. Cosa succede nel film? Parlano tranquillamente con la donna. Ma davvero? E non finisce qui. E' giorno, siete nel bosco e siete attaccati da una strega. Voi cosa fareste? Io inizierei a scappare. Cosa succede nel film? Rimangono tutti fermi, immobili, a bocca aperta! Scappate, cazzo!! No no no, non devo bestemmiare. Altro esempio un po' spoileroso: caro il mio papà, sai che c'è un pericolo che mette in pericolo tua moglie in quanto strega bianca e forse anche la vita dei tuoi figli. Tu cosa fai? Porti i due pargoletti in un posto nascosto? No. Li porti da una persona fidata? No (ma forse non ne conosce). Li porti in una chiesa? No. Li dai due pistole per difendersi? Ma magari. Il padre li abbandona nel bosco. Lo riscrivo: li abbandona da soli nel bosco. Lo stesso bosco in cui si trovano le streghe cattive. Lo stesso bosco abitato da troll e orchi. Lo stesso bosco in cui potrebbero esserci dei lupi affamati. Lui li lascia così, soli e indifesi in un bosco!!!! Mi spiegate come non bestemmiare alla visione di questo film? E perché io ho deciso di recensire questo film proprio oggi? Ho trasformato un giorno di festa in un giorno di bestemmie. Dannati Hansel & Gretel!!!!

Voto. 1,5/5.

mercoledì 8 maggio 2013

Iron man 3



La trama. Tony Stark subisce un grosso attacco a causa del quale la sua villa con tutte le sue armature viene distrutta. Chi è il responsabile di ciò? Riuscirà a salvare il mondo dalla sete di dominio del Mandarino e del dottor Killian?

Parere personale. Ed eccoci al finale della trilogia dedicata all'uomo di ferro. Un film che lascia con il fiato sospeso, che fà ridere, che mette suspance e ti lascia a bocca aperta. Peccato che tutti questi elementi che dovrebbero rappresentare i pregi sono stati talmente abusati che alla fin fine diventano dei difetti, soprattutto le battute. Ma Tony Stark è diventata una macchietta, non un super-eroe dall'ego esagerato e dalla battuta cinica, è lo stesso problema che c'è stato con Jack Sparrow, anch'esso protagonista di un film Disney. Secondo me il primo capitolo di Iron man è uno dei migliori film Marvel sui supereroi, qui invece abbiamo dei buffoni: Tony Stark è fin troppo simpatico e a tratti irritanti, deve trovare il momento simpatico perfino alla fine, dopo che [spoilerone] sembra che Pepper sia morta (scena talmente banale che chiaramente Pepper non era morta), ma Tony non poteva saperlo: dovrebbe essere arrabbiato, dovrebbe essere su tutte le furie, l'unico suo desiderio dovrebbe essere vendicarla, e [fine spoiler] invece c'è il siparietto dell'armatura che arriva ma non tutto va a buon fine. Con sommo gaudio dello spettatore e somma irascibilità dei nerd. E cosa dire del nemico, del Mandarino? Un buffone che vorrebbe essere Bin Laden e invece sembra il pagliacco Baraldi!! Non fa ridere!! 
E la scena dopo i titoli di coda? Finora è sempre stata epica ed introduttiva per il film successivo ai vari supereroi dei Vendicatori. Qui no, qui c'è il siparietto comico con Bruce Banner/Hulk. Perché? 
I pregi di questo film sono la suspense  grandiosi effetti speciali e ottimi attori, ci sono tante scene d'azione in cui ci si chiede cosa combinerà Tony Stark, e questo è un bene. Ma ridicolizzare una trilogia che sarebbe potuta essere epica e trasformarla in una commedia no, non ci sto. Ho detto trilogia? Il contratto di Robert Downey jr. sta per scadere, banalmente ho pensato che si sarebbero fermati qui. A quanto pare ho torto marcio, maledetta Disney, il nostro resterà un rapporto di amore-odio!!

Voto. 3-/5.

Segnalo anche la stupenda recensione di Leo Ortolani.

domenica 5 maggio 2013

La classifica non è acqua #20


Dove sono le grande idee e i grandi video che potrebbero essere in classifica su Youtube Italia? Semplice, non ci sono idee. O sono poche. E dunque alla fin fine sembra che il noto servizio di Google sia un semplice sostituto della televisione: elemento giusto, ognuno vede quel che vuole, ma questa fossilizzazione su Youtube quanto durerà? Quanto durerà ancora Youtube? La risposta ai posteri, io invece vi lascio i dieci video della settimana più visti qui in Italia.

10° POSTO: 28/4/2013: Di Battista e Ruocco a Ballarò: "Dite il falso") Con 110.393 visualizzazioni, 1.220 mi piace e 28 non mi piace. Primo video della classifica riguardante il m5s, io non so se questi due attivisti hanno ragione o no e se la giornalista effettivamente non fosse del tutto preparata dell'argomento, ma i metodi ricordano quelli del pdl: non fanno parlare la giornalista, spesso la interrompono e sembrano presuntuosi. Non mi è chiaro un passaggio del parlamentare Di Battista a partire dal minuto 6.14, scrivo testuali parole: "non si parla del fatto che pd e pdl abbiano inciuciato e non fanno una legge sul conflitto d'interesse dopo che sono vent'anni che la chiediamo"... dopo che sono vent'anni che la chiediamo... ma il movimento non si è formato da pochi anni? 

9° POSTO: DS 7Gold Milan-Catania 4-2) Con 126.956 visualizzazioni, 1.037 mi piace e 44 non mi piace. GOL GOL GOL GOL GOL GOL GOL GOL GOL GOL GOL GOL... Vittorio Sgarbi versione sportiva?

8° POSTO: M5S Unica Opposizione) Con 149.361 visualizzazioni, 3.218 mi piace e 71 non mi piace. E due, i grillini hanno tutto il mio rispetto -non finirò mai di dirlo- e credo nella loro buona fede, nella loro voglia di cambiare, per essere perfetti dovrebbero iniziare a cambiare alcuni atteggiamenti quali mancanza di dialogo e poca democrazia.

7° POSTO: Beppe Grillo comunicato dopo sparatoria a Palazzo Chigi) Con 149.707 visualizzazioni, 606 mi piace e 89 non mi piace. E questa volta sono d'accordo con lui: spero che il gesto compiuto a palazzo Chigi sia isolato e che non accada più, la violenza non può risolvere gli attuali problemi.

6° POSTO: Sparatoria in diretta a Palazzo Chigi) Con 158.782 visualizzazioni, 73 mi piace e 60 non mi piace. Massima solidarietà ai carabinieri feriti. Ma cosa sperava di ottenere chi ha sparato? Di risolvere qualcosa colpendo due carabinieri? E se avesse colpito effettivamente dei politici, cosa avrebbe risolto? Assolutamente niente.

5° POSTO: 29/4/2013: Andrea Colletti "Questo sembra il governo della trattativa Stato-mafia") Con 200.146 visualizzazioni, 982 mi piace e 69 non mi piace. Ultimo video riguardante il m5s, anche se potremmo ritrovarli al primo posto (dal titolo non ne sono sicura).

4° POSTO: Marco Mengoni - Pronto a correre) Con 225.649 visualizzazioni, 3.151 mi piace e 73 non mi piace. Anch'io sono pronta a correre... a gambe levate da certe canzoni. Ma voi riuscite a capire cosa canta? Io ho difficoltà a capire alcune parole... 

3° POSTO: Ballarò - Maurizio Crozza 30/04/2013) Con 388.814 visualizzazioni, 1.034 mi piace e 113 non mi piace. Ahahahah il discorso di Letta!

2° POSTO: AS Roma: The derby (starring Francesco Totti)) Con 481.867 visualizzazioni, 3.014 mi piace e 56 non mi piace. 

1° POSTO: Smascherate Le iene! Spiegate alla gente il mes e Bilderberg) Con 1.106.955 visualizzazioni, 7.015 mi piace e 1.546 non mi piace. Questo ragazzo potrebbe anche avere ragione, sebbene sembri un "Mistero" versione Youtube con quella musichetta, quel tono, come è stato impostato l'argomento. Ma se fosse in buona fede, perché disabilitare i commenti?

sabato 4 maggio 2013

Dubbio musicale n. 112



Salve internauti e benvenuti ad una nuova puntata del dubbio musicale. Scusate la lunga pausa, ma io sono ancora qua, eh già (e direi che non c'è partenza migliore che con un buon trash italiano). Nel dubbio precedente abbiamo avuto ben due vincitori: Pio e CineBlaBla che hanno notato il plagio di Bitter sweet symphony dei Verve, nettamente identica a due brani: The last time dei Rolling stones ma soprattutto The last time di Andrew Oldham Orchestra. Un applauso ai due vincitori! Eh già!!

Restiamo in ambito internazionale e ascoltiamo tutti insieme...



... I wish it would rain down di Phil Collins. Sarà quel wish del titolo, sarà che effettivamente ha preso spunto da una delle canzoni più famose di una grandissima rock band britannica, ma ogni volta che l'ascolto canticchio proprio il brano che dovreste indovinare. Quale? A voi la risposta e buon ascolto.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...