giovedì 30 gennaio 2014

Winx Club 1x12: Miss la pace nel mondo



Se la puntata precedente vi è sembrata filler, beh preparatevi al peggio perché questo episodio, più che un filler, è un vero e proprio noier. Preparate le bestemmie, la protagonista è Stella. Se nell'episodio precedente ci sono state situazioni di pericolo e le Winx hanno dovuto combattere per far vincere il bene, in questa puntata non fanno niente!! Non ci credete? Iniziamo subito!


E iniziamo dagli aspetti positivi, o meglio dall’unico aspetto positivo della puntata: per la prima volta non si inizia dalla computer grafica di Alfea ma dalla computer grafica di Magix! E’ sempre plasticosa e dalle proporzioni sbagliate, ma almeno vediamo qualcosa di diverso. Peccato che ci siano Brandon e Bloom, insieme a quella specie di cane e al conigliastro maledetto al rovinare il tutto, ma mi accontento.
BranThor, da bravo fidanzatino, cerca di consolare la propria compagna: “I tuoi sogni sono davvero incredibili, vedi ‘sta tizia che ogni volta si rivela sempre di più e ti chiama per nome con una voce familiare! Proprio come me tutte le notti, soltanto che la tizia mi dice “Fanno cinquanta euro, dolcezza!” E’ fantastico!”. Il biondo le chiede se ha già visto altrove la ragazza del sogno di Bloom ma lei è convinta che in realtà le stia mostrando una strada, che questa tizia l’ha già vista sulla facciata del tempio di Magix, che in biblioteca non trova più nulla perché è tutto un complotto, che le scie chimiche esistono davvero, eccetera. Brandon decide di aiutare la ragazza: “Dafne hai detto? Questo è un lavoro per Timmy, il nostro povero Cristo della serie”, adesso scrivo le parole esatte di Brandon, non le sto inventando io: “Lo sguinzaglierò nella biblioteca di Fonterossa”. Ma tutte a lui, adesso è diventato anche schiavetto, per favore firmiamo una petizione, rivolgiamoci al sindacato, mobilitiamoci per il nostro Timmy, non può continuare così.

Prima

Dopo: da dove sbucano tutte queste fat(t)ine?

Passiamo ad Alfea, le lezione si tiene nell’auditorium grande quanto uno stadio di calcio. Incredibilmente è stato riparato il simulatore e quindi possiamo andare avanti con le esercitazioni. Stella ha qualche insufficienza ma non si è presentata in aula perché, a dire di Bloom, non si è sentita bene e sarebbe andata in infermeria. Aspettate un attimo… ehi ma hanno ripreso altre studentesse, hanno fatto parlare altre fate, tre tizie che non dicono niente di particolare e che non rivedremo mai più nelle serie… ma allora che le hanno riprese a fare? Per dirci che sareste in grado di mostrarci altro ma non ne avete voglia? Avevate dieci secondi da coprire e non sapevate cosa fare? Non mi venissero a dire “Visto, noi mostriamo anche le altre studentesse” che mi arrabbio. Qualcuno potrebbe dire: “Ma cosa pretendi, le Winx sono le protagoniste”; cara fan, a parte il fatto che oltre Bloom e Stella non vedo molte altre protagoniste, ma queste fat(t)ine non interagiscono con altre persone? No? Solo loro cinque? E ricordiamoci che, mentre le Winx hanno i fidanzatini fighi, le altre fate devono limitarsi a frequentare tipo strambi quali questi due?


Li ricordate, vero? Li abbiamo visti nel terzo episodio, vi sembra normale? Scusate lo sfogo, ma ne avevo davvero bisogno.



Bloom bussa alla porta dell’infermeria. Una porta che, spiegatemi voi come è possibile, è stracolma di polvere. Non so quale effetto avrebbero voluto creare i disegnatori ma io vedo solo che, al bussare di Bloom, si solleva un mucchio di polvere e basta. E oggi conosciamo un altro personaggio: l’infermiera. Talmente inutile che non ci viene detto il nome, noi la chiamiamo Mimma (come il personaggio di Lucia Ocone). Bloom chiede a Mimma se sa qualcosa di Stella, ma l’infermiera ci fa sapere che nessuno si è presentato alla sua porta e io ancora mi stupisco delle scelte degli sceMeggiatori. Provate a immaginare la stessa scena nella vita reale: un vostro compagno dice che non sta bene e che sarebbe andato dal medico, voi per sapere come sta, cosa fate? Io chiamerei il compagno di classe e chiederei direttamentea lui (o lei) come sta. Bloom invece no, lei va in infermeria a rompere le scatole a chi lavora. Ooooook.


Bloom si reca subito dalle altre perché è incapace di stare zitta per più di cinque secondi, e subito spiffera che Stella non si è recata in infermeria ma ha semplicemente deciso di saltare la lezione di Palladium. Ma cavolo tu non hai mai marinato la scuola? E se anche non l’avessi mai fatto, qual è il problema se lo fanno altri? Problemi loro, no? Bloom ci fa anche sapere che ha provato a cercare Stella, ma non l’ha trovata né in giardino né in biblioteca. Oggi, cara Bloom, sono molto polemica, lo avrete notato anche voi. Ma secondo te Stella va in giardino? Non è Flora. Ma soprattutto in biblioteca?!?!? Stella in biblioteca?!?!?!? Ma quando mai! Mi sa tanto che tu hai bisogno di Mimma, non Stella! Comunque Bloom va in camera di Stella dove, giustamente, trova l’amica. Vestita da baldracca. O da prostituta da tangenziale a prezzo speciale. Fate voi. E giustamente Flora la paracula in maniera per niente velata quando Stella dice “Ho altre cose a cui pensare!”, “Ad esempio il tuo abbigliamento?”. E con un incredibile cambio di scena e un cambio d’abito… eh?... Stella ci fa sapere che ogni anno a Magix eleggono la ragazza più bella della dimensione magica e può forse mancare lei, ragazza dai sani principi morali? Giammai!!!!


Torrenuvola. Lucy in the sky with excrements, la più racchia della scuola, vuole iscriversi al concorso di bellezza e intende chiedere l’aiuto magico delle Tr(uzz)ix per trasformarla in una bella ragazza e poter diventare la reginetta. Mirta, la ragazza con la maglia con la zucca, cerca di dissuaderla ma inutilmente: le Tr(uzz)ix con quel nome se ne intenderanno di certo!!



Magix. E’ chiaro che le x regnano sovrane in questo cartone ma cavolo un po’ di fantasia per un locale dove si tiene il concorso di bellezza!!! Che nome è “x”? Mi immagino la scena: “Scusi gentile poliziotto, sono una candidata per Miss Magix, mi può dire dove è x?”, “Dove è cosa?”, “X”, “Ospedale psichiatrico? Abbiamo appena ritrovato la paziente fuggita”.
C’è una frase di Stella a cui bisogna prestare particolare attenzione: “Griselda non saprà mai che siamo qui”. Come avete constatato nella puntata scorsa grazie ai commenti, queste qui possono davvero andare dove vogliono.

Oh, ci sono anche le Trix, finalmente. Stormy chiede come mai si trovano “in quello schifo di posto”, Icy ci avvisa che Lucy le ha chiesto un aiuto per poter partecipare ma lei intende divertirsi, vuole farla vincere ma poi vuole distruggere il sogno: prima la rende talmente bella che in confronto Charlize Theron sembra Valeria Marini, ma al momento della vittoria intende spezzare l’incantesimo per poter umiliare la strega davanti a tutti. Qui Icy sembra davvero Maria De Filippi, inizia a farmi un po’ paura.

Camerino di Stella, le amiche decidono di aiutare la vanity fairy a prepararsi. Musa si occupa della musica “Che ne dite di iniziare con un po’ di musica rilassante per distendere i tratti del viso?”. Giusto, brava, peccato che faccia partire una canzone simil-dance, davvero rilassante Musa, da chi hai preso lezioni di musica? Da Mr. Bean? Da Mister Magoo?

Basta chiacchiere, lo spettacolo sta per iniziare!


Ma con quali capelli si presenta il Carlo Conti non abbronzato della dimensione magica? Da notare gli applausi scroscianti, poi cambio di scena e… e… dai, ci saranno venti persone al massimo! Ma siamo sicuri che questo concorso di bellezza che dovrebbe unire tutti i pianeti della dimensione magica sia così apprezzato? Tra l'altro nessuno sta applaudendo, sono tutti a braccia conserte, però continuano a sentirsi gli applausi.


Toh, Faragonda e Griselda in prima fila, sono curiosa di vedere la loro reazione quando apparirà Stella sul palco, secondo voi la puniranno o faranno finta di niente? Scopriamolo subito perché stanno uscendo le concorrenti. Rullo di tamburi eeeeeee… le due non reagiscono, la fata è uscita senza permesso da Alfea ma a loro non importa. Olè, che grande scuola di Alfea! Ma non ci pensiamo, è arrivato il momento delle prove di abilità perché bisogna dimostrare che oltre alle gambe c’è di più, le concorrenti devono essere belle e talentuose. E iniziamo dalla numero 5!!! 5? E le altre quattro? Mah, misteri! La concorrente 5 si cimenta nell'atletica cubica. Le Trix si annoiano e quindi, per rendere il tutto più allegro, con una magia fanno fare un atterraggio poco elegante alla ragazza. Passiamo alla prossima concorrente, vediamo qual è la sua abilità: nessuna!!! Infatti Miss NonHoCapitoIlNomeMaTantoNonMiImporta entra con il costume e una pelliccia e inizia a sfilare. E basta. Talentuosa, eh? Anche qui le Trix si intromettono creando del ghiaccio ai piedi della ragazza che miseramente scivola via. E nessuno nota l’uso esterno della magia. Ottimo. Tocca a Miss Lesta (se ho capito bene), la cui abilità non è certo il gioco con i birilli, ma mostrare le mutandine a tutti.


Winx Club, un cartone per bambine!! Comunque anche qui le Trix eccetera eccetera. Tocca alle altre partecipanti del concorso, figure di merda per tutte. Arriva il momento di Lucy e della sua danza classica. Tutto procede bene. Tocca a Stella che propone “la danza dell’allegria”: Stella è vestita da cowboy e inizia a muoversi a caso, sembra un balletto delle veline. Le Trix cercano di fermarla perché deve pur esserci un limite alla decenza umana, anche se forse Stella non conosce la parola decenza o dignità, ma ahimé le Trix falliscono. Casualmente falliscono proprio con Stella, chissà come mai!
E’ arrivato il momento della premiazione:


Ma prima di farvi sapere chi è la vincitrice e chi sarà dunque la nuova Miss Magix, voglio farvi notare che il pubblico è cambiato e non ci sono più Griselda e Faragonda.


Osservando bene, il pubblico è anche diminuito, questo concorso fa talmente schifo che molti avranno chiesto il rimborso del biglietto, sicuro! Non c’è tempo per pensarci, Carlo Conti ha aperto la busta. And the winner is…. Lucy!!! ‘fanculo Stella, hai perso, ben ti sta! 
Lucy è contentissima, tutti la acclamano, ma tutti noi ricordiamo cosa hanno in mente le Trix, vero? Sul più bello riappare il vero aspetto di Lucy, squalificata per uso di magia. E chi può diventare la reginetta di Magix? Esatto, proprio lei, Stella. In questo cartone non faccio in tempo ad esultare che subito succede l’esatto opposto!


Il giorno successivo c’è la prova nel simulatore di Stella che decide di continuare dove è stata interrotta Bloom. Si reca su questo pianeta deserto e, con l'aiuto di alcune pozioni, dovrebbe risanare il territorio; cari sceneggiatori: come è possibile che Stella, per far crescere le piante, riesca a far piovere? Lei ha il potere della luce, da dove deriva questo potere? E infatti non lo userà mai più nelle serie, è una cosa random messa così. 
Piccola soddisfazione personale: Palladium le mette insufficiente. Tiè! Stella va sconsolata dalle amiche e Bloom ci fa sapere che “Non puoi arrivare senza un sorriso alla giornata di domani. Iniziano le NOSTRE vacanze!!!” Come le nostre vacanze? Cosa intende dire con le nostre vacanze? Loro saltano le lezioni e le altre no? Loro possono andare dove vogliono e le altre studentesse imprigionate ad Alfea? Mah!

Nel prossimo episodio: Bloom, per le vacanze, ritorna sul pianeta Terra. E ci sarà solo lei.

1 parola, 20 canzoni: pioggia (2/2)


E neppure oggi c'è la giusta atmosfera per questo post, nel mio paese vento e scirocco. Uno schifo di tempo in tutti i sensi e per tutti i sensi. Questa volta cercherò di scrivere un'introduzione con un filo logico, perché nessuno mi ha avvisato di rileggere dopo aver scritto? Ho corretto così tante frasi che alla fin fine non si capisce niente! Perché non me l'avete fatto notare prima che cliccassi su Pubblica? Non mi va di modificarlo, quindi i miei pastrocchi ai posteri. E ai posteri lascio anche la seconda parte dell'elenco dedicato alla pioggia. Chissà come saranno contenti!!! Vi ricordo che, cliccando sull'immagine, potete ascoltare la canzone su Youtube.

11) Jovanotti - Piove


12) Madonna - Rain


13) Mina - La pioggia di marzo


14) Modena City Ramblers - In un giorno di pioggia


15) Randy Crawford - Rainy night in Georgia


16) Red hot chili peppers - The adventures of rain dance Maggie


17) Supertramp - It's raining again


18) Tina Turner - I can't stand the rain


19) Travis - Why does it always rain on me?


20) Weather girls - It's raining men


Cosa ne pensate di questo elenco? Ho dimenticato qualcosa? Come sempre, fatemi sapere nei commenti!

mercoledì 29 gennaio 2014

1 parola, 20 canzoni: pioggia (1/2)


E mi sembra giusto, scrivo l'elenco dei brani in un giorno di pioggia e oggi che decido di pubblicarlo nubi sparse. Grazie tempo, mi hai rovinato l'atmosfera! Coooomunque sono in tempo, sono ancora in tempo per 1 parola, 20 canzoni di gennaio. Ma passiamo agli esclusi, ai grandi esclusi di questa parola: per me la canzone ideale in caso di pioggia è Dreams dei Fleetwood Mac, ma 1 parola 20 canzoni richiede la parola pioggia (o rain) nel titolo, quindi niente. Inoltre non saranno presenti Peter Gabriel, Gianni Morandi, 40 below summer, Jim Croce, Beatles, Jermaine Jackson ft. Pia Zadora, Prince, James Morrison e Counting Crows. Più altri artisti che avrò sicuramente saltato. Chi sono invece gli inclusi? Ecco i primi dieci nomi, rigorosamente in ordine alfabetico, e domani ci sarà la seconda parte.

1) Adele - Set fire to the rain


2) Billie Myers - Kiss the rain


3) Blind melon - No rain


4) Bobby Darin - Don't rain on my parade


5) Carmen Consoli - Pioggia d'aprile


6) Creedence Clearwater Revival - Have you ever seen the rain


7) Euryhtmics - Here comes the rain again


8) Gene Kelly - Singin' in the rain


9) Guns n' roses - November rain


10) Ice Mc ft. Alexia - It's a rainy day

A domani con la seconda parte, ciaooo!

sabato 25 gennaio 2014

Dubbio musicale n. 134



Salve internauti e benvenuti ad una nuova puntata del dubbio musicale! Nel quesito precedente sono stati assegnati, con mia grande sorpresa, ben due punti: 1 punto a CineBlaBla per aver indovinato l'assolo di chitarra che unisce Calling Elvis dei Dire Straits con Per colpa di chi di Zucchero, ma Nella mi ha fatto notare come la canzone di Zucchero sia anche un plagio di Hitchcock railway di Joe Cocker, e quindi un punto anche per lei. Bravi ragazzi, vi voglio sempre così attenti in questo gioco in cui basta un poco di zucchero e la pillola va giù. Ma pillola rossa o pillola blu?

Facciamo un salto negli anni Ottanta, precisamente nel 1985 quando fu pubblicato...



... What about love degli Heart, che sono stati plagiati nel 1989 da un duo svedese. Ma da chi? E perché? Se siete molto bravi, potreste scrivermi nei commenti anche il gruppo italiano che negli anni Novanta ha plagiato la canzone da indovinare, altrimenti sarà il prossimo dubbio musicale! Buon ascolto! 

giovedì 23 gennaio 2014

Winx Club 1x11: Il regno delle magiche ballerine volanti



Tutti voi avete visto Frozen – Il regno di ghiaccio, giusto? Tutti voi avete presente il castello di ghiaccio creato da Elsa, vero? Beh, scordatelo, qui abbiamo Alfea in una computer grafica plasticosa, con alberi plasticosi, nuvole plasticose, montagne plasticose e la solita musichetta plasticosa. Sì, pure quella è plasticosa.


Iniziamo alla grande con un litigio tra Flora e Stella che stanno per arrivare ai pugni, cari maschietti, oggi avrete il vostro fan service; non c'è il fango, ma suppongo vi possiate accontentare; preparate tutto quel che volete perché lo spettacolo ha finalmente inizio! Ma purtroppo per voi arriva Bloom a placare gli animi, quindi niente combattimento, sorry.
Perché le due fat(t)ine litigavano? L’esame di Flora è imminente e la fata della natura si sta preparando, fin troppo: la camera che condividono Bloom e Flora sembra il laboratorio di Walter White per creare metamfetamina, ma forse lo scopo è proprio quello perché con le droghe puoi contrastare perfettamente streghe, maghi oscuri, elfi neri, Sauron, Griselda e qualsiasi altro nemico. Ma la nostra fata amica di Pollon non si è fermata qui, ha deciso di usare anche la stanza di Stella perché sul suo davanzale arriva più sole per le sue piante, ha perfino sistemato le “mimose vanitose” vicino allo specchio “Vicino agli specchi, capisci?” ribadisce Stella. “Quelle piante si nutrono di luce riflessa”, spiega Flora, “E’ normale che succeda”, “E ti sembra normale anche quello che stanno facendo adesso?” Una caratteristica di queste mimose vanitose è provare gli abiti e i trucchi di Stella. Praticamente delle make up artist di Youtube versione floreale. Ed è anche il motivo per cui le chiamano vanitose. Che simpatici i botanici magici, le matte risate che si faranno per ogni loro stupida creazione, mi chiedo se abbiano creato anche un utilissima pianta che venda i set di pentole a forma di Giorgio Mastrota ma soprattutto la speciale pianta che faccia i trenini di Capodanno, sarà un successone con gli amici!
Oh no, bisogna sopportare le lamentele di Stella, un avviso ai naviganti: oggi la nostra pazienza sarà messa alla dura prova, vedere tutto questo episodio significa vincere una prova di coraggio: “Si provano le mie scarpe, i miei trucchi, i miei vestiti, il mio shampoo, i miei smalti, le mie crema per il viso, quella antiocchiaie, quella idratante, quella per il corpo, quella per i piedi, la maschera per i capelli, la maschera per il viso, lo scrub, l'olio antismagliature, l'olio anticellulite, l'olio di mandarle dopodoccia, l'olio di cocco per la doccia, il mio bagnoschiuma rigenerante, il mio detergente intimo alla fragola, vabbè li devo elencare tutti? E’ un vero incubo! E guarda come si conciano, hanno un gusto davvero orribile negli accostamenti. Ma come ti vesti?”. E’ arrivata Carla Gozzi in persona.
“Tecna non fa tutte queste storie”, dice Flora. Ci aggiungo che, anche se Tecna si lamentasse, nessuno starebbe a sentirla. Ci spostiamo verso la camera che condividono Tecna e Musa.


Qui troviamo solo Musa a studiare, sdraiata sul letto con le scarpe. Bambine, prendete esempio: sul letto con le scarpe sporche, e non vi preoccupate se vostra madre vi sgrida, è lei nel torto: se lo fanno le Winx, potete farlo anche voi a casa, ricordatelo. 
Flora chiede dov’è Tecna, ma pare essere sparita ma chissenefrega è Tecna, mica ci preoccupiamo e quindi continuo a studiare. O a leggere il libro. O a far finta di leggere un libro. Flora apre l’armadio di Tecna dove aveva riposto alcuni semi e troviamo la fata tecnologica legata dalla pianta precocemente cresciuta. Suppongo che Tecna, imprigionata e imbavagliata dalla pianta, abbia provato a fare rumore, a urlare nei limiti del possibile. E la fata della musica, che si vanta di avere l’udito fine e sopraffine, non ha sentito nulla? Ma lasciamo perdere. Flora libera Tecna che ne approfitta per farsi sentire, è finalmente arrivato il suo momento e non intende lasciarselo scappare!
“Stavo cercando dei pantaloni in un armadio che contiene solo un pantalone e una borsa o quel che pare una borsa, per il resto vuoto, a che serve tutto questo armadio per me non lo so, Stella vuoi riempirlo un po' tu?”


“Dicevo, mentre cercavo sono stata catturata da questa specie di rampicante. Ma dico io, questo è Winx Club non Jumanji, Flora hai sbagliato copione  'naggia a te!!! E a chi poteva capitare questo? A Bloom? No, è la protagonista! A Stella, figurati, poi chi la sente per i capelli! No, a me!! A Me". Ok, Tecna, ti sei sfogata abbastanza. 
Per farsi perdonare, Flora decide di trasferirsi nella palude poco paludosa di Melmamora per continuare tranquillamente i suoi studi perché “le mura di Alfea non sono adatte per i miei esperimenti”. Ma Bloom si impunta che bisogna seguirla, che bisogna aiutarla, che magari quel che inventa sembra talco ma non è serve a dare l’allegria, che bisogna farsi i fatti degli altri come fanno in ogni puntata e quindi andiamo con lei. Ma non prima di notare che lei ha promesso a Flora di aiutarla, lo dice "Ho promesso a Flora che l'avrei aiutata e a casa mia le promesse si mantengono sempre", giustissimo ma se hai promesso solo tu di aiutarla perché anche le altre devono seguirti? Come sempre, don't ask, roba da sceMeggiatori.


Flora si ritrova le altre nella palude di Melmamora che, ricordiamo, più che palude è una pianura con delle pozzanghere simil-paludose. Perché siamo proprio a Melmamora? Semplice, bisogna trovare un fiore magico che si trova proprio lì perché l’ecosistema è molto vario e la cui essenza è un rimedio agli incantesimi di malinconia lanciati dalle streghe “E’ un ingrediente fondamentale”. E Flora ride. Perché ride non si sa, non ha detto una battuta o c’è qualcosa che dovrebbe far ridere in “ingrediente fondamentale”? Oppure è un ingrediente fondamentale per altro? In realtà ride perché sa che c’è la fregatura: “Non si può raccogliere, il fiore non lo permetterebbe mai perché è molto permaloso”. E quindi come si fa? Ci si inchina maestosamente sperando di avere la grazia? Si fa qualche moina per rendersi simpatici e leccapiedi? Lo si porta al ristorante di lusso e si paga il conto? “Dovremmo solo chiedergli di stendere uno dei suoi petali e poi usare una goccia di questo, l’ho inventato io”. In questa puntata Ilaria Latini, doppiatrice molto brava, riesce a rendersi davvero antipatica, ma che voce è quella? E Flora, che in genere trovo molto simpatica, in questo momento è davvero irritante, col cavolo che l’avrei seguita nella palude! Per la promessa di un'altra poi!! Buonanotte fiorellino, io resto ad Alfea al calduccio, piuttosto sopporto una lezione di Griselda! Comunque l’invenzione di Flora permette di creare un’infinità di petali ARTIFICIALI!!! La fata della natura che crea roba tarocca!! Vergogna!!! Bloom invece è contenta perché ha già capito che con quell’invenzione evoglia a fumare senza farsi sgamare (sappiate che oggi abuserò di questa battuta come non mai)!!


E così le cinque ragazze vanno alla ricerca di questo fiorellino. E, nel caso qualcuno se lo stesse chiedendo (ma dubito): oggi niente Torrenuvola, niente Fonterossa, niente Tr(uzz)ix, niente specialisti, niente preside pallonara, niente di niente, solo fat(t)ine, contenti?  Oggi sopportiamo solo loro.
Le cinque camminano camminano camminano, e chi si può lamentare? Stella che sporca le scarpe e il vestito e cade in una pozzanghera. Avete presente la bionda della recensione di Sharkman di Yotobi? Se la risposta è no, ecco il video, guardatelo:


Ecco, in questo episodio Stella è esattamente come la bionda di Sharkman e sinceramente le auguro lo stesso destino!


Ed ecco finalmente la magiche ballerine volanti. Solo che non sono ballerine, ma sono ninfee, quindi le magiche ninfeetine volanti. Solo che in questo episodio non usano la magia, quindi non sono magiche ma normali. Le normali ninfeetine volanti. Praticamente delle falene. O delle mosche. O comunque qualcosa di fastidioso.
Queste notano la presenza delle Winx e cercano di fuggire, ma Flora riesce a parlarci e a calmarle “Tranquille, siamo amiche, non vogliamo farvi del male”. Wendyyy, amoreee, sono a casa. Più o meno così. Ma le fate, incuranti dei consigli delle madri sul non parlare con gli sconosciuti, le portano nel loro regno e dalla loro regina che, ci spiega, sull’isola al centro del laghetto c’è un pericolosissimo mostro che ogni giorno minaccia il suo popolo, non possono andare via perché su quell’isola c'è lo Xylit, una pianta che permette la loro sopravvivenza. E non ho capito male, ho ascoltato il dialogo più volte per esserne certa, si chiama proprio come le gomme da masticare della Vivident!


Pubblicità poco subliminale, bravi! La regina continua il suo raccondo, facendoci sapere che la ricerca delle gomme da mastic… pardon della pianta è sempre più difficile proprio a causa di questo mostro e l’ultima volontaria per la raccolta, Lusiz, non ha mai fatto ritorno dall’isola. Le Winx decidono di aiutarle e si trasformano. Nel frattempo le ninfee hanno visto la saga completa, versione estesa, senza pause, de Il signore degli anelli.


Le Winx sorvolano l’acqua (Tecna ha decisamente delle brutte ali) e all’improvviso appare il mostro pericoloso che mangia Musa e torna sott’acqua. Ma come raggiungerla? Flora ha l’idea vincente: “Creiamo delle bolle d’aria”. E Bloom incredibilmente è d’accordo, ma allora il no a prescindere è solo con Tecna! Le fate individuano il mostro che si nasconde in una grotta sotto l’isola dove ben pensa di appisolarsi. E si appisola a bocca aperta in modo che Musa sia facilmente vista. Ah giusto, Musa non è stata ingoiata tipo Geppetto, è rimasta svenuta sulla lingua del mostro. Perché il mostro non l’ha ingoiata e l’ha tenuta lì tipo gomma da masticare? Perché Musa è svenuta? Ma se Musa è svenuta e non ha potuto fare niente, perché il mostro non l’ha ingoiata? Lo so, l’ho già chiesto, ma perché non l’ha ingoiata e dorme con lei in bocca? Ah no no, sta per chiudere le fauci e Bloom riesce ad entrarci, una magia e sono tutte e due fuori. Musa è stata salvata, ma il mostro si è svegliato. Meglio fuggire e si recano sull’isola. 


Flora, tra uno sbadiglio e l’altro (pure lei si sta annoiando di questa puntata), nota che c’è uno splendido profumo. “Lo sento”, dice Tecna, e toccandosi il seno fa apparire una consolle magica per analizzarla. “Questa puntata sostanza è un gas soporifero! Non respirate!! ” Boom, morte soffocate all'istante. Fine. 
Invece no, Tecna si crea una maschera antigas, appunto per non respirare la sostanza, ma tutte le altre si sono ormai addormentate tranne Bloom che cerca di non arrendersi, deve farcela, è la protagonista, ma si addormenta pure lei, ma non prima di aver notato un albero cattivo cattivo cattivo vicino al quale ci sono uccellini addormentati e Lusiz, la fata ninfa prima citata. E’ rimasta solo Tecna che può nuovamente fare la sborona, è il suo momento. La fata crea una bolla magica piena d’ossigeno per far svegliare Bloom e poi insieme allargano la bolla su tutta l’isola in modo da svegliare tutti quanti, amiche e animali. Si sveglia anche Lusiz che con trooooooppe parole e taaaaaanti chissenefrega mentali, ci spiega che il mostro è in realtà una tartaruga e l’isola il suo guscio. Vedi Lusiz, io ho impiegato meno di un rigo per spiegarlo, un po’ di sintesi per favore! 


Anche l’albero cattivo si sta rompendo a furia di sentire tutte queste chiacchiere e cerca di distruggere la bolla creata da Tecna. E ci riesce. E chi può urlare e arrabbiarsi se non Bloom? Colpisce l’albero alla radici con la sua fiamma, anzi il suo incendio (andare dal minuto 17.20 per credere) e il salice inizia a diventare di pietra. Eh? Come di pietra? Non dovrebbe bruciare? Perché diventa di pietra a partire dalle radici e pian piano verso i rami con l'uso del fuoco? Autori, mi spiegate almeno questo??? Ovviamente no, arriva Flora che, con un incantesimo, distrugge l’albero. Oooooook.
Torna la pace nel regno delle ninfee, la tartaruga adesso è libera di andarsene per i fatti suoi, le Winx riportano Lusiz a casa. Però… c’è un però… adesso che non c’è più l’isola-tartaruga, le ninfee come possono prendere le gomme da masticare Vivident che si trovavano sull’isola? Ci pensa Flora che crea centinaia di foglie Xylit con la sua invenzione per creare piante farlocche e artificiali, come premio riceve il fiore magico che si trova solo a Melmarora che è l’ingrediente fondamentale per gli incantesimi delle streghe blablabla. E così vissero tutti felici e contenti.


Nel prossimo episodio: noooo il concorso di bellezza noooo!!!

martedì 21 gennaio 2014

My TopFive: i biscotti che preferisco bagnare nel latte


Ho quasi ventinove anni, ma ogni tanto mi piace riempire la tazza di latte, riscaldarlo nel forno a microonde e berlo. Ma non da solo, sarebbe troppo, ci vuole il giusto accompagnamento e cosa se non dei buonissimi biscotti? E' importante anche il metodo: bagno metà biscotto, mangio quella metà, e poi il resto nel latte in modo che si inzuppi e poi il cucchiaio gnam! E così fino a metà tazza piena... o metà vuota, come volete vederla voi... e poi glu glu glu. Ecco, questo è il mio rito del latte. Ma quali sono i cinque biscotti che preferisco inzuppare? Ecco il mio elenco in ordine di preferenza, ma non prima di dirvi che questi biscotti non sono sempre presenti in casa (ahimé) ma dipende dalle offerte:

5° POSTO: Galletti) Ma non da soli, non ci vogliamo mettere almeno un po' di Nesquik (se c'è)? Certo che sì! Almeno così è meno triste :)


4° POSTO: Ritornelli) Anche se dopo un po' mi annoiano, per quasi mai sono in offerta e quindi quasi mai in casa. Anche qui un po' di nesquik, se c'è, dai. 


3° POSTO: Abbracci) Gnam, iniziamo a fare sul serio. Più il biscotto è calorico, più mi piace, ma sappiamo tutti che più il cibo è buono, più fa ingrassare! Ma vabbè, ogni tanto ci vuole, giusto? GIUSTO???


2° POSTO: Pan di stelle) E suppongo che quasi tutti adorino i pan di stelle. I pan di stelle sono un classico della nostra infanzia, un classico della nostra adolescenza, un classico della nostra fase adulta e (spero) una fase della nostra vecchiaia. I pan di stelle sono un must.


1° POSTO: Gocciole) Gnam, mi finirei tutto il pacco in una giornata tanto sono buoni. Le gocciole sottomarca metà pacco, ma le originali tutte mie non c'è né per nessuno!!! Il mio tesssssoro gnam!!! 


E voi cosa preferite? Bevete ancora latte? Con cosa lo accompagnate? Fatemi sapere!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...