venerdì 10 gennaio 2014

Winx Club 1x10: La fiamma di Bloom perché io, un giorno, sarò pompiere




Il 2014 inizia alla grande, infatti al posto della solita Alfea in computer grafica plasticosa, abbiamo Bloom i cui pensieri sono glitterati e che scambia un pozzo generico per la fontana di Trevi e ci butta due monetine pensando alla ragazza promotrice di Giallo Oro del suo sogno. Ma la fata del fuoco viene subito destata dalla voce di Stella, e chi altro può disturbare il quieto vivere? “Bloom, non hai ascoltato quello che ho detto”, “Scusa Stella, ma non mi interessa la nuova collezione pubblicata su Victoria Secret, in realtà neppure le altre sembrano interessate, secondo me le hai ipnotizzate perché non è possibile che stiano così ferme ad ascoltarti. A parte Tecna che ormai ha perso tutta la sua reputazione nerd.” Musa cerca di cambiare discorso, pare che il professor Palladium debba fare delle esercitazioni nella stanza dello spirito e del tempo… pardon, nella stanza delle simulazioni. “Io non vedo l’ora di andarci, ho un paio di… coff coff simulazioni… sì, diciamo simulazioni, ci credete se dico simulazioni, vero? Non siete maliziose, giusto? Sì, simulazioni”. Ed ecco la non richiesta panoramica su Alfea, difficile perdere le cattive abitudini.

E sappiamo bene che se ad Alfea è giorno, splende il sole e il cielo è azzurrissimo, di contro a Torrenuvola è notte, piove e ci sono i soliti fulmini. Un giorno spero che ci dicano dove si trova Torrenuvola di preciso, perché non è possibile che qui piova sempre. E cavolo, non può piovere per sempre, no? Brandon Lee non è mai stato a Torrenuvola, sicuro. E non esiste neppure l’elettricità né qualche dispositivo magico per illuminare le stanze, no no, semplici candele. Le Tr(uzz)ix complottano come loro solito sulle Winx, in particolar modo sui poteri di Bloom, sui suoi superiori poteri magici (anche se tali poteri non hanno preso neppure il diploma… AHAHAHAHAHAH che battutona!!! Come dite? La visione delle Winx compromette il proprio senso dell’umorismo regredendolo a livello Colorando? E non potevate avvisarmi prima?). “E allora controlliamo” dice Stormy e inizia a urlare… perché? Perché devi urlare in ogni frase? E’ scritto sul contratto? Povera doppiatrice. Per non lasciare la sorella sola soletta, anche le altre due iniziano ad urlare e a creare nuovamente le boccettine di profumo J'adore di Dior Cazzon, molto in voga a Magix, che abbiamo visto nella puntata precedente:


 “Vedete, il potere di Bloom raggiunge livelli di massimo grado. Capite cosa voglio dire?”. In realtà no, ma andiamo avanti. “L’energia magica della ragazzina potrebbe essere pari solo alla fiamma del drago”. E quindi? “Dobbiamo mettere di nuovo Bloom alla prova, dobbiamo esserne sicure”. Amen. Per fortuna l’orco minchione sembra avermi letto nel pensiero e chiede alle sue padrone: “Perché cercate quella fiamma?” Bravo Knut, ottima domanda, sei un grande. “E poi dove può nascondersi una fiamma? In una candela? O in un caminetto? Ma il caminetto della casa di chi?” Come non detto Knut, mi rimangio i complimenti, puoi tornare a pulire la stanza da bravo sguattero. Icy comunque ci fa sapere che “La fiamma porterà ogni cosa allo splendore di un tempo”. Cambio di scena. Grazie eh, chiare ed esaustive!


Alfea. La stanza delle simulazioni prima citata sarebbe una cupola arancione con un pavimento metallico. E basta. Ma le studentesse sembrano essere comunque sbalordite e impressionate. Stanno sicuramente simulando per avere bei voti, non c’è altra spiegazione. Il professor Palladium ci dice che tale stanza è il prodotto della più potente magia e della più sofistica tecnologia”. E qui Tecna ha un orgasmo. Vero. Qua pare che si possano “ricreare ambienti ed esperienze virtuali assolutamente concreti”. Per esempio se qui fate l’amore con un ragazzo virtuale, restate davvero incinte, per intendersi. Si dirigono quindi in un’altra stanza dove c’è un monitor da cui si può controllare tutto quello che succede durante la simulazione. Al che Tecna ha un altro orgasmo. L’abbiamo decisamente persa, ma continuiamo con la storia. Il professor Palladium inizia a ridere senza motivo, spinge lo stesso pulsante più e più volte (ehmmmm disegnatori????? Non fate ripetere la stessa immagine dieci volte di seguito grazie) e appaiono immagini buffe per spiegare in cosa consiste la prova, o meglio le prove: “Potete scegliere tra due prove: l’uso della magia contro le streghe oppure usare la magia per produrre effetti positivi su un ambiente danneggiato. Vi aspetto domani per la prova sveglie e concentrate… vabbè dai, ci vediamo domani per la prova, ogni tanto mi dimentico con chi sto parlando”.

E’ notte, e chi altro pensa ad uscire al posto di riposarsi per farsi trovare sveglia e concentrata? Ovviamente Bloom che passeggia tranquillamente con BranThor e… e… e… un cane? Qui lo spacciano per cane, ma secondo voi che animale è questo?


Io voto per incrocio tra cane, tapiro e cerbiatto. 
La ragazza di fuoco e non inteso come Katniss, ma ahimè Bloom, parla dei suoi timori per la prova nella stanza delle simulazioni, pensa di usare la magia per curare l’ambiente danneggiato nonostante non sappia da dove iniziare, ma prenderle di brutto da delle streghe virtuali non le pare carino. Brandon dice che tutto andrà per il meglio, è la protagonista del cartone e quindi può avere solo ottimi voti. I due si guardano da bravi piccioncini, ma sono spiati da Riven che a quanto pare non ha di meglio da fare che sbirciare di nascosto le coppiette. Chiama telepaticamente Darcy per spifferare quel che ha appena ascoltato. Darcy si teletrasporta direttamente ad Alfea e, con uno schiocco di dita, riesce ad accendere il computer per la prova di simulazione, con una magia manda tutto in crash e appare la dannata schermata blu che tutti noi conosciamo bene. Prima di andare avanti, tre considerazioni:
1) Ma si può entrare così facilmente ad Alfea?
2) Chiunque può accendere così facilmente questo computer? Non c'è una password o che ne so io?
3) Ma il computer è così buggato che basta un semplice incantesimo per farlo andare in tilt? Cosa usano ad Alfea, Windows Vista?


E’ mattina, siamo in camera di Bloom e, mentre questa ripete prima della prova, il conigliastro maledetto entra di nascosto nella sua borsa. 
Siamo finalmente pronti per la tanto temuta prova, la direttrice pallonara Faragonda guarda tutto dal suo specchio in ufficio con la musica del Grande Fratello in sottofondo. La prima ad iniziare è proprio Bloom e, come luogo da curare, viene impostato Domino, una terra molto desolata, triste e fredda. Il professor Palladium invita Bloom ad entrare nella stanza che si illumina come una lampada abbronzante ed appare finalmente questa terra desolata, triste e fredda. E ahimé appare anche Kiko, il coniglietto che spero muoia in questa puntata. Bloom decide di curare il pianeta, butta dei semi di chissà quale pianta in un’unica buca (non sparsi per il terreno ma tutti insieme in un’unica buca, Flora starà sicuramente apprezzando lo stile CheDioMeLaMandiBuona dell'amica), per finire Bloom usa fuoco e calore intorno al fossettino.


Bloom, certo che riesci a bonificare tutto il territorio così, certo, in quale programma di RealMagicTime lo hanno spiegato? E dopo tutti quei semi buttati in un'unica buca, tutto quel calore, niente acqua, esce un’unica piantina e pure brutta, manco Totoro. Ma non c’è tempo per pensarci, appaiono le Trix e Darcy cerca di colpirla. Bloom decide di trasformarsi, nel frattempo le Tr(uzz)ix si stanno mettendo un po’ di smalto alle unghie a riescono perfino a farlo asciugare.
E mentre Bloom si trasforma, io mi chiedo: ma Palladium e le altre studentesse non hanno notato la presenza nelle streghe dal monitor? E la preside Pallonara in persona dal suo specchio? In fin dei conti ci deve essere qualcosa per resettare la prova in caso di incidenti, o causa mancata manutenzione non funziona neppure quello? 
Inizia lo scontro, Bloom pensa di avere di fronte degli ologrammi delle Trix, attacca Darcy con tutto il fuoco che ha a disposizione, la strega viene colpita dalla palla di fuoco e… e niente, non brucia, sviene e basta. Ooooooook. Il coniglio esulta, tifo per le Trix e spero che lo uccidano!!! Aaaaaah ma non sono le vere Trix, scopriamo che le tre streghe sono a Torrenuvola e muovono delle bamboline che ritraggono loro stesse. E si limitano a fare su e giù con le bamboline, sembra di essere in Saw L’enigmista, anzi no sembra di essere in La bambola assassina!!!


Versione pezzente, ovviamente. 
E si passa all’ufficio della preside pallonara che, dal suo specchio, controlla la situazione. Ma qual è la preoccupazione di Faragonda? Una studentessa è in pericolo e va aiutata? No, pensa che le Trix siano ideate da Palladium. Inizia a sospettare che le streghe non siano ideate dal prof dato che Bloom aveva richiesto un’altra prova? Giammai. Intuisce almeno che c’è qualcosa che non va? Seeeeee, che pallonara sarebbe. Cito le sue testuali parole “Palladium ha scelto davvero una prova difficile, se Bloom riuscirà a completarla dovrà darle il massimo dei voti”. Non ho cambiato il dialogo, queste sono davvero le reali preoccupazioni di Faragonda: dare bei voti alla ragazza. 
Andiamo avanti e passiamo a Torrenuvola dove le Trix continuano a fare su e giù con le loro bamboline di pezza (vedere dal minuto 14.20 per credere) e cercano di far uscire tutta l’energia di Bloom. Continua il combattimento, Icy riesce a intrappolare le gambe di Bloom in un enorme lastra di ghiaccio, Stormy urla così tanto per il suo attacco che il terreno si spacca e si aprono degli enormi crateri pieni di lava. Bloom con il suo fuoco si libera e urla. Perché ha l’urlo di contratto. “Adesso basta streghe”


Bloom vorrebbe attaccare le Tr(uzz)ix ma nota il suo coniglietto che sta per cadere nella lava. Cadi cadi cadi cadi cadi!!! Bloom cerca di acchiapparlo al volo ma non ce la fa!!! Sìììììììììììììììììììììììì evviva, crepa conigliastro!!! Bloom dà sfogo a tutta la Forza venerata dagli Jedi, poi passa agli attacchi tecnico: urlo, poi un secondo urlo e sconfigge gli ologrammi delle Trix. Queste ultime sono felici perché “è proprio lei!!”. Non si sa per che cosa, ma come sempre non c'è tempo per le spiegazioni, finalmente Palladium si rende conto che il programma è buggato, preme i tasti come se stesse suonando la nona sinfonia di Beethoven e basta, si ritorna da Bloom. Chi è il regista dell’episodio? 
Bloom è ancora su Domino, sola e triste. Ma nooooooooooooo il coniglio è ancora vivo!!!!! Dannati autori, mi avete illuso!! E no no no no, ci sono centinaia di ideogrammi del coniglietto, sto vivendo un incubo! Tutti svegli e pimpanti, come riconoscere quello vero? Semplice, è l’unico che dorme e si sveglia in quel momento. Di nuovo Palladium “Non capisco, non risponde ai comandi”. E vabbè, mal che vada lasciamo Bloom su Domino insieme al coniglietto, non sarebbe un pessimo finale eh? Consideratelo, cari autori. “Dobbiamo far tornare Bloom!! Proviamo con la magia!!!” Usarla prima no, vero? Purtroppo funziona. Da notare le facce tristi di Tecna e di quelle altre due fate al ritorno di Bloom:


Vi capisco, è identica alla mia. Tutti raggiungono Bloom e Palladium annuncia che le esercitazioni sono sospese finché non verrà aggiustato l’impianto e giustamente le studentesse esultano perché, considerando i tempi di Alfea, l’impianto non sarà mai aggiustato, un po’ come il laboratorio distrutto da Stella che abbiamo visto nel primo episodio. 


Nel prossimo episodio: si ritorna nella palude poco paludosa di Melmamora.

8 commenti:

  1. Sailor cara, leggo ammirata questi tuoi avvincenti racconti senza conoscere nulla dei personaggi..
    Ma malgrado questo è sempre un piacere trascorrere il tempo tra le avventure che ci fai conoscere...
    Un bacio serale e grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nella, un abbraccio caloroso anche a te :)

      Elimina
  2. Le bamboline fanno toccare il fondo all'episodio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero tentata di fare un fotomontaggio e inserire una banana al posto delle bamboline, ma 1) non mi va 2) se hai visto il video è già a doppiosenso con le bamboline perché il gesto è spudoratamente quello!

      Elimina
  3. Mamma mia!
    Un altro articolo divertentissimo!
    Mi è venuto un altro dubbio: ma non potevano semplicemente distruggere il computer della simulazione, in modo che Bloom (perché poi si chiama 'fiore'?) si ritrovasse di nuovo nella scuola?
    E non ho capito il salvataggio del coniglio stronzo. Come lo giustificano gli autori?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti, salvo miei impegni personali pubblicherò un episodio ogni giovedì, max venerdì.
      1) Distruggere il computer delle simulazioni? Naaaaaa e poi chi lo ripagava, e Faragonda di certo non ne avrebbe comprato uno nuovo.
      2) Come lo giustificano? Semplice, non lo giustificano, come sempre. Forse, ma molto forse, il conigliastro che cade è solo un ologramma, quello vero ha dormito per tutto il tempo. Il che non ha senso dato che, se avesse dormito, sarebbe rimasto nello zaino. Roba da sceMeggiatori.

      Elimina
  4. Sono giorni che cerco di leggere e di commentare questo post e finalmente ce l'ho fatta :D
    Ogni episodio di questa "cosa" è sempre peggio: la trama è un qualcosa di sconosciuto, la logica un nemico da combattere e i personaggi al massimo delle macchiette XD
    Peccato che Bloom non sia rimasta sul pianeta desolato con il suo pulciosissimo coniglietto a morire di fame (o meglio, chissà se l'avrebbe mangiato, dopo qualche giorno di digiuno - ok la smetto XD).
    In ogni caso complimenti per la tenacia, ogni puntata di questa rubrica diventa sempre più divertente :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Trama... trama... cosa essere trama?" (cit. sceneggiatore qualsiasi di Winx Club)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...