mercoledì 23 ottobre 2013

I peggiori film della mia vita

Un mesetto fa Frank Manila ideò un giochino molto simpatico in ambito cinematografico: inserire i propri film preferiti anno per anno, a partire dalla propria nascita. Perché non fare anche l'opposto: inserire, anno per anno a partire dalla propria nascita, i peggiori film che ci hanno procurato ore ed ore di noia, sbadigli, rabbia, imprecazioni, voglia di distruggere qualsiasi cosa e nuovi metodi di uccisione.

In questa lista ho deciso di non inserire film per me bruttissimi che ho già nominato in altri giochini, ad esempio Punite i vostri nemici con dieci film orribili, o (se possibile) nelle varie flop ten, quindi niente "Batman & Robin" o "Matrix reloaded" o "Mangia prega ama" o "L'ultimo dei templari", giusto per citarne alcuni.

1985: Voglia di vincere. Visto una volta e non ho capito come mai ebbe tanto successo, è un film che potrebbe andare bene negli anni Ottanta ma io l'ho visto negli anni Duemila, evidentemente questo film è invecchiato troppo in fretta. L'adattamento italiano ebbe molti problemi (a partire dal nome del protagonista, speravano di ottenere un Ritorno al futuro versione licantropo? Conseguenza: alcune scene per noi sono incomprensibili, basti ricordare la scena del biglietto in cui appare il nome Scott e io mi chiesi "E Scott chi è?", dopo scoprii che era il nome originale).



1986: Scuola di polizia 3. Visto in tv da bambina, il primo mi fece ridere (ero una ragazzina, capitemi, mi picaeva persino il cartone animato), ma questo capitolo mi lasciò totalmente indifferente, tanto da non vedere i successivi... ed ero piccola, figuratevi se lo guardassi ora! 


1987: Il ragazzo dal kimono d'oro. La versione pezzente di Karate Kid.



1988: Always - Per sempre.  L'ultimo film in cui compare Audrey Hepburn nelle vesti di un angelo. Tolte le sue scene, rimane una storia d'amore di cui non ti importa niente.


1989: Karate Kid III - La sfida finale. Forse avrei bisogno di rivedere sia il due che questo perché li ricordo entrambi noiosi: a casa avevo le videocassette (registrate dalla tv da mio fratello) di questa saga, il primo lo guardavo volentieri e più di una volta, i restanti visti una volta e poi snobbati manco ci fosse una puntata intera di Domenica In.


1990: Pretty woman. Sicuramente un classico e molti non saranno d'accordo con questa mia scelta, però non mi piace e basta. Siamo ancora amici?



1991: ........................... i film che ho visto del 1991 mi sono piaciuti e non riesco a sceglierne uno brutto. Sorry.

1992: Ricky e Barabba. Non credo servano commenti. 


1993: Lezioni di piano. Decisamente non è il mio genere preferito.


1994: Scemo & + scemo. La comicità fisica raramente mi fa ridere, questo è uno dei casi in cui non mi fa ridere.


1995: Dr. Jekyll e Miss Hyde. Visto in tv in una serata in cui non c'era nient'altro da vedere e non sapevo come trascorrere il tempo. Tipico esempio a favore della lettura.


1996: Il ciclone. Si dice che questo sia uno dei film migliori di Leonardo Pieraccioni, se non il migliore. Da qui deduco che se non mi piace Il ciclone, figurati gli altri film!


1997: Soldato Jane. Film in cui Demi Moore mostra tutta la sua bravura artistica, il che fa capire quanto apprezzi questa attrice (ad eccezione di Ghost). 


1998: Tutti pazzi per Mary. Altra attrice che mostra tutta la sua bravura artistica: Cameron Diaz  (ad eccezione di... di... non mi viene nulla in mente... no no scusate, c'è almeno un titolo: Vanilla Sky). Stesso discorso per Ben Stiller, ma qui davvero senza eccezioni.


1999: Se scappi, ti sposo. Per colpa di questo titolo ho evitato per molto tempo di vedere Se mi lasci, ti cancello perché temevo una trama simile. Bitches!!!

2000: Le verità nascoste. Un horror che non riesce a spaventare neppure una fifona come me. Harrison Ford in netto calo recitativo. Per me Robert Zemeckis non ha mai diretto questo film, il regista è il suo fratello gemello omonimo e scarso.


2001: L'intrigo della collana. Spero di essere l'unica in tutta la blogosfera ad averlo visto (Maria Antonietta di Francia con gli occhiali da sole...???).


2002: Resident evil. Ehmmm no, mi spiace per i fan della saga, ma non mi è piaciuto, io speravo che morissero tutti alla fine.


2003: Ritorno a Cold Mountain. Lo vidi al cinema e uscii delusa dalla sala. Mi capitò di rivederlo in tv e rimasi ugualmente delusa alla fine della visione. Morale della favola: ore sprecate.

2004: Catwoman. Non può mancare in un elenco sui peggiori film della vita. Non solo la mia, ma di chiunque l'abbia visto.


2005: Manuale d'amore. In realtà questo è l'anno di Vita da strega, ma l'ho inserito in un altro post e quindi la seconda scelta è ricaduta su questo.


2006: L'albero della vita. Avrei potuto vederlo anche mille volte, ma senza il post di CineBlaBla non l'avrei mai compreso, anche se non sono ancora sicura di aver capito CineBlaBla!


2007: Un'impresa da Dio. Carina la prima parte (carina eh, non ho detto bella), ma altrettanto antipatica la seconda. Bocciato!!


2008: Il cosmo sul comò. Da qui inizia il calo di Aldo, Giovanni & Giacomo, da qui poco alla volta iniziano a non farmi ridere (tranne i vecchi film e sketch, quelli rimangono delle perle della comicità italiana). Dai spot Wind per me rientrano nella categoria "ma come è possibile?".


2009: Angeli e demoni. Scema io che non ho solo ho visto Il codice Da Vinci sapendo che non mi sarebbe piaciuto, ma ho accompagnare gli amici al cinema per Angeli e demoni. A questo serve la vita sociale?!?!?


2010: Shrek e vissero felici e contenti. Lo schifo. Come chiudere a schifo una saga bellissima per quanto riguarda i primi due episodi, un po' meno per il terzo, l'inutilità con questo.


2011: I pinguini di Mr. Popper. Film guardato per caso, ma non per caso lo dimenticherò.


2012: Biancaneve e il cacciatore. Primo posto della flop ten 2012!

19 commenti:

  1. Non ti piace Ricky e Barabba???? OO

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse lo vidi troppo presto e non lo capii, ma ricordo di essermi annoiata. Dovrei rivederlo, magari adesso riuscirei ad apprezzarlo.

      Elimina
  2. è difficile stabilire quali siano i peggiori: i migliori li rivedo, a volte, fino a impararli a memoria, ma PROMETHEUS (tanto per dirne uno) lo sta già rimuovendo dalla memoria; e come faccio a decidere se il peggiore del 2001 è CHIMERA di Corsicato o STREGHE VERSO NORD di Veronesi?
    comunque ci proverò; magari non subito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' lo stesso problema che si presentò quando si è stilata la lista dei migliori: chi inserisco? Prometheus rientrò in una flop ten :)

      Elimina
    2. Prometto: entro l'epifania (che tutte le classifiche le porta via) farò anch'io un post come il tuo
      Intanto ricordo che il premio CHIAVICA di 2 anni fa è andato a L'ULTIMO DEI TEMPLARI; poi è stata la volta di PROMETHEUS; quest'anno sono già candidati AFTER EARTH e HANSEL&GRETELammazzastreghe

      Elimina
    3. Al momento il mio voto va ad Hansel & Gretel, ma aspetto il tuo post natalizio :)

      Elimina
  3. Per fortuna non li ho visti tutti XD
    In ordine casuale:
    - Odio la comicità fisica pure io, per cui Scemo più scemo non l'ho nemmeno guardato (cioè mi sono tenuta volutamente lontana anni luce);
    - Tutti pazzi per Mary l'ho odiato dal profondo per quanto è brutto e stupido (e mi sono chiesta perché mio zio lo facesse vedere a mio cugino di cinque anni);
    - Scuola di polizia non l'ho mai visto (neppure il primo) ma confesso che da piccola mi piaceva la serie animata (ora evito di pensarci XD);
    - Tutta la romanticheria l'ho evitata senza problemi;
    - Di Soldato Jane (che però non mi era dispiaciuto) non ricordo una cippa, se non la scena dei capelli rasata e l'ufficiale che si lamenta perché deve tenere in infermeria la roba per fare il pap-test XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio così, Acalia, meglio così e ti sconsiglio di recuperarli, non farti incuriosire.
      "Tutti pazzi per Mary" al cugino di cinque anni?!? O_O A dieci anni si passerà direttamente a Tinto Brass!

      Elimina
  4. ma voglia di vincere, tutti pazzi per mary e scemo e + scemo sono mitici!
    tutto il resto ci può stare, a parte l'albero della vita di dio aronofsky che sono tra i pochi ad aver apprezzato...
    e parecchi per fortuna me li sono risparmiati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, sono mitici, anche "Pretty woman" lo è, ma non mi sono mai piaciuti. Soprattutto "Tutti pazzi per Mary", è un genere che proprio non sopporto, sarà che non sopporto quasi per niente Cameron Diaz e Ben Stiller e quindi vederli insieme in un film è il massimo della repulsione.

      Elimina
  5. C'è di tutto in questa classifica!
    Concordo sul 90% delle cose...
    Ma salverei i film citati da Marco Goi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio perché piacciono a molti, li sopporto ancor meno, soprattutto "Tutti pazzi per Mary" che ha una storia in sé. Amico: "Ci vediamo un film?", tutti -altri quattro- "Sì! Sì! Sì", amico: "Va bene "Tutti pazzi per Mary"?", ahimé ha vinto. Aggiungici le considerazioni che ho scritto qui sopra e bingo! :)

      Elimina
  6. non riesco a capire dove sia la bruttezza di Ricky e Barabba (non sarà eccezionale ma neanche orrendo), o anche Tutti pazzi per Mary....
    mi sa che stai andando controcorrente....gusti personali. Voglia di vincere dovrei rivederlo.....
    Lezioni di piano non l'ho visto ma la critica se non erro è positiva....
    "Il cosmo sul comò" si è un film dove il trio è in calo......quello si, son d'accordo......
    Resident Evil non mi piace tanto perchè sembra sia stato scritto per chi ha visto il videogioco, poi non so quali siano i tuoi motivi perché non ti piaccia.....
    per il 2005 pensavo mettessi Romanzo Criminale...... :)
    Son curioso di vedere i film che ti piacciono, dopo questa lista.......
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quanto riguarda "Tutti pazzi per Mary" ho scritto tutto nei commenti qui sopra: genere che non sopporto + attori che non sopporto + scelta non volontaria di vederlo = ecco nato uno dei peggiori film della mia vita :) "Ricky e Barabba" forse l'ho visto troppo presto ma non mi piacque, dovrei rivederlo.
      Non penso di andare controcorrente, semplicemente è una lista personale, come tutte le liste che scriviamo a partire da quella della spesa: se un prodotto, anche con critica positiva, non mi piace, mi sento libera di inserirlo in post del genere :)
      "Resident evil", secondo me, aveva personaggi mal caratterizzati e situazioni inutili, per esempio c'è un poliziotto che dice: "Dobbiamo restare compatti", due scene dopo il gruppo si divide. Meritate di morire, si chiama "diciamo cose sensate ma poi chissenefrega facciamo cose stupide" o semplicemente karma.
      E' vero, "Romanzo criminale", come ho potuto dimenticarlo!!! Colpa di "Vita da strega", sempre colpa sua :D

      I film che mi sono piaciuti sono qui (è roba tendenzialmente commerciale).

      Elimina
  7. Su Lezioni di piano ho dei dubbi. Io sarei stato ancora più cattivo, ma tutto sommato sono d'accordo.. Magari faccio anch'io un post del genere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancor più cattivo? In tal caso ci vuole il post!

      Elimina
  8. A me L'albero della vita era piaciuto, ma l'ho trovato di una complicazione eccessiva, come se fosse stato realizzato con lo scopo di allontanare lo spettatore medio e lasciare arrivare in fondo solo chi avesse abbastanza pazienza o chi pensasse ad altro durante il suo svolgimento. In un certo senso direi quindi che hai ragione, un film che cerca di non farsi vedere potrebbe essere catalogato come brutto, anche direi che è più brutto un film che ha il solo scopo di farsi guardare.

    Non capisco il commento di Giampaolo, ovvio che i gusti sono personali, almeno quelli sinceri. Già solo scrivere "gusti impersonali" non so bene se faccia ridere o pensare ad una qualche distopia alla 1984. Idem per la faccenda del controcorrente. Chi lo decide da che parte va la corrente? E, soprattutto, chi se ne frega? Se a me un film, oggi, non mi piace ho tutto il diritto di dirlo. Come ho il diritto di cambiare idea, magari tra dieci anni, e di pensare che sia stupendo.

    Come mi ricordava qualche giorno fa Cecilia/Tosca, "ogni critica è una forma di autobiografia", e dunque non può che essere personale e non può che essere destinata a cambiare, se chi la ha espressa ha un qualche sviluppo personale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che un film abbia sempre qualcosa da dire, spesso il problema è come viene detto. Una stessa storia, anche la più semplice e banale, può diventare interessante in mano ad un ottimo team, si pensi ad Avatar o a Hugo Cabret.

      Spero che Giampaolo replichi al mio commento, magari nella sua testa c'era altro ma le parole hanno cambiato il significato del suo pensiero. Credo sia scontato che ogni post e commento sottintenda il "secondo me" e quindi, ogni volta che leggo i vostri blog, so che sto leggendo qualcosa di soggettivo.

      Elimina
    2. Intendevo dire che una critica è necessariamente soggettiva, e non ha senso pensare di poter stabilire se un film sia oggettivamente bello o brutto. Ci sono aspetti razionali su cui questo potrebbe essere, almeno parzialmente, possibile, ma ce ne sono altri emozionali su cui la discussione diventa inconsistente.

      Ad esempio, una storia risulta più interessante se tocca corde che risuonano con la propria esperienza. Se non ho quell'esperienza, come faccio ad apprezzarla? Chiudere il discorso asserendo che il film piacerebbe ad una ipotetica maggioranza mi pare privo di senso.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...