martedì 21 maggio 2013

Paranoia 5 stelle?



Ieri, sul canale Rai di Youtube, ho visto la puntata di Report dedicata al finanziamento dei partiti. Puntata che vi consiglio di guardare (ho incorporato il video così non potete dire "Sailor Fede, che noia, io non c'ho voglia di cercarlo") perché vengono presi in considerazione tutti i principali partiti e molte fondazioni: destra, sinistra e movimento 5 stelle.
Sapete che considero il pdl un partito poco serio e non credibile (come ad esempio il serissimo ministro dell'intero Angelino Alfano, nonché vicepremier, che decide di manifestare contro la magistratura a Brescia per il processo di Silvio Berlusconi. Bravo Angelino, questo sì che rappresentare tutta l'Italia e capire quali sono i reali problemi del Paese).
Sapete che considero il pd un partito poco serio che si è reso abbastanza ridicolo durante le elezioni per il Presidente della Repubblica.
Sapete che considero il Movimento 5 stelle fintamente rivoluzionario. E presuntuoso. Adesso ci aggiungo la paranoia. Non sapete quanto mi sono divertita ieri a leggere alcuni commenti (non tutti, ma abbastanza sì). Fino a domenica pomeriggio Milena Gabanelli era da loro considerata seria, affidabile, al di sopra delle parti, tanto da candidarla come presidente della Repubblica prima di Rodotà. E invece adesso la giornalista è una traditrice, un'ingrata, una venduta, una al servizio del pd, una che è nel libro paga del pdl; fino a domenica pomeriggio Report era uno dei migliori programmi televisivi, adesso è diventato un programma di merda, "io non guarderò più quel programma" o berlusconianamente qualcuno ha scritto "la Rai dovrebbe diventare privata, non si possono finanziare con i soldi pubblici certi programmi". Oppure la solita risposta tutta cinque stelle, ossia rispondere alla domanda con "e tu?", infatti qualcuno scrive "E la Gabanelli quanto guadagna?". Tutto questo (salvo cancellazioni dei commenti) si può trovare su Repubblica.it, Il fatto quotidiano, Corriere della Sera, eccetera. Insomma su qualsiasi testata.
Alcuni scrivono "il blog è privato, è di Beppe Grillo". Ok, ma se Beppe Grillo non rompesse ogni cinque secondi con "LA TRASPARENZAAA" (pensiero che condivido, nell'ambito pubblico i cittadini hanno il diritto di sapere come vengono usati i soldi) forse questo scandalo non ci sarebbe stato. E voglio anche ricordare che, per quanto il blog di Grillo sia privato come loro dicono, cosa risulta nel simbolo del Movimento 5 Stelle?



Esatto, l'url del blog di Beppe Grillo. Sicuri sicuri che possa essere considerato del tutto privato?

C'è un altro dettaglio che non capisco: perché i movimentisti si stanno lamentando così tanto? Solo perché la Gabanelli ha osato parlare del movimento e porre alcune domande? Proprio vero, se c'è una cosa che non si può fare in Italia è porre delle domande.

Aggiornamento: ho appena trovato la notizia della risposta di Grillo alle domande poste durante la puntata di Report (tra le varie fonti, cito IlSole24Ore). Mi chiedo: se la Gabanelli non avesse posto queste domande, Grillo avrebbe mai informato su queste cose? E come è possibile che un blog talmente visitato come quello di Beppe Grillo sia in perdita? Ok ok, forse sto esagerando e vedo complotti dappertutto.

4 commenti:

  1. La domanda è sempre la stessa, la Gabanelli ha fatto la giornalista seria e ha detto la verità? Se sì allora lasciatela lavorare in pace, non è che i grillini sono più belli degli altri perchè gridano di più >__<

    RispondiElimina
  2. SE NON CI FOSSE STATO GRILLO a confondere le acque adesso avremmo un governo PD+SEL e Berlusconi (che adesso ricatta tutti) sarebbe probabilmente scappato all'estero

    RispondiElimina
  3. A me fa molta più paura il M5S che la zozzeria Pd-Pdl.
    Che poi si permettono di usare loghi e chissà cosa di V per Vendetta, fanno il movimento rivoluzionario ma... boh, è mera massa, secondo me.

    Moz-

    RispondiElimina
  4. il movimento 5 stelle la vedo come una setta di fanatici alle prime armi. mi puzzano e non mi tornano alcune cose su questo movimento

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...